"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "cristiano"? Game Community intende fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Cerca

 

Dal momento che ho potuto ufficialmente mettere per la prima volta le mani su The Crew, a mio piacimento e senza essere vincolato a limiti di tempo com all'evento E3, ho potuto fare quanto desideravo, cioè vedere quanto sia grande in questo gioco la mappa degli Stati Uniti. Si tratta di una mappa ridotta, invece di una vera e propria riproduzione, ed ero curioso di vedere quanto tempo avrei impiegato per guidare da una grande città sulla costa orientale, fino ad un'altra della costa occidentale.

Per la mia corsa, ho scelto di guidare dal centro di New York al centro di Los Angeles. Dopo aver selezionato il percorso sul GPS, il gioco mi ha detto che il percorso sarebbe stato lungo 71 miglia. OK, avevo finalmente capito la scala del gioco. Ma si sarebbe trattato di 71 miglia effettive? L'auto che ho usato per testare il tutto è stata una Nissan 370Z del 2013, con cui ho viaggiato mediamente a circa 150 miglia all'ora su lunghi tratti di strada. Durante questo viaggio ho avuto un solo incidente grave, che ha aggiunto solo 10 secondi in più, sono stato inseguito per due volte dalla polizia, con uno che è finito in una manciata di secondi, correndo più veloce di loro su una strada affollata, e l'altro che è durato per ben 5 minuti. Questi inseguimenti non mi hanno fatto discostare dal piano di guida del GPS, quindi non hanno avuto effetti. Infine, ho seguito il GPS per tutto il tempo. Il tempo finale fra la Midtown di New York e la Downtown di Los Angeles è stato di 39 minuti.

Questo è impressionante per molti motivi. In primo luogo, il fatto che ci sia voluto così tanto tempo, andando a quasi 150 miglia all'ora per oltre l'80 % della strada, significa che la mappa ha sicuramente un grande senso di scala. L'ultima volta che sono stato impressionato dalla grandezza di un mondo di giochi di corse è stato con i titoli Test Drive. La differenza principale con The Crew, però, è la diversità delle ambientazioni.

Fonte: gamezone.com

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per il suo funzionamento.

Acconsento all'utilizzo dei cookie.

OK