"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "cristiano"? Game Community intende fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Cerca

 

Harvest Moon sembra un po' diverso in questi giorni. Forse è per via dello strano taglio di capelli dopo che esce da un mucchio di fieno, oppure a causa di un bel paio di tute? Be', per ora è tutto ciò che ultimamente hanno aggiunto al gioco Harvest Moon: The Lost Valley. Tuttavia non preoccupatevi, pare proprio che questo titolo stia venendo bene. Questa è la prima volta per lo sviluppatore Natsume di procedere da solo con la serie Harvest Moon. The Lost Valley espande questo universo lunare, con l'introduzione di nuove ambientazioni a carattere semi-fantastico.

Dopo che siete incappati in una tempesta di neve e dopo che siete stati portati in salvo da una voce misteriosa, qualcuno vi chiede di contribuire al ritorno di stagioni normali nella Lost Valley, che risulta attualmente intrappolata in un continuo inverno. Questo compito richiede di condurre una sorta di azienda agricola nel miglior modo possibile, fino ad un ritorno di una tranquilla stagionalità; in tutto ciò s'innesta un tipico gameplay di simulazione di fattoria, che tutti noi conosciamo ed amiamo.

 

 

Ciò che contraddistingue questo titolo da altri simili, è la maniera d'interagire con chi vi circonda e con cui gestite l'azienda agricola. Non dovete più recarvi tutti i giorni in città per vendere i raccolti e addirittura corrompere la gente del paese. In Lost Valley la città è stata sostituita da una rete di altre installazioni rurali, con cui si dvono intrattenere rapporti al fine di rafforzare la vostra unione con il vicinato. Tutto ciò che accade nel vostro terreno agricolo vero e proprio, comporta che non dobbiate mai lasciare il tutto incustodito. Le possibilità di personalizzazione sono enormi, dal momento che si possono utilizzare tecniche di costruzione in stile Minecraft per creare pianure elevate, scavare stagni, costruire torri di terra incredibilmente alte o qualunque altra cosa desideriate. Per tutta la durata del gioco occorre inoltre compiere azioni che i fan apprezzeranno, come prendersi cura degli animali e della cucina, rafforzando l'idea portante di Harvest Moon, ossia che il duro lavoro paga, anche se il questo caso richiede la semplice pressione di un tasto.

Fonte: gamesradar.com

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per il suo funzionamento.

Acconsento all'utilizzo dei cookie.

OK