"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "cristiano"? Game Community intende fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Cerca

 

La prima espansione per Stellaris è stata annunciata, si tratta di Stellaris: Leviathans, che promette di riempire la Galassia di nuove avventure e sfide. I giocatori avranno il compito di esplorare un universo in cui creature temibili e giganti addormentati abitano fra una miriade di nebulose ed ammassi stellari.

Secondo la pagina di Steam, questa espansione offre tre nuove aggiunte al gameplay: i Guardiani, che sono potenti entità spaziali dalle misteriose origini e con particolari motivazioni, i quali possono interagire con il giocatore; le Enclavi, che sono avamposti indipendenti di commercianti ed artisti disposti a fare accordi con gli imperi che popolano le varie galassie di Stellaris, ed un qualcosa chiamato "guerra in cielo", un conflitto epico fra due antichi imperi caduti che decidono di farsi guerra, lasciando chiunque nel mezzo di una situazione precaria.

 

 

Una cosa interessante da notare è che questa espansione è stata definita come il primo "story pack" del gioco, il che implica che i contenuti saranno incentrati più sugli eventi narrativi e l'atmosfera, piuttosto che sulle meccaniche, come nella tradizione delle espansioni di Paradox. In realtà, dato che Alexis Kennedy, il co-fondatore e direttore creativo di Failbetter Games (che ha sviluppato Sunless Sea), è stato assunto per lavorare come scrittore per Stellaris, questa idea ha perfettamente senso. Stellaris: Leviathans dovrebbe essere disponibile per l'autunno 2016.

Fonte: thezeroreview.com

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per il suo funzionamento.

Acconsento all'utilizzo dei cookie.

OK