"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "cristiano"? Game Community intende fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Cerca

 

Il 36,9 % dei giochi acquistati su Steam non viene utilizzato dai giocatori. Un'analisi della "vita digitale" degli utenti Steam ha rivelato una serie di dati interessanti, non ultimo dei quali è il numero dei giochi che rimangono inutilizzati. Un quadro dettagliato fornito da Ars Technica per Valve, che ha stilato un rapporto tecnico ricco di particolari, mostra che il 36,9 % dei titoli posseduti dagli acquirenti Steam non viene mai giocato, e che il 17 % è utilizzato per meno di un'ora.

 

 

Dota 2 è il gioco che ha venduto di più su questa piattaforma di acquisto digitale, con 25,93 milioni di copie. I 13 giochi più venduti su Steam sono realizzati da Valve, con The Elder Scrolls V: Skyrim, non di Steam, che si assesta al quattordicesimo posto. Tuttavia, ci sono anche titoli molto giocati, come Modern Warfare 2 (multiplayer), Assassin's Creed IV e Dragon Age: Origins. Questo elenco mostra anche delle sorprese, come Farming Simulator 2013, Mount & Blade: Warband e Mabinogi, che dimostrano la fedeltà della base dei fan. Fra i 2750 titoli presi in considerazione da Ars Technica, solo 100 rappresentano circa la metà delle vendite complessive, mentre gli ultimi 1.000 giochi solo l'1,6 %. Inoltre, per quanto riguarda il tempo che gli utenti passano a giocare, circa la metà di 18,5 miliardi di ore di gioco sono state impiegate con appena sei titoli: Skyrim, Civilization V, Counter-Strike, Counter-Strike: Source, Team Fortress 2 e Dota 2.

Fonte: mcvuk.com

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per il suo funzionamento.

Acconsento all'utilizzo dei cookie.

OK