"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "cristiano"? Game Community intende fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Cerca

 

In un'intervista con PlayStation Access, il creatore di Oddworld Lorne Lanning ha rivelato che il suo studio Just Add Water ha ancora in fase di pianificazione il remake del gioco del 1998, Oddworld: Abe's Exoddus.

Il team sta cercando di pensare a quale "roba speciale" si possa aggiungere per migliorare il titolo, proprio come è accaduto con Oddworld: New 'n' Tasty, che ha unito le caratteristiche dell'originale Abe's Oddysee con quelle di Exoddus.

Lo studio non è ancora "completamente in trincea", ma il nuovo remake è ancora sul tavolo da disegno. Lanning spera che tutti questi remake siano allettanti per dei nuovi fan del franchise Oddworld, in modo da poter guadagnare abbastanza per iniziare a realizzare un nuovo IP.

 

 

Riguardo alle piattaforme di crowdfunding come Kickstarter? Lanning non vuole "andare là fuori a buon mercato con la speranza di vincere alla grande". Vuole essere onesto in quello che fa e capire quanto questo potrebbe realisticamente costare. Per esempio, chiedere 400.000 dollari non sarebbe sufficiente, dato che nemmeno 1,75 milioni lo sarebbero; la cifra si aggirerebbe intorno ai 2 milioni di dollari.

Ad ogni modo il crowdfunding rimane "una delle opzioni più interessanti oggi disponibile", e se è ben fatto uno sviluppatore ne può trarre beneficio, come è successo con Star Citizen, che è andato "eccezionalmente bene", ed oggi ha un budget di quasi 85 milioni di dollari. Lanning ha anche parlato della realtà virtuale e ha detto che sarebbe sciocco ignorarla, ma accettarla è difficile, perché la VR è qualcosa che si deve sperimentare per conto proprio per capire ciò che può offrire ad un videogioco. Ha detto che occorre costruire un gioco per la VR e non il contrario.

Studi intependenti come JAW devono stare attenti a quello che fanno, perché "le nostre tasche non sono senza fondo", e si è quindi esposti al grave rischio di fare un passo falso.

Fonte: gamewatcher.com

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per il suo funzionamento.

Acconsento all'utilizzo dei cookie.

OK