NOTA! Questo sito utilizza i cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Menù principale

Game Community Network

     

"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3             In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "Cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "Cristiano"? Game Community tenterà di fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. È infatti in preparazione il sito GC = Gesù Cristo, che sarà un social network per videogiocatori Cristiani. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

StarDrive 2 - Recensione - Un brillante gioco strategico 4X, ma non troppo complicato.

Piattaforma: PC

Sviluppatore: Zero Sum Games

Genere: Strategia

Data di uscita: 9 Aprile 2015

Modalità: Single player

Supporto per il controller: No

StarDrive 2 è un gioco di strategia 4X a turni simile a Master della serie Orion. Con la galassia spalancata davanti, i giocatori assumono il ruolo di un leader che spedirà il suo popolo verso stelle sconosciute. Questa espansione galattica è resa possibile dalla scoperta (o ri-scoperta in alcuni casi) della potente tecnologia StarDrive, che consente di viaggiare più veloci della luce.

Raggiungere le stelle è una nobile causa come un'altra, ma si scopre ben presto che la galassia è un luogo meno cordiale di quanto ci si possa aspettare.

Esplorazione

Il vostro viaggio galattico incomincia da un pianeta, uno adatto alle particolarità della vostra specie. Si hanno a disposizione una nave per l'esplorazione ed una per colonizzare, con la quale vi espanderete nei sistemi circostanti. Sulla mappa strategica, l'interfaccia principale attraverso la quale si vede la galassia, sono rappresentate l'area del vostro impero, che controllate, e quella in cui le vostre navi sono in grado di rifornirsi. Viaggiare al di fuori di questa zona comporta il graduale esaurimento di carburante, fino a quando le navi sono costrette a dirigersi lentamente verso il sistema più vicino.

In StarDrive 2 il ritmo di esplorazione è veloce, soprattutto grazie ai wormhole. Si tratta di una delle caratteristiche che preferisco: i wormhole permettono viaggi istantanei da un punto di ingresso ad un punto di uscita sconosciuto. Attraversare il maggior numero possibile di wormhole consente di scoprire altri imperi più rapidamente rispetto ai viaggi spaziali convenzionali. Più tardi, questi punti di entrata e di uscita del wormhole possono diventare di grande importanza strategica, causando anche lo scatenamento di guerre contro altri imperi in tutta la galassia, e la necessità di spostare le flotte a lunghe distanze, invece di passare attraverso un territorio ostile.

Tralasciando il carburante e, naturalmente, la presenza di altri imperi, rimane un altro ostacolo alle prime esplorazioni: le minacce ostili. Queste vanno da piccole flotte di pirati alle devastanti forze Remnant. Le prime navi che userete hanno una limitata tecnologia dei sensori, con la conseguenza che possono verificarsi attacchi apparentemente dal nulla, i quali causano sempre una perdita di navi. Quelle non da combattimento, come le navi colonia, le navi da costruzione e le flotte cargo, vengono eliminate senza che oppongano resistenza. Le navi armate possono ingaggiare una battaglia, ma non aspettatevi troppo in termini di vittoria, nei primi turni di gioco contro questi nemici di gran lunga più forti.

Espansione

I pianeti sono disponibili in una gamma di forme e dimensioni, e sono caratterizzati da quattro attributi principali: dimensione, tipo, ricchezza di minerali e gravità. La dimensione determina la capacità di accogliere popolazione, il tipo indica il clima e l'ambiente del mondo, la ricchezza di minerali dà agli aspiranti coloni un'idea del quantitativo di produzione industriale che possono generare, e la gravità, se alta, può comportare un aumento dello sforzo necessario per la colonizzazione, a seconda delle caratteristiche della specie.

