"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "cristiano"? Game Community intende fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Cerca

 

Dal mese di novembre, Microsoft ha portato avanti molti sconti per incrementare le vendite delle console, e questo ha avuto per l'azienda esiti positivi. Le vendite della Xbox One, per 2 mesi, hanno superato quelle della PlayStation 4, e mi aspetto che rimanga in testa per un altro mese, per via dello sconto applicato da Microsoft all'Xbox One, portandola a 349 dollari.

 Insieme al taglio del prezzo, si hanno anche due giochi in bundle.

Ora che per Microsoft sta andando bene, mettiamo da parte la discussione riguardo a "chi sia in cima alle vendite", e pensiamo a quanto denaro in realtà Microsoft abbia guadagnato, nel confronto PS4 vs Xbox One durante i mesi di novembre e dicembre. Sì, la console ha venduto più della PlayStation 4, ma questa era a prezzo pieno, quindi Sony potrebbe aver venduto meno console, realizzando però un maggior profitto, in quanto Microsoft non solo ha tagliato i prezzi, ma ha anche incluso i giochi.

Personalmente, quello che penso è che Microsoft stia non solo cercando di vendere le Xbox One ai suoi fan per realizzare un profitto immediato, ma anche per quanto riguarda le vendite a lungo termine. Forse vogliono ottenere più popolarità fra i giocatori di console, in modo che quando verrà rilasciata una nuova piattaforma, nel giro di pochi anni, le vendite saranno maggiori e la concorrenza con Sony sia più forte!

Non credo che Microsoft sia in grado di mantenere le vendite, in maniera superiore a Sony, per molto tempo, ma non sarei sorpreso se mi sbagliassi. Molti giocatori che hanno acquistato la Xbox One sono molto soddisfatti dell'acquisto, il che potrebbe significare che potrebbero diventare potenzialmente dei clienti più fedeli per le prossime generazioni di console.

Fonte: gamingrater.com

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per il suo funzionamento.

Acconsento all'utilizzo dei cookie.

OK