"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "cristiano"? Game Community intende fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Cerca

 

Tradizionalmente, lo sviluppatore Platinum Games è nel business dei giochi "over the top" di azione, con rottura di nocche, crampi alle mani, etc. Si tratta di un buon affare, anche; Platinum ha costruito un solido portfolio in questo genere negli ultimi anni, ed è diventato l'esperto dell'azione, per gli editori che cercano di rilanciare i loro franchise.

Tuttavia lo studio si sta allontanando, da questo sistema collaudato, con il suo ultimo gioco, Scalebound. Questo progetto, frutto della passione di Hideki Kamiya, è un action-RPG, ed una proposta molto più grande di qualsiasi altro titolo che Platinum abbia prodotto finora. "Non è il classico gioco Platinum dove dalla fase 1, con un chiaro nemico, si passa al boss e poi alla fase 2", afferma il game designer Yusuke Miyata, dello studio di Platinum Games a Osaka, in Giappone. "Non è un gioco in cui si assiste ad una progressione lineare. Così l'impostazione e le fondamenta di questo gioco sono molto diversi da quanto abbiamo creato in precedenza."

Platinum promette che l'isola di Draconis sarà "non-lineare", termine utilizzato al posto di "open-world", con "tonnellate di combattimento ed esplorazione." Draconis non è un ambiente sandbox, anche se il protagonista Drew ed il suo compagno drago Thuban dovranno escogitare vari modi, in continuazione, al fine di attraversare il vasto territorio. Per il giocatore, questo significa la gestione di due distinti "sistemi", tuttavia facilmente comprensibili. Drew e Thuban possono guadagnare punti abilità, che possono essere concatenati sconfiggendo un secondo nemico entro un determinato tempo, il che vi darà una scorta di bonus oltre a quelli che avete già guadagnato. Kamiya spega: "Se combatti nel modo giusto, e più nemici sconfiggi consecutivamente, più a lungo durerà questa catena."

I punti abilità possono essere conquistati anche al di fuori dei combattimenti. Scalebound è costruito intorno al rapporto fra Drew e Thuban, così sarete ricompensati se il vostro rapporto sarà curato. Kamiya afferma: "Se guarite il vostro drago, o eseguite altre azioni di supporto, sarete in grado di guadagnare punti abilità. Motivare il giocatore a partecipare alle azioni e ad avere comportamenti significativi, lo aiuterà a progredire ulteriormente." Anche se l'arsenale di Drew sembra al passo con le usuali fantasie di potere di Platinum (basti pensare a spade più grandi del corpo di Drew), la gestione delle armi è più di un dettaglio. In Scalebound non esiste un sistema di crafting, ma c'è una grande varietà di armi, alcuni con proprietà elementali, come il fuoco e il ghiaccio, e tutto ciò sarà a disposizione di Drew. Kamiya riferisce: "Puoi raccogliere e sbloccare tanti diversi tipi di armi, ma forse sarai più interessato ad alcuni."

 

 

Le armi si usurano con il tempo, ma Kamiya spiega che è possibile, quando non ne avete, di far riacquistare la durata persa durante i combattimenti. "La durata non implica semplicemente di dover gettare via le armi usurate, ma avrai la possibilità di eseguire alcuni lavori di manutenzione su di esse." Anche se Platinum non ha rivelato molti dettagli su come si ottengono le armi e le armature, abbiamo potuto vedere un breve scorcio di uno dei villaggi presenti in Draconis. Questi servono come gli "hub" degli RPG tradizionali, in cui sarete in grado di riposare, parlare con gli NPC, gestire la vostre missioni ed acquistare oggetti con la valuta del gioco. Quello che abbiamo visto era piuttosto rustico, con gli abitanti del villaggio che indossavano abiti semplici, tessuti con materiali naturali, ma Platinum promette che questo è solo uno dei molti villaggi di Draconis, che hanno tutti un'estetica diversa. Kamiya afferma: "E' davvero grande come Drew cammina attraverso il villaggio che si estende in lontananza. E continua ad andare avanti."

