"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "cristiano"? Game Community intende fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Cerca

 

Non è inaudito vedere un gioco cambiare il suo motore nel corso del suo sviluppo. Per un motivo o per l'altro, la scelta originale semplicemente non ha funzionato. Purtroppo, ho visto troppo spesso accadere questo in centinaia di titoli che ho sostenuto tramite Kickstarter. Nel caso di A Song for Viggo, la decisione di usare Unity non ha funzionato del tutto come previsto.

Dopo l'ultimo aggiornamento di A Song for Viggo, Simon Karlsson ha annunciato che il suo team si sta muovendo verso una piattaforma dedicata allo sviluppo di giochi d'avventura, Visionaire Studio, una decisione che sono sicuro che non sia stata presa alla leggera. Uno dei motivi principali che sono stati citati è che Unity non funziona bene per questo tipo di gioco.

La buona notizia, si spera, è che questo acceleri lo sviluppo di A Song for Viggo. Sembra che la maggior parte del lavoro svolto riguardi lo sviluppo delle attività, e che la programmazione sia attualmente al minimo. Sfortunatamente, ciò significa che dal 3D si passerà al 2D. L'appiattimento, che fondamentalmente equivale ad un lavoro di origami avanzato, potrebbe far perdere un sacco della profondità originariamente prevista.

 

 

Come ciò funzioni, resta tutto da vedere. È difficile immaginare come questo cambiamento d'impatto del motore possa influenzare la sensazione generale del gioco. Senza vedere A Song for Viggo in azione con Visionaire Studio, non posso in alcun modo giudicarne la qualità. Detto questo, sono sicuro che non ci sarà una grande perdita rispetto alla visione originale.

Fonte: cliqist.com

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per il suo funzionamento.

Acconsento all'utilizzo dei cookie.

OK