"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "cristiano"? Game Community intende fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Cerca

 

Anteprima: Lords of Xulima

Piattaforma: PC

Anni e anni fa, ho trascorso un'eccessiva quantità di tempo a giocare a titoli RPG come The Chronicles of Aethra, che non era necessariamente il più equilibrato e ben progettato dei giochi, ma era comunque un'enorme ed espressiva opera d'amore. Tutti i problemi erano spazzati via quando gridavi entusiasta: "Oh, ma guarda questo!" Ed era molto, molto facile spendere un sacco di tempo in compagnia di quest'avventura.

Lords of Xulima mi ricorda molti di quei giorni. Si tratta di un gioco un po' rotto, un po' sciocco, ridicolmente duro, ed ha un bisogno disperato di miglioramenti, ma è stranamente bello comunque. In alcune aree il salvataggio è disattivato. Esse tendono ad essere zone che ti eliminano se metti il piede in fallo. Per fortuna, la Foresta d'Oro è è fra queste, però ti dà un mostruoso fastidio, sempre se metti il piede in fallo. Due avvertimenti. In primo luogo si tratta di una build in Early Access, quindi sono abbastanza sicuro che la messa a punto di cui ha bisogno è qualcosa su cui gli sviluppatori stanno lavorando. In secondo luogo, ho giocato per circa sei ore, in modo da poter dare una valutazione. Le cose potrebbero migliorare più tardi! Oppure non potrebbero.

Lords of Xulima è un mondo saldamente fantasy fin dall'inizio. Il protagonista, Gaulen è stato scelto per viaggiare nella mitica terra di Xulima, dove dovrà aiutare il mondo. Ad accompagnarlo ci sono cinque avventurieri che potete creare. Preparate i vostri personaggi, lavatevi nelle rive di Xulima, e poi sarete fuori. Visivamente e per quanto riguarda le meccaniche, Lords of Xulima ricorda King's Bounty e Heroes of Might & Magic. Il mondo viene visualizzato per mezzo di una prospettiva isometrica, e ci sono tutti i tipi di cose da trovare e su cui fare clic sopra, dai forzieri alle erbe da collezionare. I mostri sono visibili sulla mappa, di solito per bloccare le vie che portano ai tesori (in particolare i nemici difficili da abbattere sono inseriti lungo i percorsi che portano ad aree in cui non abbiamo intenzione di andare), e non appena si arriva vicino a loro inizia una lotta. Le battaglie, d'altra parte, sono più simili a qualcosa come Wizardry e Might & Magic. Si giocano in prima persona a turni, con le azioni sempre a portata d'iniziativa, così i personaggi più veloci possono attaccare due o tre volte prima che il pesante orco sferri il suo attacco. Il posizionamento gioca anche il suo ruolo, con i personaggi ed i nemici che sono in grado di attaccare a seconda di dove si trovano.

Tutto ciò si svolge in maniera piuttosto bella. Sono andato un po' in giro per cercare di capire dove dirigermi, a volte combattendo contro bende nomadi di esseri simili ai goblin e funghi. Ho esplorato ogni angolo dove sono potuto andare, recuperando tesori come una sorta di aspirapolvere medievale, e afferrando le erbe come un boss della droga cleptomane. Ho scoperto e disarmato trappole per mezzo di un minigioco simile a Minesweeper, ho aperto serrature ed ucciso i miei nemici in mezzo ad una pioggia di frecce, in acciaio e strani bulloni. Poi sono stato sommariamente giustiziato da tre corvi. [...]