Per quanto si possa qualificare Drew, rimane un personaggio abbastanza statico, rispetto al suo compagno drago. L'evoluzione di Thuban è un obiettivo prioritario per Platinum, in modo che ogni giocatore ha un compagno che si sente distintamente proprio. Il direttore creativo e produttore di Scalebound Jean Pierre Kellams afferma: "Quando si pensa a cosa renda qualcosa tuo, si tratta del tuo investimento in questa cosa. Quanto più si investe in quel drago e nel vostro rapporto con esso, più il drago diventa tuo."

Le gemme sono utilizzare per aggiornare Thuban, e queste vengono acquisite principalmente dopo aver sconfitto i nemici in battaglia. Tuttavia Drew è l'unico personaggio ad utilizzare l'energia di Draconis, il potere "The Pulse" di Scalebound, quindi è lui che deve dare il colpo finale al fine di raccoglierle. Spiega Kamiya: "Si vuole fare in modo di approfittare così della capacità di Drew. Dite a Thuban di andare contro alcune creature più piccole, e lui è così forte e potente che un solo suo respiro incendiario potrebbe distruggere completamente i pochi nemici in piedi proprio di fronte a Drew, ma questo significa che avete appena perso l'opportunità di fare a modo vostro e di raccogliere le gemme."

 

 

Abbiamo dato solo un breve sguardo alla schermata di personalizzazione di Thuban, ma è chiaro che è possibile personalizzare il drago dalla testa ai piedi. Corna, coda, nocche, ali, armatura, respiro e pelle possono essere tutti variati. Thuban è un personaggio indipendente; anche se ubbidisce ai vostri comandi, la sua sofisticata IA reagirà alle situazioni di conseguenza, e le decisioni che si prendono in questa schermata sono importanti. Miyata si chiede: Come voglio che si comporti il mio drago, e questo sarà vantaggioso per me durante la prossima battaglia? C'è modo di guardare la situazione in cui vi trovate e di valutare."

L'idea è quella di costruire lentamente ma con sicurezza il vostro "Thuban ideale", sulla base dello stile di combattimento e, cosa altrettanto importante, in base ai vostri gusti estetici. Kellams spiega: "Guarda le pelli differenti. Le skin sono solo estetiche, e si cambiano perché si vuole che il drago abbia un certo aspetto. Si tratta di una scelta personale, come l'orologio o gli abiti che indossate. Il modo in cui volete che si comporti il vostro drago - Voglio che il mio drago faccia questo - e poi guardarlo mentre lo fa, è un compenso impressionante per gli investimenti del giocatore, che è unico nei giochi di ruolo."

In Scalebound al giocatore è concesso un senso di vittoria, spiega Kamiya, per il fatto che è possibile tornare in una zona con una squadra più forte ed una maggiore ricompensa. Inoltre, per aggiungere un po' più di vitalità al mondo di Draconis, i nemici non sempre si comportano allo stesso modo. Ad esempio, i punti deboli di una mantide gigante che si è combattuta in precedenza potrebbero essere in una posizione diversa, o una creatura completamente diversa potrebbe essere lì al suo posto. Kamiya afferma: "C'è un elemento di scoperta. Anche se pensi di sapere tutto, non è vero. Stiamo davvero sfidando il giocatore a capire le cose."

Mentre ci avviciniamo alla fine della nostra conversazione, Kamiya ha tenuto a sottolineare che, anche se questi elementi RPG sono davvero una novità per lo studio, ciò non significa che venga trascurata l'azione frenetica per cui Platinum è conosciuto. "Ho bisogno di far passare questo messaggio, anche se stiamo sottolineando che si tratta di un RPG di azione. Spero che tu sia d'accordo con noi che sappiamo fare i giochi di azione. Sappiamo come la reattività di un movimento è ciò che differenzia realmente i nostri giochi da altri titoli di azione. Questo è quanto c'è di così speciale nei nostri giochi, che si tratti di Bayonetta o del mio titolo precedente Devil May Cry. Quindi, una cosa che non cambierà è che ci si sentirà grandi a guidare Drew in battaglia."

Fonte: ign.com

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per il suo funzionamento.

Acconsento all'utilizzo dei cookie.

OK