In StarDrive 2 la maggior parte delle battaglie avviene per ottenere un buon pianeta di tipo terrestre, dal momento che la concorrenza è feroce. Data la scarsità di mondi simili alla Terra, all'inizio gli imperi in espansione colonizzano una tipologia di pianeta che non è del tutto adatta a loro. Ogni tipo ha i suoi pro e contro, che devono essere attentamente valutati. I pianeti Barren, per esempio, possono ospitare una popolazione di dimensioni decenti ed offrono una ragionevole ricchezza di minerali, ma non consentono l'agricoltura, senza quindi poter produrre cibo, tranne nel caso in cui si applichino tecnologie particolari agli edifici.

Una volta che un pianeta è colonizzato, la schermata di gestione planetaria diventa disponibile anche per quel mondo. Da questa interfaccia i giocatori possono destinare i loro cittadini ad uno fra i seguenti tre compiti: l'agricoltura, l'industria e la scienza. La schermata di gestione planetaria mostra anche informazioni sul reddito del pianeta, le forze di terra e, se assegnato, il leader della colonia o le sue forze. Una piccola griglia ad immagini esagonali mostra quali strutture sono state erette sul pianeta. Lo sviluppatore Zero Sum Games, come in altri casi, rende il tutto accessibile quanto familiare rispetto ai classici titoli 4X.

La gestione a livello di impero avviene attraverso uno schermo dedicato alla visualizzazione dei pianeti sotto il controllo del giocatore, con i cittadini assegnati alle colonie ed il pool di dirigenti che sono stati assunti o in procinto di essere assunti. Con la disponibilità di carghi commerciali, i giocatori possono anche scegliere di spostare i coloni da un pianeta ad un altro per dare una spinta alla crescita della popolazione, o per compensare le carenze in alcuni mondi. I cargo commerciali, in StarDrive 2, diventano presto molto importanti. Non solo permettono il trasporto dei coloni, ma consentono anche di rifornire di cibo le colonie ion difficoltà, nonché di creare rotte commerciali con altri imperi.

Su grande scala, StarDrive 2 ha tre componenti chiave necessarie per la formazione di un impero fiorente: la disponibilità di cibo, i punti ricerca ed i crediti. C'è anche un quarto componente, i punti comando o Command Point (CP). Il cibo è misurato dal surplus o dalla carenza a livello di impero. Il surplus di cibo determina la generazione di crediti aggiuntivi e la reintegrazione di cibo automatica per le colonie in difficoltà, finché non sia disponibile una flotta cargo. La carenza fa entrare i pianeti nel processo di fame ed i coloni muoiono gradualmente. In StarDrive 2 la ricerca è sempre importante, in una varietà di modi, anche per il commercio e gli sviluppi economici, senza contare gli scopi militari, per ottenere una maggiore capacità offensiva e difensiva. Il cantiere, accessibile tramite la schermata della progettazione navale, permette ai giocatori di scegliere le dimensioni dello scafo di una nave, per poi riempirlo con nuove armi, sistemi di difesa, scanner e così via. Progettare una nave è facile e graficamente gradevole. Un riferimento utile è previsto per essere sicuri di avere tutti i componenti necessari per realizzare un progetto valido, compresi l'energia ed i motori.

Risorse strategiche

Questo gioco è dotato di un ingegnoso sistema delle risorse strategiche, che aggiunge piacere nella ricerca di nuovi mondi. Oltre ai loro attributi primari, i pianeti possono disporre anche di risorse strategiche, che offrono dei bonus davvero grandi. Alcuni sono le radici Bakta (che promuovono la crescita della popolazione), la Diamondite (+ 5 % di punti ferita alle navi) e Cache Protofil (che riducono l'inquinamento del pianeta).

