"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "cristiano"? Game Community intende fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Cerca

 

Satya Nadella di Microsoft ribadisce che la Xbox One è fatta per giocare, e non per guardare la TV. La conferenza che Microsoft tenne all'E3 del 2013 non andò bene come sperava la società, per il fatto di aver posto la sua attenzione in maniera particolare sull'aspetto videoludico. Nei mesi successivi a questo annuncio, la comunità Reddit, in particolare, si mise contro la console Xbox One, facendo in modo che Microsoft tornasse su alcune delle sue ambizioni. Ancora oggi, c'è chi pensa che Microsoft sia andata troppo lontano rispetto al nucleo di questa azienda, ma Nadella sta mettendo in chiaro che l'attenzione è sul gioco.

Dopo che Nadella scrisse una lettera aperta a tutti i dipendenti di Microsoft, iniziò un piccolo giro d'interviste, in cui parlò a Cnet riguardo la Xbox One ed i suoi piani per questa console, affermando: "Sono molto felice di avere il franchising Xbox, soprattutto in un momento in cui il gioco sta diventando molto importante, come un aspetto della vita digitale e del mondo mobile. La maggior parte del tempo come è stata trascorsa? Giochi. La maggior parte dei soldi spesi? Giochi. Xbox è uno dei marchi più amati in fatto di videogiochi. Penso a questo e voglio che la squadra sia super ambiziosa riguardo al gioco... Non importa che non è fondamentale per la produttività... Siamo nel team Xbox perchè vogliamo vincere nel gioco, deliziare in clienti con i videogiochi e far crescere la base dei fan. Ho voluto dirlo esplicitamente, perchè penso che sia OK per una grande azienda come la nostra di essere orgogliosi riguardo aspetti in cui stiamo avendo un forte impatto al di fuori del nucleo."

In pratica, per Nadella, il gioco è al centro della console, non la TV, lo streaming o qualcos'altro in questo momento, ma il semplice gioco. Per i giocatori core di Xbox One, questo sarà certamente apprezzato. Mentre aspettiamo che Microsoft spinga i suoi contenuti originali tramite programmi televisivi, per i quali ci sono già dei prodotti in cantiere e alcuni sono stati già rilasciati, l'attenzione è ancora sui giochi.

 

 

Fonte: cnet.com

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per il suo funzionamento.

Acconsento all'utilizzo dei cookie.

OK