"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "cristiano"? Game Community intende fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Cerca

 

I bellissimi livelli di Wartile e le battaglie tattiche avvincenti non sono offuscati da semplici animazioni e bottini ottenuti senza scrupoli. Anche se relativamente piccole, le Battleboard di Wartile sono stupende. Sono livelli basati su esagoni, ambientati in varie posizioni, in cui le figurine si affrontano in incontri tattici. Usciti fuori da un livello, nel menu si trovano diversi scrigni, uno contenente attrezzature, uno per le figurine, un altro per le carte e, infine, una mappa del mondo. Se c'è una cosa su cui Wartile ha ragione, è quella di dare ai giocatori la sensazione di essere, in effetti, un gioco da tavolo che ha deciso di prendere vita.

Wartile utilizza un approccio in tempo reale quando si tratta di combattere. Le figurine attaccano automaticamente quando sono vicine a un bersaglio, avendo accesso a un'abilità basata sul raffreddamento. A parte le abilità del personaggio, si possono scegliere fino a cinque carte dio. Questi richiedono punti dio, ottenuti dall'uccisione di nemici, da usare e vanno da buff, a stordimento, a zone di incantesimi ad effetto o persino alleati che possono fornire aiuto. Prima di ingaggiare, branchi di nemici lontani possono essere indeboliti con un attacco al veleno ben piazzato, oppure distratti con l'uso di un alleato. Quando sei intrappolato in una lotta contro più nemici di quanto desideri, uno stendardo può far combattere i tuoi guerrieri più duramente.

Tre delle cinque carte del tuo equipaggiamento sono in mano in qualsiasi momento e, usando una carta, vengono rimescolate nel "mazzo", solo per essere sostituite con una delle rimanenti due. La barra spaziatrice rallenta il tempo per una scansione al capriccio del giocatore, dando un tempo sufficiente per pensare al posizionamento e all'uso delle abilità, assicurandosi che il combattimento continui a scorrere.

In Wartile le unità che attaccano il nemico senza ragionare sono destinate a morire o a rimanere con poca salute. Il posizionamento, il sapere quando ritirarsi e l'uso corretto di terreni più alti e le abilità / carte divinità sono necessari se si vogliono superare i livelli, specialmente in caso di difficoltà più elevate. La salute delle figurine è pensata come una risorsa e utilizzata in modo efficiente fra i checkpoint che rigenerano la salute. I personaggi a distanza non possono attaccare con figurine amichevoli. Affiancare un nemico significa infliggere più danni mentre le figurine in alto guadagnano un bonus di difesa. I Chokepoint possono essere usati a proprio vantaggio. Alcuni elementi dell'ambiente devono essere osservati e la priorità dei nemici è la differenza fra l'avere un solo personaggio o metà del gruppo con bassa salute. Avere solo cinque carte dio disponibili può sembrare un po' limitante a volte, ma, nel complesso, le opzioni tattiche disponibili in Wartile sono numerose.

Le animazioni dei personaggi sono piuttosto semplici, tuttavia funzionano bene entro i confini di un "gioco da tavolo digitale vivente". Bastano attacchi semplici per rafforzare l'idea che stai usando le figurine. Detto questo, al momento mancano alcune animazioni (quando si lanciano bombe a olio le statuette fanno adottare una T-posa per un paio di secondi) e quelle già presenti potrebbero trarre beneficio da alcune dimostrazioni. Anche se non penso che ci sia posto (o necessità) per le piroette di Witcher, sarebbe bello avere animazioni di attacco individuali che siano un po' più chiare, specialmente quando si esegue lo zoom indietro.

Nonostante il rinnovo, la schermata del commerciante è ancora difficile da utilizzare. A volte gli oggetti si dispongono uno sopra l'altro. Se hai più di un elemento del tipo che hai equipaggiato, lo schermo non lo comunica. Oltre a ciò, gli articoli venduti dal commerciante sono generalmente deludenti. Questo può essere esteso al bottino stesso. Non tutti i giochi hanno bisogno di armi fiammeggianti che richiamino teste di idra con asce spettrali in bocca per disperdere i nemici. In effetti, l'approccio concreto di Wartile quando si tratta del design del suo loot è piacevole. Tuttavia, ottenere un bottino migliore non fa sembrare che abbiano migliorato il loro personaggio. Per qualcosa che spesso richiede di andare in aree in cui altrimenti non andresti, è spesso difficile vedere come le statistiche migliorate dell'elemento si traducono nel gameplay reale. Diversi tipi di armi sono più efficaci contro diversi tipi di nemici, tuttavia, per capire quali nemici sono "pesanti", bisogna cliccare sulla statuetta e passare attraverso le sue statistiche. Raramente mi sono ritrovato a farlo, a causa dell'interfaccia utente piuttosto insignificante e limitata che raggruppa le statistiche insieme nell'angolo in basso a sinistra dello schermo, affidandosi invece a una buona vista vecchia.