 

 

Ecco dove si arriva all'aspetto "un po' sciocco" ed anche "ridicolmente duro". La tua missione inizia con il tuo party per proteggere il mondo, e siete dotati di armi arruginite e tutti senza nessuna armatura; presto combatterete contro creature simili ai goblin e, perchè questo è un RPG fantasy, contro dei ratti. Non ratti giganti, questi vengono dopo. Solo ratti normali. Come ci si potrebbe aspettare dal mio suddetto incontro con i corvi: sì, i ratti possono eliminarvi. Il primo ordine del giorno, poi, è quello di mettere le mani su attrezzature migliori. Purtroppo, si sono altri due problemi: il primo è che le guardie del primo paese vi addebiteranno una tassa ogni pochi giorni in-game, ed il secondo è che è necessario anche comprare il cibo. Per fortuna, questo cibo non è quello nel senso di Dungeon Master; i personaggi non hanno una propria barra della fame, che deve essere rabboccata trascinandoci sopra le mele. Il tuo gruppo utilizza automaticamente le forniture man mano che si sposta o riposa, e il gioco tiene traccia di quante ore siete rimasti senza cibo. Se il vostro party riposa per otto ore, è pieno di salute ma il mana diminuisce; se riposa per 24 ore, anche i personaggi gravemente feriti stanno di nuovo bene. Il problema è che avrete praticamente bisogno di riposarvi dopo ogni combattimento (o due, se siete fortunati) per asssicurarvi di essere in buone condizioni per la prossima battaglia, e questo fa diminuire rapidamente i vostri rifornimenti. E questi sono costosi. Ciò significa che dovrete rubacchiare abbastanza soldi per comprare il cibo, per non parlare poi di nuove armi da battaglia, che rappresentano una ricerca di proporzioni eroiche.

Ci sono soluzioni alternative, per fortuna. In una città, ad esempio, c'è un contadino con il mal di schiena, che sarà lieto di pagare affinchè voi raccogliate per lui le sue colture [...]. Avete bisogno di riposare dopo ogni battaglia perchè ogni lotta è dura, ed andare a combattere in condizioni sub-ottimali è una pessima idea. I nemici sono implacabili, e possono infliggere grandi quantità di danni, nonché un numero ridicolo di effetti che debilitano il vostro stato. Da un lato, questo vi costringe a dare delle prioraità nell'affrontare i nemici ed elaborare adeguate strategie [...]. D'altra parte, tutto ciò si può sentire come incredibilmente ingiusto, in particolare quando un certo goblin mago agisce più spesso di quanto fa il party, perchè a quanto pare non ha alcun limite al numero di incantesimi che può lanciare, guarendo forti guerrieri, per poi iniziare a stordire il vostro intero party con un incantesimo. Il mio mago può congelare un singolo bersaglio per due secondi in-game, e può farlo solo ogni mezz'ora!

[...]

 

 

In maniera problematica, io non sono molto sicuro perchè sia così difficile. Lords of Xulima è incredibilmente opaco nei suoi meccanismi; mentre mi dice che ho una probabilità del 70 % di colpire, facendo 7-9 danni, non mi dice il motivo. [...].

Visivamente, Lords of Xulima è davvero molto bello. Non spettacolare in termini di poligoni, ma per il suo stile artistico ed alcuni effetti piacevoli. Eppure, cavarsela in questo gioco è ancora stranamente piacevole. Sono tornato periodicamente a sbattere la faccia contro una certa lotta. Certamente è un gioco di base, con aggiramenti, accettazione di missioni, battaglie contro i mostri e guadagno di bottini. Tuttavia non ha la relativa complessità anche solo di Might & Magic X: Legacy, ed è esasperante, frustrante per la sua difficoltà, ma è anche abbastanza un RPG vecchia scuola. Come ho detto, Lords of Xulima è in Early Access, quindi c'è una buona probabilità che i problemi saranno risolti. Se i suoi meccanismi fossero più trasparenti, se alcune casualità venissero sistemate e se i combattimenti fossero un po' più piccoli e meno letali, sarà un ritorno decente per i più anziani, con giorni erratici di gemme inaspettate. Questo gioco, per me, ha un grande bisogno di essere messo a punto, per poter raccomandare gran parte di questa build in Early Access alla maggior parte dei giocatori, ma è certamente un titolo da tenere d'occhio.

Fonte: incgamers.com

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per il suo funzionamento.

Acconsento all'utilizzo dei cookie.

OK