"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "cristiano"? Game Community intende fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Cerca

 

Nonostante il titolo possa superficialmente suggerire un prodotto destinato esclusivamente a un pubblico molto giovane (in parte, ma solo in parte, è così), LEGO Marvel Heroes è un gioco in grado di intrattenere con assoluta dignità, senza richiedere necessariamente una certa età per essere apprezzato.

Di certo il merito di questo risultato non risiede nella sfida posta dal gioco. Questa, infatti, vanta una difficoltà pressochè assente, e i puzzle da risolvere risultano abbastanza semplici (anche se meno immediati in alcuni casi). A vincere, qui, è la cura e la profonda dedizione con cui gli autori hanno ricostruito in maniera egregia il popolare universo dei supereroi Marvel: vi sono più di 150 personaggi da sbloccare, che compongono il "roster" più completo che un appassionato di questa nota casa editoriale di fumetti americani possa desiderare.

Senza escludere poi il semplice ma efficace stile di gioco. Vi è infatti la possibilità di alternare le missioni principali (dove è presente una storia che a parer mio non ha nulla da invidiare a quella di un albo a fumetti o di un film dedicato a questo marchio, oltre al fatto che solo la missione finale vale tutto il gioco) ad una modalità a gioco libero in una New York interamente fatta di LEGO. Naturalmente, esplorabile da cima a fondo e come si desidera (tra guidare i veicoli presenti rubandoli in puro stile GTA e sorvolare la città nei panni di Ironman, Thor o altri personaggi non saprete cosa scegliere).

Concludo dicendo di non fare l'errore di non prendere in considerazione questo gioco solo perchè magari avete pregiudizi nei confronti dei LEGO e pensate che non possa darvi il divertimento che cercate perchè "ormai siete troppo cresciuti".
Provatelo, quindi, per restare piacevolmente sorpresi.

Autore: Oldboy

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per il suo funzionamento.

Acconsento all'utilizzo dei cookie.

OK