"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "cristiano"? Game Community intende fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Cerca

 

Con una data di uscita prevista per novembre, la campagna pubblicitaria per Star Wars Battlefront sta cominciando a raggiungere il culmine. Sappiamo già che DICE sta acquisendo scene reali dei film per Star Wars Battlefront, e che ha messo in chiaro che questo gioco sarà più di una continuazione del titolo di Pandemic uscito per PS2.

Nell'ultimo numero di Official Xbox Magazine, la nostra squadra si è seduta a parlare con il direttore del design Niklas Fegraeus per discutere riguardo ad alcuni aspetti del prossimo gioco della saga di Star Wars.

Official Xbox Magazine: Cosa speri di trasmettere ai potenziali fan con questo primo gioco di Battlefront?

Niklas Fegraeus: Fondamentalmente, la visione che abbiamo per il gioco è di permettere ai giocatori di creare le proprie battaglie di Star Wars secondo la loro fantasia. Il modo con cui vogliamo realizzare questo è fare in modo che il mondo che creiamo sia super autentico e super coinvolgente.

OXM: Questa creazione da parte del giocatore includerà la miscelazione e la congruenza di veicoli iconici, ambientazioni e personaggi in scontri personalizzati?

NF: Sì, naturalmente... Voglio dire, abbiamo un sacco di cose che è possibile utilizzare. Un'analogia che io uso è che, quando giocavi con i tuoi giocattoli di Star Wars, creavi delle battaglie in base alla tua propria fantasia... questo è essenzialmente la stessa cosa, ma ora viene realizzata in un videogioco.

 

 

OXM: Questo franchise ha ancora un bel seguito per quanto riguarda i suoi titoli precedenti. I fan di lunga data di Battlefront riconosceranno qualcosa dello specifico DNA dei titoli precedenti, in questo riavvio?

NF: Stiamo ricostruendo il franchise, e creaiamo ciò che crediamo e che vogliamo, ma sì, certo, è importante che Battlefront abbia questo DNA... cose fondamentali che le battaglie richiedono. Una delle cose che i fan chiedono è: "Posso giocare sia in prima persona sia in terza persona?" La nostra risposta è sì, è possibile scegliere liberamente la visuali con cui si desidera giocare. Inoltre è possibile giocare come Darth Vader o Boba Fett ed una selezione di altri eroi.

OXM: Com'è implementata questa caratteristica? Come faranno i fan, effettivamente, a giocare con questi personaggi iconici?

NF: Be', ci sono variazioni in questo, che dipendono dalla modalità di gioco e così via. Si può fare attraverso un sistema di power-up... quando trovi l'eroe power-up, cioè quando è possibile effettuare una scelta. Fondamentalmente, si ha una vita per usare tutto questo potere; si arriva a cercare d'invertire la tendenza e vincere per la tua squadra e diventare un faro di speranza per tutti.

OXM: Diresti che questa versione di Battlefront sarà immediatamente riconoscibile come un'esperienza multiplayer di DICE?

NF: Oh sì, abbiamo un grande pedigree ed un sacco di esperienza nel realizzare sparatutto d'azione, e penso che questo brillerà anche in questo gioco. Stiamo utilizzando molto delle esperienze acquisite nel realizzare i giochi Battlefield, ed applicando queste conoscenze in Battlefront. Quello che brillerà di più, credo, è la tecnologia Frostbite, che può realizzare delle cose impressionanti con il rendering e la fotogrammetria basata sulla fisica... davvero la creazione di questi mondi super coinvolgenti mostrerà quello per cui DICE è conosciuta.

OXM: Questo significa che possiamo aspettarci qualche epica distruzione frozen-driven all'interno dell'universo di Star Wars?

NF: Sì, ci sarà un sacco di caratteristiche impressionanti che si assoceranno al frozen, assolutamente.

 

 

OXM: La focalizzazione sul multiplayer potrà fornire un'esperienza appagante per i fan che preferiscono giocari da soli e non in linea?

NF: Star Wars Battlefront è prima di tutto un gioco multiplayer, ma noi offriamo ciò che chiamiamo "missioni", una componente non in linea che permette ai giocatori di saltare praticamente in queste sfide, in cui possono giocare da soli o con un amico, in modalità cooperativa online o con lo schermo diviso. Queste missioni offrono sfide che si ispirano ai film e che si concentrano anche sulla rigiocabilità. Ci si può buttare in gioco o alzare la difficoltà, per ottenere una vera e propria sfida, cercando di battere nemici più ostici.

OXM: Star Wars Battlefront sfrutterà in qualche modo l'hardware specifico della Xbox One di Microsoft? Ci sarà qualche integrazione con il Kinect o forse si sentirà chi si sta avvicinando mediante il ronzio dei trigger ad impulso?

NF: (Ride) Sì, non abbiamo nulla da annunciare in questo momento su caratteristiche del genere. Avremo altro da dire con il passare del tempo.

Fonte: gamesradar.com

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per il suo funzionamento.

Acconsento all'utilizzo dei cookie.

OK