"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "cristiano"? Game Community intende fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Cerca

Giochi in esclusiva

 

Horizon: Zero Dawn ha portato molti frutti a Sony, in ogni modo possibile. Il gioco ha vinto molti premi per il 2015, fra cui uno da noi, ed è salito dritto in cima alla pila delle esclusive più attese per PlayStation 4. Tuttavia, per arrivare a questo punto, si è fatto un lungo e faticoso tragitto, con il presidente di SCEE Jim Ryan che ha ammesso che il lavoro che sta dietro a giochi come questo è "lungo ed intenso", considerando i gravi rischi finanziari in gioco.

 

Durante una presentazione a porte chiuse tenutasi al Gamescom, il direttore di Scalebound Hideki Kamiya ed il produttore esecutivo Jean Pierre Kellams hanno dato ulteriori informazioni su questo prossimo RPG d'azione, che uscirà in esclusiva per Xbox One l'anno prossimo.

Ecco un riassunto di ciò che è stato detto:

Crediamo nell'uguaglianza per tutti. In pratica tutti dovrebbero poter giocare ad un gioco indipendentemente dalla loro scelta di console o piattaforma. Tuttavia l'industria difficilmente funziona secondo i nostri capricci e desideri, e quindi vediamo grandi uscite in esclusiva per specifiche console, con molte unità vendute.

 

Piattaforme: Esclusiva PS4

Genere: Third-Person Shooter (TPS)

Sviluppatore: ReadyAtDawn

Publisher: Sony Computer Entertainment

Data d'uscita: 20 febbraio 2015

The Order 1886 è sicuramente il titolo più chiacchierato del 2015. L'esclusiva di spessore targata ReadyAtDawn è stata in grado di dividere la critica in due parti: una a favore, l'altra deterrente, con voti che spaziano dal 3 al 9,5. Ma cos'ha creato tanto squilibrio nei videogiocatori?

Baffi in HD

The Order 1886 è un gioco diverso dagli altri. Esso non solo ha il coraggio di elevarsi dalla massa e creare un universo a sé stante proprio di mitologia e racconto, ma lo è anche per la qualità grafica con la quale il suddetto universo viene rappresentato. Il comparto grafico è senza alcun dubbio il migliore in circolazione su console e già dai primi minuti di gioco si ammirano la complessità poligonale e la numerosa quantità di dettagli presente a schermo, nulla a che vedere con le bistrattate remastered che di più caratterizzano questi tempi. Di norma però, il comparto tecnico viene analizzato verso la fine di una recensione proprio per il ruolo marginale che ha nella valutazione finale di un gioco, ma in The Order è impossibile tralasciare questo elemento, che è tutto fuorché dettaglio. La Londra vittoriana viene riprodotta con una giustizia tale da fare invidia ad un CryEngine3; i volti fotorealistici, le espressioni cariche di emozioni, la gestione delle luci e dei riflessi, tutto, ma proprio tutto, giova di questo patto tra il motore grafico e il contesto. Già, “contesto” perché Londra non è un semplice sfondo all’avventura dei cavalieri, bensì è un’orchestra muta che si muove dietro le quinte. La “cupa eleganza” della capitale inglese fuoriesce dallo schermo e permette al giocatore di respirare l’aria intrisa di mistero tipica di allora. Cavalieri, nobili, guardie reali, donne – dai facili costumi, per lo più – ogni personaggio giocante o no è tramutato in qualcosa di vivo, qualcosa che trascende lo schermo e chiude un cerchio perfetto chiamato “contesto”.

Anche se Nintendo ha lottato un po' con la sua console Wii U, il sistema continua a fare impressionanti passi avanti. Mario Kart 8 è uno dei giochi più popolari di questa estate, e alla vetrina dell'E4 2014 del mese scorso, l'editore ha lasciato impressionata molta gente, anche se la maggior parte dei giochi sono candidati ad arrivare nel 2015. Tuttavia, ci sono alcuni grandi titoli in lavorazione. I dieci giochi elencati qui di seguito potrebbero convincere a comprare una Wii U; si consiglia di acquistare la versione con Mario Kart 8 in bundle.

Quando arrivò la Xbox One lo scorso novembre, Microsoft spinse dei titoli in esclusiva come Dead Rising 3, Forza Motorsport 5, Killer Instinct e Ryse: Son of Rome. L'editore soddisfece i fan, ma c'è molto di più oltre ad una manciata di titoli in esclusiva. Microsoft ha recentemente dato un'ulteriore impulso ai giochi originali, e molti di essi hanno catturato l'attenzione del pubblico. Detto questo, qui di seguito sono elencati 12 giochi in esclusiva per la Xbox One che vi faranno divertire.

