"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "cristiano"? Game Community intende fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Cerca

 

C'è qualcosa nell'universo di Dark Souls che è stranamente bello. Nonostante l'oscurità, la rovina e la morte ovunque, From Software riesce in qualche modo a cogliere un senso di stupore e meraviglia con ogni capitolo della serie.

All'E3 di quest'anno, il game director e presidente di From Software, Hidetaka Miyazaki, ha espresso le sue idee riguardo all'appassita bellezza del genere apocalittico. Un maggior senso di scala mondiale ed un approfondimento d'immersione sono fra i suoi obiettivi primari, per quanto riguarda l'imminente uscita di Dark Souls III. In questo modo spera di rimpolpare la serie di questa tradizione eroica ed evolvere il concetto in generale.

In questo modo, i giocatori avranno delle migliorate meccaniche di combattimento. Miyazaki ha sottolineato più volte l'importanza della maggior varietà nel gioco di spada, unitamente all'azione ed alla strategia. Un personaggio vitale avrà vari tipi di arma ed un attacco speciale. Coloro che preferiscono le spade tradizionali potranno entrare in una posizione di attesa, per aspettare le aperture negli attacchi del nemico. I giocatori potranno decidere se attaccare da una certa distanza o infliggere un colpo mortale, che romperà l'atteggiamento difensivo del nemico.

 

 

Le grandi spade potranno essere usate per affondi in avanti o per lanciare i nemici in aria. Anche quelli più forti come i cavalieri non saranno mai veramente al sicuro dal potere che i giocatori possono ora esercitare. Le scimitarre sono eccellenti per trattare con grandi gruppi di nemici deboli. Circondato da alcuni Hollows, Miyazaki attiva una speciale mossa a girare che li abbatte rapidamente con un colpo solo. Questa non è l'unica aggiunta per chiudere il combattimento, dato che ci saranno anche archi che permetteranno ai giocatori di sparare frecce da una distanza ravvicinata. Tutte queste aggiunte sono certamente benvenute, data la quantità di sforzo che è stato fatto per la progettazione del nuovo mondo.

Tutto è stato fatto fondamentalmente per eliminarvi, ragazzi. Il Muro di Lodeleth è pieno di creature che cercano la vostra morte. Gli alberi secchi sono apparentemente integrati con quelli che sembrano scheletri umani. Dopo esserci arrampicati per tutta la parte esterna delle mura, siamo stati accolti da un drago sputafuoco che sembra eccitare particolarmente Miyazaki. Forse il nemico più sconcertante è stato un individuo su un tetto, che sembrava essere docile. Tuttavia, dopo esserci avvicinati a lui, ha cominciato a lacrimare un liquido nero e appiccicoso che scorreva sul suo corpo. Poi l'aspetto è diventato quello di una testa di drago, che non vedeva l'ora di eliminarci. Tuttavia non sarebbe Dark Souls, senza i boss che popolano questo mondo, e ce ne saranno parecchi.

Fonte: examiner.com

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per il suo funzionamento.

Acconsento all'utilizzo dei cookie.

OK