"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "cristiano"? Game Community intende fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Cerca

In seguito alla presentazione della demo di Metal Gear Solid V: The Phantom Pain, al Gamescom, Hideo Kojima ha risposto alle domande dei fan, dalle cui risposte si evince una certa comprensione del suo processo creativo. Alla domanda su quale gioco della sua carriera sarebbe interessato a rifare, ha scelto Metal Gear Solid.

Prima di rispondere, però, Kojima si è affrettato ad affermare che non gli piace rifare i giochi o guardare al passato, ma se solo fosse un produttore ed avesse una squadra per realizzare un remake di un gioco, avrebbe scelto Metal Gear Solid. Se mai lo rifacesse, ha detto che vorrebbe avvicinarsi allo stile dell'ultimo film del pianeta delle scimmie, che mantiene buoni legami con gli originali, ma cambia drasticamente altri aspetti.

 

 

Kojima ha anche detto che se potesse essere un qualsiasi personaggio di un qualsiasi film, lui vorrebbe essere Mad Max, in particolare quello di Mad Max 2: The Road Warrior. Ha anche scherzato sul fatto che avrebbe voluto realizzare un gioco su Mad Max, e che qualcuno lo dovrebbe lasciar fare.

Alla domanda su come si svaga dopo il lavoro, rimanendo eccitato in modo creativo, Kojima ha risposto che guarda un film ogni sera prima di dormire. A causa della sua agenda fitta di appuntamenti, stando anche alzato fino a tardi per guardare i film, dorme solo circa quattro ore per notte. Quando è stato chiesto se si addormenta durante la visione dei film, ha detto di no, ma che lui si addormenta durante le riunioni. Kojima ha anche riferito che da quando è al Gamescom, non può più seguire il suo rituale di guardare i film, e dovrà poi recuperare quando tornerà a casa guardando un film ogni sera.

Kojima si considera fortunato di realizzare videogiochi, ma dice che può essere una professione solitaria. Ha detto che interagisce con la sua squadra per tutto il tempo, e visto che ha anche dei doveri, egli interagisce con molte più persone, ma ha detto che questo potrebbe avvenire solo quando la gente non ha capito i concetti che stava cercando di presentare nei suoi giochi.

Infine, Kojima ha condiviso il suo entusiasmo di essere a Colonia per il Gamescom, e di essere entusiasta di mangiare più cibo tedesco, ma ha chiesto ai fan di non dargli delle salsicce perchè non sarebbe in grado di farle passare attraverso la dogana.

Fonte: gameinformer.com

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per il suo funzionamento.

Acconsento all'utilizzo dei cookie.

OK