In vista della nuova ondata di grandi esclusive PS4 per il 2015, concentriamoci su quanto dovrebbe arrivare per la PS4 nel resto dell'anno. Cosa potrebbe distinguere la PS4 dalle altre console per quanto rimane del 2014? Ecco sette esclusive (in nessun ordine particolare) della cui uscita siamo impazientemente in attesa. Come sempre, per quanto riguarda i giochi, non tutte le date di uscita sono scolpite nella pietra, così alcuni dei titoli elencati di seguito potrebbero avere un ritardo, ma sono giochi di cui vale la pena entusiasmarsi.

1) Deep Down

Si tratta di un'affascinante combinazione fra il viaggiare nel tempo con la trama, come in Assassin's Creed e la splendente azione di un RPG in stile "dungeon crawling". Deep Down sta iniziando ad essere rilasciato in versione beta in Giappone, in questa estate. Anche se non ci sono notizie per una release occidentale, dovrebbe arrivare in seguito, speriamo presto. Da quanto abbiamo visto di questo gioco, ci ha incuriosito la trama. La possibilità di giocare in maniera aperta ed in co-op è un qualcosa d'interessante come lo è la grafica.

Il Wii U ha ultimamente ricevuto un sacco di critiche a causa della mancanza di vendite e della carenza di giochi per il sistema. Mentre entrambi i problemi sono una realtà con cui lotta questa console, si può sempre contare sul fatto che Nintendo lanci dei giochi che possano veramente capovolgere la situazione. Per Nintendo ci vuole un po' di tempo per lanciare dei titoli "fatti in casa", che si tratti del 3DS o del Wii U, ma la consegna è di prim'ordine ed i titoli, nella maggior parte dei casi, sono di alta qualità. Il vero problema per cui si ha mancanza di giochi è che gli sviluppatori esitano a produrre titoli in esclusiva per il sistema, in quanto le vendite del Wii U non sono ancora all'altezza. Inoltre Ubisoft ha annunciato che non ci sarà un sequel di ZombiU. Ad ogni modo ci sono dei giochi in esclusiva per il Wii U, fra cui i seguenti.

1) Project Spark

Project Spark pare essere il Little Big Planet della nuova generazione di console, ed è uno dei titoli Microsoft più importanti del 2014. Usando una tela digitale, i giocatori possono creare giochi e film, caratteristiche che rappresentano un elemento centrale dell'esperienza maturata con la Xbox One. Project Spark permetterà ai giocatori di progettare anche oggetti in miniatura per i loro giochi.

The Order: 1886

The Order 1886 è un gioco sviluppato da Ready at Dawn e da Santa Monica Studios. Si tratta di una versione alternativa del periodo londinese di epoca vittoriana, dove il progresso della rivoluzione industriale è alimentato da un'antica guerra contro un nemico potente e disumano. Il gioco ha come personaggi principali un uomo e due donne forniti di armi in stile "steampunk"; essi lottano per la sopravvivenza del genere umano facendo saltare in aria ondate di nemici soprannaturali sullo sfondo nebbioso di dirigibili, monorotaie e grattacieli. I giocatori incontreranno personaggi storici reali che li aiuteranno nella loro ricerca, viaggiano per luoghi altrettanto reali, anche se non è detto che la Regina Vittoria vi riceverà per una visita a Buckingham Palace.

Drive Club

Drive Club è un gioco di corse online, dove i giocatori possono competere uno contro l'altro sia in tempo reale sia in modo asincrono. Dopo l'adesione a un club, la modalità campagna fornisce un collegamento ventiquattr'ore su ventiquattro, tutti i  giorni, consentendo ai team di organizzare sfide e tornei enormi. Visivamente è stato descritto come "folle", con vetture modellate fin nei minimi particolari, con addirittura le riflessioni delle lampadine dei fari. Sony ha annunciato che gli abbonati PlayStation Plus avranno accesso gratuito all'edizione plus su PlayStation.

Atelier Ayesha : The Alchemist of Dusk

La serie del gioco Atelier ebbe inizio nel 1997 su PlayStation in Giappone, ed il primo titolo era The Alchemist of Salburg. Un paio di dozzine di giochi più tardi, ci troviamo con Atelier Ayesha : The Alchemist of Dusk, un JRPG in esclusiva per PS3. E' il decimo della serie ad arrivare in occidente ed il quarto per PlayStation 3. The Alchemist of Dusk, sviluppato dallo studio giapponese Gust, è un gioco di ruolo "di nicchia", anche per gli appassionati di JRPG, che ha però trovato negli ultimi anni una solida base in occidente. I titoli della serie Atelier sono in fase di sviluppo anche per la PS Vita.

Questo sito utilizza i cookie per il suo funzionamento.

Acconsento all'utilizzo dei cookie.

OK