C'è una netta mancanza di profondità quando si tratta di sviluppo di storie o personaggi, oltre le sole descrizioni dei personaggi medesimi. Un paragrafo conciso definisce la scena per ogni livello, spiegando come la festa è lì per recuperare alcuni famosi artefatti dalla mitologia norrena, o interrompere un rituale, ma non molto altro. I personaggi portano in battaglia una delle tre abilità basate sul cooldown. Battleboards pone un limite al numero di personaggi che possono partecipare alle missioni, mentre il massimo corrente è quattro. Poiché ci sono un totale di sei personaggi, esiste un potenziale di rigiocabilità nei livelli di esecuzione con diverse build di team per vedere quali funzionano meglio. Le battleboard hanno tre difficoltà, ognuna delle quali offre la possibilità, teorica, di un bottino sempre migliore. Le difficoltà successive sono più difficili da affrontare, poiché l'IA diventa più reattiva, si ritira e utilizza la gamma di mosse in modo più efficace. Il problema qui è che il modo in cui vengono ridimensionate non è chiaro. Ho ancora difficoltà a completare le difficoltà più alte nella seconda missione, mentre potrei facilmente passare attraverso le missioni successive su tutte e tre le difficoltà. Ad eccezione dell'aggiunta di altri nemici all'equazione, i livelli più difficili usano lo stesso layout delle loro controparti più facili.

 

 

Le Battleboard di Wartile hanno varie ambientazioni, dalle ascensioni innevate alle riserve di pietra o ai boschi dove le radici di un albero gigante si estendono attraverso la mappa. Inoltre coinvolgono diversi obiettivi e meccanismi. Tentare di salvare un re richiederà rapidamente lo sbarazzarsi dei nemici, a meno che non si desideri che i rinforzi arrivino a causa di un allarme che si accende. Rubare un artefatto ti farà affrontare infinite ondate di non morti, fino a distruggere i loro punti di spawn. Navigare su tavole ghiacciate è reso difficile da crepe nel ghiaccio che stordiscono i tuoi personaggi che colpiscono costantemente diversi esagoni. Gli esterni di Battleboards sono visibili nella loro interezza fin dall'inizio, consentendo un certo grado di pianificazione.

A volte, elementi decorativi possono intralciare il modo di vedere correttamente le cose, in quanto la telecamera può essere ruotata solo attorno a un punto fisso, senza alcun cambiamento di elevazione, ma ciò non ostacola molto il divertimento.
Il wartile rinuncia a lampeggiare per una strana presa delle cose, anche con tutti gli elementi mitologici coinvolti. Per alcuni, le animazioni piuttosto semplici e si rivelano non impressionanti, per gli altri sono come un esercizio di sottigliezza. È proprio il passo in più che avrei voluto: che le figurine potessero assumere delle posizioni quando giocavo ai giochi da tavolo da bambino. Durante il mio tempo con esso, il gioco ha funzionato senza intoppi, tranne una manciata di incidenti, uno dei quali è accaduto ogni volta che iniziavo a combattere con una strega, rendendo impossibile completare quella mappa. Passare attraverso tutte le mappe una sola volta può essere fatto in circa dieci ore, ma con difficoltà extra, sei classi, abilità diverse e carte divinità, c'è potenziale per la rigiocabilità. Per dirla semplicemente, nonostante le attuali imperfezioni, Wartile riesce a creare l'impressione di un gioco da tavolo vivente con luoghi meravigliosi ed avvincenti battaglie tattiche.

Fonte: noobfeed.com

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per il suo funzionamento.

Acconsento all'utilizzo dei cookie.

OK