"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "cristiano"? Game Community intende fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Cerca

 

Piattaforme: PC, Xbox 360

Sviluppatore: Remedy Entertainment

Genere: Azione, avventura, survival, horror

Data di uscita: 16 Febbraio 2012

Modalità: Single player

Supporto per il controller: Sì

Remedy Games torna alla ribalta con Alan wake. Questo è un ottimo survival horror in terza persona con una forte componente narrativa e alcune idee di gameplay davvero interessanti. La trama non è per niente banale e ci sono moltissimi riferimenti a noti film horro ( come The Shining ) e alla serie di Twin Peaks ( all'interno del gioco è possibili assistere ad alcuni episodi in tv di una serie "gemella" ).

La versione Pc rispetto alla controparte per xbox è nettamente migliorata in termini grafici con una maggiore pulizia e una gestione delle luci maggiormente dinamica e più convincente. Da giocare assolutamente a livello difficile per godere appieno della sua natura survival horror altrimenti se giocato a livello facile diventa un action in terza persona ( per quanto riguarda le meccaniche di gioco).

 

 

Unica pecca del gioco è un gameplay a volte ripetitivo nei combattimenti mentre la componente esplorativa nonostante sia un po ristretta convince appieno. Consigliato a tutti coloro che vogliono cimentarsi in una avventura al di fuori degli schemi con una trama davvero ben scritta e un'atmosfera onirica :)

Autore: Davidowsky

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per il suo funzionamento.

Acconsento all'utilizzo dei cookie.

OK