Razze e diplomazia

StarDrive 2 dispone di 9 razze giocabili con caratteristiche uniche e tradizioni. La Federazione Unita (uomo) rappresenta l'opzione "standard", che si trova in moltio titoli 4X, ed è brava un po' in tutto. I giocatori possono anche scegliere di giocare con il selvaggio Vulfar Imperium, una razza non molto intelligente, ma brava a lavorare e simile ai lupi. Altri potrebbero optare per la pacifica razza Pollop Symbiosis, che non è formata da bravi guerrieri, ma è esperta nello spionaggio e beneficia anche di una ridotta necessità di cibo. La personalizzazione delle razze è possibile ed utilizza un sistema semplice, con la variazione di tratti positivi e negativi. C'è un limite al numero di punti negativi che possono essere applicati, ma il sistema non è eccessivamente restrittivo, consentendo anche combinazioni uniche. Sono inoltre disponibili delle caratteristiche speciali, che possono fare una grande differenza nel gameplay.

La diplomazia, dal punto di vista della meccanica, è principalmente uno strumento per ottenere "questo per quello", che si tratti di offrire la pace, stabilire rotte commerciali o scambi di tecnologia. La tolleranza indica quanto gli altri imperi siano disponibili nella negoziazione. Stabilire una rotta commerciale può essere utile per le vostre casse, ma sono disposto a rinunciare, in cambio, ad un'importante tecnologia? Tutto sommato, lo sfruttamento offre una gamma ragionevole di scelte ed opzioni, e sicuramente permette di utilizzare una quantità di pensiero strategico. Tuttavia, lo scopo di ogni sfruttamento, in StarDrive 2, è sempre lo stesso: come posso utilizzare questi elementi per far fuori i miei avversari?

Combattimento

L'aspetto più importante del gioco è il suo sistema di combattimento. La colonizzazione, la gestione planetaria e la diplomazia vanno bene, ma lo scopo, come si è detto, è la supremazia militare. Il combattimento avviene in due forme distinte: battaglie spaziali e assalto planetari. Entrambi i tipi possono essere combattuti manualmente o risolti automaticamente.

Battaglie spaziali

A differenza del resto del gioco, le battaglie spaziali avvengono in tempo reale. C'è una fase preliminare in cui si osserva il campo di battaglia, comprese porzioni della vostra flotta e di quella nemica. Sono disponibili informazioni limitate sui nemici ed alcune abilità speciali possono essere attivate per le navi, durante questa fase. Una volta che si clicca per iniziare, però, inizia la guerra. Le opzioni strategiche per le navi sono più limitate di quanto mi aspettassi, ma sono sufficienti. E' possibile impostare i comportamenti predefiniti per le vostre navi, come il tenere la posizione o continuare a muoversi, oltre a determinare la loro direzione. Tutto considerato, non si tratta di un grande passo in avanti, ma ho apprezzato la semplicità del sistema, soprattutto perché non mi piacciono le meccaniche di combattimento eccessivamente complicate.

Assalto planetario

La battaglia è stata vinta. Ora è il momento di prendere questa colonia con la forza. Gli assalti planetari avvengono per mezzo di scontri tattici a turni. Una mappa ad esagoni offre ai giocatori una gamma di opzioni di movimento, e le decisioni strategiche, in questo caso, sono molto importanti. Come nelle battaglie spaziali, però, non c'è una tonnellata di opzioni durante gli scontri. Equilibrare le unità di progettazione / attrezzature ed un buon posizionamento sono di primaria importanza.

I cantieri sono molto importanti per ottenere nuove opzioni tecnologiche militari, che diventano disponibili per garantire potenza all'avanguardia delle flotte. L'IA schiererà una vasta gamma di unità, per cui è importante mantenereanche un certo grado di versatilità nella composizione delle vostre flotte. Per quanto riguarda le truppe sul terreno, l'aggiornamento è semplice: basta cliccare sul pulsante "upgrade". Le caratteristiche delle unità possono essere modificate singolarmente ed i costi e le sanzioni associate ai cambiamenti sono facilmente accessibili e di facile comprensione.

