"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "cristiano"? Game Community intende fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Cerca

 

Piattaforma: PC

Sviluppatore: Sandswept Studios

Genere: Sopravvivenza

Data di uscita: 27 settembre 2013

Modalità di gioco: Single e Multiplayer

Supporto per il controller: No

The Dead Linger, un altro gioco di zombie open world, venne mostrato al pubblico per la prima volta al Comic Con a Sal Lake City. Questo gioco, sviluppato dagli Sandswept Studios, offre un po' di varietà nel panorame di titoli di questo genere, basandosi su di un accentuato gameplay cooperativo, piuttosto che mettersi contro i tuoi simili. Questo avviene poichè i comportamenti buoni dei giocatori sono ricompensati, quindi a giocar bene c'è da guadagnare. 

Un altro aspetto importante di questo titolo sono le dimensioni: è infatti enorme, e tutto ciò che si vede può essere raggiunto. Non c'è il problema di osservare in lontananza delle montagne che sono troppo lontane per poterci arrivare; tutto ciò, ad esempio, è simile a quanto avviene in Skyrim, ed è certamente una caratteristica benvenuta. Inoltre si può interagire con ogni casa, porta e finestra; le finestre si possono rompere, le porte si possono aprire, le scale si possono salire, agendo quindi su ogni elemento che può essere utile.

 

Negli ambienti e attorno alle case si possono trovare mucchi di pezzi di legno ed altre cose, sparse sul terreno. Siete in grado di prendere un pezzo di compensato e di fissarlo in un buco vuoto di un muro, al fine di rafforzare il fabbricato, nonché di mettere in casa tutto ciò che occorre per la sopravvivenza. In questo mondo ci sono uttili bottini da accumulare; questo permette inoltre di rendere il gioco meno noioso quando si viaggia, accumulando una grande varietà di oggetti, che mangono vivi l'interesse e l'attenzione del giocatore.

Gli zombie si radunano in orde e gocciolano sempre di più, man mano che sostano in un luogo. Si inizia in maniera facile, con pochi zombie e voi che correte più velocemente, ma non dura a lungo. Più tempo si passa in una determinata zona, più è necessario agire per sopravvivere, come fortificare le difese o stare in movimento; tutto ciò è necessario, risulta divertente e favorisce la cooperazione. La grafica è buona, e personalmente sono rimasto entusiasmato di visitare questo mondo post-apocalittico, completamente aperto, che offre inoltre una grande quantità di zombie da eliminare e di costruire pesanti sistemi di fortificazione in maniera strategica. Si ha un certo controllo anche in un mondo come questo, il che è una buona cosa.

 

 

Fonte: thumbdestruction.com

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per il suo funzionamento.

Acconsento all'utilizzo dei cookie.

OK