"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "cristiano"? Game Community intende fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Cerca

 

Piattaforme: iOS, Android

Sviluppatore: Firaxis Games

Genere: Strategia

Data di uscita: 2014

Modalità: Single e multiplayer

La dipendenza da Civilization è difficile da rompere. La classica serie del gioco di strategia di Sid Meier offre un raffinato e lento sgocciolamento di successi ed un senso di progressione che ti spinge a giocare "solo un altro turno", per arrivare all'una del mattino. Purtroppo, i sistemi complessi di strategia delle civiltà e le lunghe sessioni di gioco non si trasportano facilmente nel mercato mobile. Nel 2008 Firaxis Games ha rilasciato l'amichevole esperienza di tipo console chiamata Civization Revolution, un titolo che tratta le civiltà che ha rimosso alcuni degli elementi più complessi del gioco, come l'agricoltura ed altro.

Anche se non ha rivoluzionato il gioco di strategia, questa versione riorganizzata di Civilization ha dimostrato di avere abbastanza successo sui dispositivi mobili, ed il sequel ufficiale è una esclusiva mobile. Mentre io sono felice di avere un nuovo gioco di strategia per giocare in movimento, in realtà la maggior parte di questo titolo non è nuova.

Se stai costruendo il tuo impero per la prima volta, Civilization ti fa prendere essenzialmente il ruolo di un signore di un piccolo insediamento umano nel 4000 a.C. La tua attività porta questo piccolo avamposto a diventare un vivace regno che possa resistere a millenni di evoluzione tecnologica e culturale. L'aspetto migliore della serie è che si può vincere in più di un modo. Puoi sconfiggere i tuoi imperi rivali con la forza militare, conquistarli con la superiorità culturale o il denaro, o correre nello spazio. In Civilization Revolution 2 non si gestisce la crescita della popolazione come si fa nelle versioni per PC, ma questo gioco mantiene comunque tutte le ricche caratteristiche di strategia generale per cui la serie è conosciuta. Se non altro, il gioco è più accessibile [...].

Il più notevole cambiamento in Civilization Revolution 2 riguarda la grafica 3D aggiornata. La prima versione iOS era basata su quella per Nintendo DS, che usava sprite 2D. Il nuovo mondo 3D sembra grande, e lo stile artistico è più in linea con quello di Civilization V. A parte il lifting, tuttavia, non ci sono moltre altre similitudini, a parte quelle con l'originale Civilization Revolution. C'è un'infarinatura di nuovi leader, come Winston Churchill e JFK, così come un paio di nuove tecnologie e unità. Tuttavia, queste aggiunte non portano nulla di convincente per l'esperienza di gioco. Ad esempio, le nuove tecnologie della medicina moderna e dell'Information Technology permettono di costruire un paio di meraviglie, e le nuove unità, come i Fighters Jet e la Fanteria SpecOps, si sentono come versioni leggermente ottimizzate delle precedenti unità.

 

 

La semplificazione globale della strategia significa che ci sono meno menu da scorrere, anche se i controlli touch di questo gioco mi hanno causato di tanto in tanto dei problemi. Puoi accodarti e muovere le tue unità con più turni d'anticipo, il che è molto utile [...]. Ho anche accidentalmente sfruttato lo schermo un paio di volte, inviando una squadra a vagare nella direzione sbagliata. In qualche ora si può finire una partita a Civilization Revolution 2; questo è un bel cambiamento di ritmo perchè gli elementi di base del gioco restano sempre coinvolgenti. Putroppo, una delle ragioni per cui il gioco è così breve consiste nel fatto che le mappe sono claustrofobiche, che si percepiscono più come appezzamenti agricoli che come mappe del mondo. E' difficile avere più di qualche città in qualsiasi continente, e la vostra piccola flotta può può circondare il globo in una manciata di giri. Ciò significa che non ci vorrà molto tempo per scoprire tutti i manufatti o gli altri paesi sulla mappa.

I difetti di Civilization Revolution 2 non nuociono alla sua natura coinvolgente. A un certo punto del gioco, ci si potrebbe ritrovare a correre dietro a Cleopatra per una vittoria finanziaria, per poi deviare alcuni dei vostri fondi dopo che Ghandi ha dichiarato guerra, che è divertente ogni volta. Oppure si potrebbe notare che sia Abramo Lincoln sia Montezuma sono attaccati da due fronti, decidendo poi di evitare del tutto il combattimento correndo per le stelle, vincendo la partita con la costruzione di una stazione spaziale internazionale. Come i suo predecessori, Civilization Revolution 2 è pieno di grandi momenti che vale la pena raccontare ai vostri amici. Purtroppo, i fan di Civilization scoprono che hanno già raccontato molte di queste storie.

Fonte: gameinformer.com

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per il suo funzionamento.

Acconsento all'utilizzo dei cookie.

OK