"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "cristiano"? Game Community intende fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Cerca

 

Studios Kovok ha sede nel Regno Unito e sta lavorando su Project Nebula, un mondo interattivo in 3D dove i giocatori possono usare degli avatar personalizzati per socializzare e giocare insieme. Il gioco iniziò ad essere finanziato tramite una campagna di crowdfunding su Kickstarter, ma purtroppo la campagna è stata cancellata. Tuttavia, il gioco è ancora in fase di sviluppo per mezzo dei risparmi della società e di investimenti privati.

Oltre alle piattaforme Windows e Mac, questo titolo sarà un'esclusiva per la PlayStation 4. Questo ha evidentemente portato molti fan a considerare Project Nebula come il successore spirituale di PlayStation Home per la PS4. Tuttavia la mancanza di una versione per la Xbox One è piuttosto sorprendente, dal momento che la piattaforma di Microsoft non ha una solida comunità propria.

Un dirigente di Kovok ha rivelato a GamingBolt la decisione di produrre una versione in esclusiva per la PS4: "Eravamo sviluppatori di PlayStation Home e tutti i nostri fan sono possessori di una PS3. Rilasciare il gioco sulla PS4 è un qualcosa di naturale per noi, ed è ciò che i fan volevano." Dato che Kovok sta spingendo Project Nebula come il nuovo PlayStation Home per la PS4, Sony non ha avuto problemi al riguardo? A quanto pare no. "Project Nebula non condivide solo il lato sociale di PS Home. Il mondo ha un solido background, piuttosto che essere solo una stanza di chat con avatar in 3D. Per Sony funziona come qualsiasi altro gioco, non sono contro di esso."

Fonte: gamingbolt.com

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per il suo funzionamento.

Acconsento all'utilizzo dei cookie.

OK