"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "cristiano"? Game Community intende fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Cerca

 

Piattaforma: PC

Sviluppatore: Wargaming

Genere: Multigiocatore di massa

Data di uscita: 17 Settembre 2015

Modalità: Multiplayer

Supporto per il controller: No

L'ultimo gioco militare di Wargaming soffre un po' per via dei suoi predecessori e della sua ambientazione, pur essendo uno dei più audaci ed intriganti titoli online disponibili. E' un peccato, davvero, perché manca l'approccio intenso e frenetico del mondo degli aerei da guerra e l'infallibile giocabilità innata di World of Tanks.

Ogni partita sembra essere un masterizzatore lento, con la conseguenza che alcune mappe sono un po' faticose da affrontare, mentre ci si trascina con una corazzata attraverso degli arcipelaghi, al fine di raggiungere il vostro obiettivo. Non si tratta di saltare direttamente in gioco e far saltare in aria i vostri compagni. Mettendo da parte le limitazioni della materia trattata, World of Warships supera i suoi predecessori, sia in termini di aspirazioni storiche, sia in termini di personalizzazione e profondità. Ci sono quattro diverse classi di navi disponibili: i cacciatorpedinieri, gli incrociatori, le corazzate e le portaerei, ciascuna delle quali offre una selezione di diverse navi, sulla base di esempi storici reali. Naturalmente, a causa delle loro caratteristiche diverse, ciascuna classe di navi offre un diverso stile di gioco. Questa varietà di attributi è gradita, in quanto si hanno essenzialmente quattro modi diversi di giocare.

C'è il solito stuolo di componenti aggiornabili, similmente a quanto accade in World of Tanks o World of Warplanes, nonché la possibilità di aggiornare il capitano della tua nave, aggiungendo un nuovo livello di personalizzazione. Il combattimento in sé è tecnico e difficile da padroneggiare, dal momento che dovete costantemente calcolare la traiettoria dei vostri colpi e compensarla in base alla distanza che c'è fra voi e il nemico. Le navi più grandi hanno cannoni che colpiscono duramente, ma che impiegano molto tempo per essere ricaricati, il che significa che quando premete il pulsante di fuoco siete in balia del contrattacco.

La natura tecnica delle battaglie che intraprendete si può sentire lenta e complicata, ma dopo un paio d'ore con questo gioco, cliccherete in maniera più facile. A volte è frustrante, quando sei bloccato con una squadra che non funziona bene insieme, dal momento che le diverse classi di navi fanno sì che la cooperazione sia fondamentale. Non si può semplicemente utilizzare una portaerei, ma occorrono un cacciatorpediniere e delle navi da guerra con le armi completamente surriscaldate.

 

 

Come tutti i giochi online, la vostra esperienza è dubbio influenzata da chi vi circonda. Quando sei in un buon server con un buon gruppo di velisti, World of Warships può essere estremamente piacevole, offrendo un'esperienza di battaglia più tattica e realistica, rispetto ai suoi predecessori. La quantità di contenuti disponibile è abbastanza sorprendente, anche se dovrete accumulare abbastanza denaro in-game per comprare delle attrezzature di fascia alta. Per quanto riguarda il free-to-play, vi porterà via molto tempo se avrete la pazienza di dominarlo.

Fonte: gamestm.co.uk

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per il suo funzionamento.

Acconsento all'utilizzo dei cookie.

OK