Punti Comando

I Punti Comando o Command Point (CP) vengono assegnati ad ogni nave, ad eccezione delle flotte cargo. Il tuo impero dispone di un certo numero di questi punti all'inizio del gioco, che aumenteranno man mano che costruirete nuove basi stellari. L'efficienza nella progettazione navale è importante, in quanto può ridurre il numero di CP necessari. Come un leader saggio, il tuo obiettivo è quello di costruire buone flotte di navi e basi stellari, in modo tale che la quantità necessaria di punti comando non superi quella che hai a disposizione. I costi per la manutenzione, se superano il limite CP, può far fallire in fretta il tuo impero, se non stai attento.

Nel comlesso, in StarDrive 2 è il combattimento a guidare l'intero titolo. Sia quello spaziale sia quello a terra sono facili da imparare e privi di meccanismi ed opzioni eccessivamente complessi. La fusione fra RTS e combattimento a turni può non essere per tutti i gusti, ma aggiunge una buona varietà agli scontri. L'IA offre una sfida considerevole, anche settata su "normale". La sua aggressività e la sua significativa mentalità espansionistica significano che, spesso, mi sono trovato a giocare solo per mantenere i miei confini.

Per gli appassionati di combattimento, c'è ancora di più. In aggiunta alla modalità campagna, c'è anche la Battle Arena. Questa offre diverse missioni di combattimento preimpostate fra cui scegliere, con più personalizzazione e selezione disponibili, rispetto alla campagna. Vanta anche un editor degli scenari, che permette ai giocatori di realizzare le proprie arene per gli scontri.

StarDrive 2 è in tutto e per tutto un esperienza single player. Molti giocatori moderni cercano titoli 4X che abbiano opzioni multiplayer, ma Zero Sum Games ha dichiarato che in questo momento non ci sono opzioni per il multiplayer. Il ritmo e la facilità del gioco sarebbero perfetti per un ambiente multiplayer, dal momento che molto del fascino e del divertimento del gioco provengono dalla sfida presentata dalle minacce ostili e dagli imperi nemici che attaccano da tutte le parti. Tutto ciò che riguarda il gioco si sente orientato al combattimento, e spinge rapidamente allo scontro. Se il gioco dovesse essere multiplayer, in particolare con tutti gli avversari umani, temo che il fascino di questo gioco andrebbe in parte perso nella confusione.

Per quanto riguarda le minacce ostili, precedentemente menzionate, le impostazioni di gioco iniziali consentono un adeguamento della frequenza con cui possono verificarsi (da minimo a pericoloso), ma alla fine ho ancora visto che stavo incontrando minacce troppo spesso, anche con l'impostazione settata al minimo. Mi piacerebbe avere la possibilità di rimuovere del tutto le minacce ostili dal gioco, ma, nella sua forma attuale, questo fa parte del gameplay: si tratta di un gioco di conquista e di combattimento. Nel complesso, StarDrive 2 è una brillante esperienza che consiglio di provare.

Fonte: explorminate.com

Cerca nel sito


Utenti registrati in GC Social

Ultimi 40 articoli

Tutte le recensioni

Condividi questa pagina di Game Community

Submit to DiggSubmit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Ultimi articoli

Written on 22/10/2016, 21:30
considerazioni-sui-giochi-che-hanno-la-modalita-multiplayer-offline-con-i-bot Nel corso dell'ultimo decennio, il mondo videoludico ha saputo offrire ai giocatori, sempre più,...
Written on 22/10/2016, 15:58
lo-sviluppatore-di-rime-afferma-di-non-avere-problemi-di-sviluppo-con-il-gioco RIME è un gioco che venne annunciato nel lontano 2013, ma da allora scomparve...
Written on 22/10/2016, 15:55
data-di-uscita-prevista-per-la-versione-ps4-di-crash-bandicoot La collezione di giochi Crash Bandicoot Remastered per PS4 potrebbe avere una data di...
Written on 22/10/2016, 15:52
la-generazione-procedurale-in-star-citizen Secondo Chris Roberts, presente al CitizenCon, il gioco ha ora un sistema completamente nuovo...
FacebookMySpaceTwitterDiggRedditNewsvineLinkedin