"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "cristiano"? Game Community intende fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Cerca

 

Piattaforma: PC

Sviluppatore: Magiko Gaming

Genere: Platform

Data di uscita: 28 marzo 2014

Modalità di gioco: Single player

Supporto per il controller: Sì

Beh, Platformines sembrava proprio un gioco ben riuscito. Ad un primo sguardo potrebbe sembrare una delle prossime gemme indie, come gioco di piattaforme. Infatti si tratta di un bel platform in 2D, un po' shoot 'em up, con un salto quintuplo ed il bottino "randomizzato", ciè casuale. Questo è un bel sacco di bottoni che ti spinge ad andare avanti, amico.

Ti stai lanciando rapidamente nell'azione, schivando pipistrelli e tizi poco amichevoli mentre il gioco distribuisce biogiotteria. Non è niente di eccezionale, ma si percepisce come un qualcosa di grande, in un primo momento, con un tipico ciclo continuo uccidi-bottino-vendi. All'inizio sembra un vero e proprio zuccherino, con l'emozione immediata di uno sparatutto in 2D, unita in qualche modo ad una raffinata meccanica di esplorazione tipica dei giochi di ruolo, ma poi quali sensazioni evoca questo gioco per PC?

I quattro tipi di pistola che potete usare sono ottenibili abbastanza rapidamente, è quindi Platformines non ha molta varietà. Man mano che aumenti la tua salute le pistole fanno più danni ed i nemici diventano più forti. La vostra pistola uccide con tre colpi i quadrati blu galleggianti, mentre quella nuova può eliminare i quadrati rossi, sempre galleggianti, sempre con tre colpi.

 

 

l tutto non è convincente. Il personaggio che controllate ed i nemici esistono solo per annullarsi a vicenda, per cui dopo un po' questo titolo risulta monotono. Non ci sono abilità o caratteristiche particolari da sbloccare, non c'è un rampino, un jet-pack o attacchi particolari, nessun attacco speciale o proiettili superpotenziati.

 

 

La presenza di elementi RPG non è sufficiente a colmare queste lacune. Non ci sono boss o obiettivi per intercalare l'azione "schiva e uccidi", solo una serie di armi da raccogliere man mano che si percorrono le mappe. Dopo solo poche ore di gioco la meccanica ha smesso di essere coinvolgente, per quanto riguarda la maggior parte dei combattimenti, con l'unica possibilità di essere giocato con i vari tipi di pistola. C'è anche un piccolo puzzle di cinque minuti, alla fine, con tanto di schermata che dice "ben fatto" per pagare in qualche modo gli sforzi del giocatore. Nonostante tutte le sue promesse, purtroppo, Platformines è un gioco simile ad un palloncino che si sgonfia.

 

 

Fonte: videogamer.com

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per il suo funzionamento.

Acconsento all'utilizzo dei cookie.

OK