"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "cristiano"? Game Community intende fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Cerca

 

Durante la sua presentazione al Siggraph 2015, Eidos Montreal ha rivelato che Deus Ex: Mankind Divided sarà il primo titolo a fare uso della tecnologia Pure Hair per la simulazione dei capelli. Per chi non lo sapesse, Pure Hair è il successore della tecnologia TressFX di AMD, che è stata vista in Tomb Raider. La nuova soluzione per i capelli è frutto della collaborazione fra AMD e la ricerca di Eidos Montreal.

Rispetto a TressFX, i laboratori di Eidos Montreal hanno migliorato notevolmente la resa, impiegando il PPLL (lista concatenata per-pixel) come soluzione per la traslucenza. Lo sviluppatore ha anche migliorato in modo significativo la simulazione per mezzo del calcolo asincrono, per una distribuzione migliore del carico di lavoro.

 

 

Pure Hair è stata annunciata nel mese di marzo, portando avanti il sistema di fili "master e slave". Invece di simulare la fisica per ogni singolo filo, simula un certo numero di fili master, che vengono poi emulati dai fili vicini, rendendo più facile per l'hardware meno potente il calcolo.

Questa soluzione nuova di zecca, inoltre, pone delle sfide uniche. Se il sistema master e slave non è implementato correttamente, può portare all' "effetto dreadlock". Come suggerisce il nome, questo effetto indesiderato può causare il blocco dei fili slave attorno a quello principale, e produrre una sorta di situazione di stallo. Al fine di evitare tali anomalie, lo sviluppatore si è impegnato nel processo di messa a punto della tecnologia, per il suo prossimo titolo Deus Ex: Mankind Divided.

Fonte: gearnuke.com

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per il suo funzionamento.

Acconsento all'utilizzo dei cookie.

OK