"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "cristiano"? Game Community intende fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Cerca

L'ormai famigerato Star Citizen, sì, il gioco di simulazione di combattimento spaziale del ragazzo che sta dietro a Wing Commander, va ora affermando che, se saranno raccolti 50 milioni di dollari, verranno aggiunte tre autentiche lingue aliene al gioco. Chris Roberts e la sua squadra di Space Industries stanno progettando di utilizzare questi soldi per lavorare con dei veri esperti di linguistica, per introdurre tre lingue totalmente uniche per le principali razze aliene. Le sue speranze? Che la gente un giorno parli i suoi linguaggi alieni in maniera molto simile all'infame idioma dei Klingon.

La notizia arriva da un post sul sito web di Space Industries, dove Chris Roberts continua a spiegare che lui non vuole "traduttori universali, [o] incomprensibili versi degli animali", ma che vuole che gli "alieni di Star Citizen parlino delle proprie lingue". Con la recente notizia che il gioco non sia ancora pronto per le console della generazione attuale (PS4 e Xbox One, per coloro che devono ancora recuperare) sembra che questo sia ancora molto lontano per realizzare l'obiettivo di Chris Roberts, per un gioco che ha tuttavia già ricevuto più di 48 milioni di dollari di fondi. Il gioco è atteso da tempo nell'arco di questo decennio, con una promettente data di rilascio stimata per il 2015.

Autore: Pedro Urquia

Fonte: twinfinite.net

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per il suo funzionamento.

Acconsento all'utilizzo dei cookie.

OK