"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "cristiano"? Game Community intende fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Cerca

 

Piattaforma: PC

Sviluppatore: From Software

Genere: Azione, GDR

Data di uscita: 23 Agosto 2012

Modalità: Single player, multiplayer

Supporto per il controller: Sì

Un giocone !!!!

L'avevo comprato scontato nel lontano 2012 ma mai giocato. Poi un mese fa ho deciso di provarlo e mi sono subito accorto dello sbaglio commesso.

Si potrebbe definire un action/Rpg dato che ha molte caratteristiche di entrambi ma ha introdotto un nuovo genere, quello dei Soulstrike ossia vg caratterizzati da una difficoltà molto sopra la media con un sistema di combattimento molto profondo dove, dai propri errori e dalle numerosi morti ingame, si riesce a imparare come battere i numerosi nemici e le pericolose ambientazioni.

Quindi una difficoltà (quasi) mai frustrante ma punitiva che una volta battuto un boss o completato un dungeon, sa dare un senso di soddisfazione come pochi.

 

 

La trama di gioco è molto ben fatta a differenza di come dicono in molti, solo che invece di essere raccontata e spiegata in modo normale, questa viene "nascosta": infatti per conoscere meglio le vicende bisogna leggere attentamente le descrizioni degli oggetti che si raccolgono e non fermarsi ai primi dialoghi con i Npc.

Il sistema di combattimento è molto profondo e permette al giocatore di scegliere il proprio stile tra attacchi a lunga distanza, magie, armi pesanti che appesantiscono ma fanno un male cane al nemico e armi leggere che permettono una elevata agilità. Inoltre il feedback dei colpi e le animazioni in combattimento sono fatte in modo superbo come ben pochi vg al giorno d'oggi.

 

 

Il Design e le ambientazioni del mondo di gioco sono stupende e attingono a piene mani dall'universo fantasy europeo nonostante sia sviluppato da un team giapponese. Il level design e la cura dei personaggi sono fatti in modo maniacale e i Boss che sono numerosissimi, sono tra i migliori mai incontrati sia per quanto riguarda il combattimento, ma anche per il loro aspetto e il Lore.

Molti saranno una vera spina nel fianco, ma dopo numerose morti si riuscirà a imparare il loro pattern d'attacco e i loro punti deboli, quindi con abilità e giusto tempismo la vittoria sarà assicurata.

 


Infine il multiplayer asimetrico che permette ai giocatori di giocare in cooperativa o di invadere/essere invasi e dare filo da torcere agli altri giocatori. Nonostante siano passati quasi tre anni dall'uscita si incontrano ancora numerosi giocatori online. Il gioco è legato imprescindibilmente all'online e l'unico modo per non essere invasi è quello di giocare offline.

Consigliato agli amanti degli action/rpg ma sopratutto a persone con molta paziena :)

Autore: Davidowksy

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per il suo funzionamento.

Acconsento all'utilizzo dei cookie.

OK