"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "cristiano"? Game Community intende fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Cerca

 

L'E3 è terminato, e Nintendo non solo ha dimostrato ancora una volta di poter presentare uno spettacolo unico e divertente, ma anche di offrire ai suoi utenti un sacco di titoli per il futuro. Sono riusciti a fare appello ai consumatori di vecchia data, realizzando nuovi giochi dei franchise preferiti, come Kirby e Yoshi, mettendo in mostra anche imponenti opere originali, come Splatoon e Captain Toad: Treasure Tracker. Con tutti questi nuovi titoli sarebbe da egoisti chiedere di più, ma una lamentela che si è sentita spesso durante la presentazione di Nintendo è la mancanza di un nuovo titolo in 3D di Mario.

Non posso essere l'unico ad aver segretamente sperato in un Super Mario Sunshine Remake, durante la visione di quello che sembrava un salto da pozzanghera a pozzanghera, solo per scoprie che stavo guardando la sequenza di apertura di Splatoon. Alla fine di questo "reveal" di Splatoon, sono rimasto colpito ed impaziente per questo sparatutto in terza persona colorato e unico, ma non riuscivo ancora a smettere di pensare al potenziale di un rifacimento di un Super Mario Sunshine. L'interrogativo rimane: potrebbe questo gioco per GameCube, una volta acclamato, dare alla Wii U la spinta finanziaria di cui ha disperatamente bisogno?

La storia dei giochi in 3D di Mario della Nintendo è piena di recensioni entusiastiche e vendite da record. I loro giochi precedenti, come Super Mario 64 e Super Mario Sunshine, sono tutti riusciti ad essere considerati fra i migliori titoli per le rispettive piattaforme. La serie Galaxy di Super Mario è riuscita a vendere un totale di 18,5 milioni di copie, con Super Mario 64 in cima alla lista dei bestseller per N64, con 11,6 milioni di copie vendute. Super Mario Sunshine è il terzo gioco più venduto per GameCube, con un totale di 5,9 milioni di copie vendute. Super Mario Land 3D e Super Mario 3D World, i due più recenti titoli 3D di Mario, hanno seguito bene le orme dei loro predecessori, risultando grandi per le loro piattaforme. Molti critici si spingono fino a considerare Super Mario Land 3D come un gioco fondamentale che ha trasformato il 3DS in un sistema di giochi di successo. Come azienda conosciuta per i suoi remake di successo, potrebbe essere il momento di sfuttare pienamente i successi passati.

 

 

E' passato quasi un decennio da quando il remake di Super Mario 64 venne rilasciato per il Nintendo DS, e rimane l'unico remake in 3D di Mario che sia stato rilasciato. Il remake è riuscito a rimanere ancorato alle sue radici, mentre anche l'introduzione di nuovi elementi è stata ben accolta, come la scelta di personaggi aggiuntivi. Con queste innovazioni, ha venduto poco più di 10 milioni di copie. Questo dimostra che un remake in 3D di Mario non è solo qualcosa che Nintendo è in grado di fare, ma anche qualcosa che potrebbe aiutare a riparare le ferite finanziarie della console Wii U chiaramente sanguinanti.

Anche se sarebbe bello un remake di Super Mario Sunshine, per portare le stesse entrate dell'originale, questo può essere solo un pio desiderio, a meno che il Wii U venda più console. Da un punto di vista ottimistico, Super Mario Sunshine potrebbe avere il potenziale di essere rilasciato, dopo che il Wii U avesse un numero considerevole di proprietari. Se correttamente commercializzati e venduti per l'importo previsto, i titoli più grandi come Super Smash Bros. e The Legend of Zelda, potrebbero essere ciò di cui ha bisogno la Wii U per vedere le console, il che potrebbe in seguito condurre alla realizzazione di una versione 3D di Mario pari al suo predecessore.

Fonte: alwaysnintendo.com

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per il suo funzionamento.

Acconsento all'utilizzo dei cookie.

OK