"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "cristiano"? Game Community intende fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Cerca

 

La lista dei franchise di Nintendo è lunga e illustre. Da Mario a Metroid, da Zelda a Star Fox, il loro patrimonio di creazione di fantastici giochi in lunghi franchise in piedi è da ammirare da parte di qualsiasi sviluppatore di videogiochi od editore.

Il gran numero di aziende che hanno preso in prestito o copiato idee da questo sviluppatore giapponese è troppo lungo da elencare. Tuttavia, negli ultimi dieci anni o giù di lì, Nintendo ha raramente realizzato un grande gioco per console basato su un'idea completamente nuova. Era quasi come se ogni nuova scintilla creativa fosse stata chiusa a chiave in una vecchia idea, non potendosi liberare dalla sua presa.

Naturalmente possiamo guardare a titoli più piccoli, come Steel Diver, Harmoknight ed anche al recente Boxboy, ma nessuno ha sentito che Nintendo avesse dato peso e sostegno alle spalle di questi titoli. Era come se fossero stati delle dita dei piedi immerse nell'acqua, prima di scoprire che era un po' troppo calda e non del tutto giusta.

Tuttavia Splatoon è l'epitome di ciò che un nuovo marchio in franchising dovrebbe essere. Fresco, emozionante, e che lascia l'acquolina in bocca. E' per i colori brillanti che riempiono lo schermo ovunque tu vada, con la sua musica dal sapore funky, e questo è in contrasto con i tipici sparatutto standard.

 

 

Un sacco di gente ha visto Titanfall come il futuro del genere degli sparatutto. Ma quando si confrontano Titanfall e Splatoon, in termini d'innovazione, non c'è paragone. A differenza di Titanfall, il cuore di Splatoon è "coprire tutto con l'inchiostro", e questa è una meccanica che non abbiamo mai visto prima, i valori fondamentali del gioco sono unici, e questa è una cosa difficile da realizzare in questi giorni.

Negli ultimi anni abbiamo visto comparire Mario in quasi tutto quanto si possa pensare. Golf, tennis, ed anche puzzle e draghi. Tuttavia, il rilascio ed il sostegno di Splatoon dimostra che Nintendo è finalmente disposta a sostenere una nuova avventura? Ritengo che cinque anni fa sarebbe stato difficile vedere Nintendo realizzare un franchise dal nucleo completamente nuovo. Naturalmente Wii Sports ha conquistato tutto, tempo addietro, ma non era davvero il gioco che i fan più accaniti dei classici potevano apprezzare. Ma, per quanto riguarda Splatoon, si può sostenere che è esattamente ciò che stavano cercando.

Splatoon arriva in un momento in cui i cosiddetti grandi editori AAA stanno riempiendo il settore con una sicurezza di 7 o 8 su 10 titoli nominali. Questi giochi vengono rilasciati e realizzano un profitto considerevole, ma hanno difficoltà nel generare una qualsiasi emozione genuina. Assassin's Creed: Syndicate sembra bello e sono sicuro che sarà un gioco decente, ma c'è davvero qualcuno che resterà sorpreso quando ci metterà sopra le mani?

 

 

In Splatoon Nintendo ha riconfermato il suo aspetto creativo. Non solo arriva in un momento in cui i titoli indie stanno dominando, ma dimostra anche che una grande azienda può aprire davvero la strada nella progettazione creativa dei giochi.

Mentre il Wii U può essere ora una causa persa, per Nintendo non c'è alcun motivo per cui non possa andare avanti con questa filosofia di design, con la creazione di nuovi titoli di marca e di esperienze che potrebbero diventare un punto di vendita fondamentale per la console NX. Nintendo, come società, non ha bisogno di alcun tipo di risparmio, ma liberarsi dalle catene di Mario è quanto occorre per evolversi. Forse il fatto che la Wii U non stia vendendo così bene ha fatto decidere a Nintendo di realizzare un gioco come Splatoon. Non era sicuro o garantito che avrebbe fatto guadagnare una barca di soldi, ma è sicuro che ha avuto un impatto positivo su tutti coloro che ci hanno giocato finora. Nintendo, a proposito di Splatoon, ha affermato che sta cercando di "rimanere fresca", e per il bene dell'innovazione nei giochi può continuare a lungo così.

Fonte: casuallyaddicted.co.uk

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per il suo funzionamento.

Acconsento all'utilizzo dei cookie.

OK