NOTA! Questo sito utilizza i cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Menù principale

Game Community Network

     

"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3             In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "Cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "Cristiano"? Game Community tenterà di fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. È infatti in preparazione il sito GC = Gesù Cristo, che sarà un social network per videogiocatori Cristiani. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Plants vs Zombies: Garden Warfare - Recensione - Un gioco ormai classico in versione sparatutto

Piattaforme: PC, PS3, PS4, Xbox 360, Xbox One

Sviluppatore: PopCap Games

Genere: Sparatutto in terza persona

Data di uscita: 19 agosto 2014

Modalità: Multiplayer

Supporto per il controller: Sì

I fiori e i mangiatori di carne sono arrivati di nuovo, ma questa volta il pacchetto è più interessante. La serie in stile difesa della torre dello sviluppatore PopCap Games, Plants vs Zombies, è abbastanza nota nella comunità di gioco per le versioni PC, smartphone e tutto il resto.L'obiettivo del gioco è quello di piantare il maggior numero possibile di fiori, mettendoli strategicamente in posizioni vantaggiose per completare l'annientamento degli zombie.

Si tratta di un piccolo quanto divertente gioco, che si gioca per ore con i suoi aggiornamenti e le buffonate coinvolgenti che si fanno nell'uccidere gli zombie. Il gioco originale della serie ha visto l'uscita di un sequel, Plants vs Zombies 2: It's About Time, che in gran parte era come il primo, ma che è stato ancora ben accolto, segnando un punteggio di 8.6 su Metacritic. Il gioco Plants vs Zombies è stato anche pubblicato su Facebook e Apple, che ha scelto Plants vs Zombies 2 come iPhone Game of the Year 2013. Che cosa succede quando si prende un gioco popolare, per combinarlo con un genere incredibilmente popolare e trasporre il tutto sui sistemi di nuova generazione? Be', si ottiene un po' qualcosa di simile... Come se le piante e gli zombie non fossero abbastanza, per buona misura c'è pure uno yeti.

Plants vs Zombies: Garden Warfare unisce la personalità amante del divertimento e piena di scherzi della serie PVZ e mette il tutto alle armi. E' praticamente facile come quello. Nonostante l'analisi eccessivamente semplificata, questo non vuol dire che sia un'esperienza terribile. E' un dato di fatto, c'è un sacco di divertimento da condividere con gli amici, per quanto riguarda Garden Warfare, e penso che sia proprio questo il motivo per cui PopCap Games si sia adoperata. Ci sono molti giochi sparatutto, in circolazione, che si prendono troppo sul serio; Garden Warfare, come sparatutto in terza persona pieno di girasoli sorridenti e zombie in sella a martelli pneumatici, di certo non rientra in questa tendenza.

Il gameplay sarà immediatamente familiare per chiunque abbia giocato ad uno sparatutto in terza persona, ed i colpi sono abbastanza precisi, qualcosa che anche gli sviluppatori specializzati in sparatutto possono rovinare. Sia le piante sia gli zombie hanno quattro unità di base che si possono distribuire in battaglia, e ciascuna di queste unità ha delle sottoclassi con caratteristiche uniche; quindi, anche se si sta giocando tecnicamente con la stessa classe come qualcun altro, il modo in cui si utilizzano le sottoclassi mantiene sempre nuovo il caos. I fan di PVZ hanno compiuto il passaggio da guardie fisse a soldati completamente mobili. Tuttavia, non è tutto un "corri e spara", dal momento che ogni unità dispone di un set di tre abilità cooldown per mettere in atto la loro strategia. Ad esempio, il battitore pesante del gioco, il Chomper, ha le capacità tana, goop e laccio. Il goop rallenta i nemici, il laccio li tiene in posizione e la tana permette al Chomper di muoversi sottoterra ed eventualmente mangiare un ignaro nemico. Queste azioni, nel loro complesso, vengono chiamate "chomp", in maniera omonima al Chomper. Non solo le abilità sono divertenti ed in gran parte fluide, ma si adattano perfettamente alle personalità dei personaggi PopCap che hanno reso popolare PVZ; si tratta di un dato di fatto che sia i vecchi giocatori sia i nuovi della serie ameranno.

Garden Warfare è un titolo solo multiplayer, anche se combina entrambe le modalità: cooperativa e competitiva online, anche in locale; abbastanza per far divertire i giocatori per ore. Due persone possono collaborare a livello locale per difendere il loro giardino dagli zombie per il maggior numero possibile di ondate. Più si rimane in vita, più si ottengono monete, e con queste è possibile sbloccare caratteristiche del gioco. In base a queste premesse, i giocatori si cimenteranno per ore per cercare di sbloccare fino all'ultimo personaggio, voce e pelle mod. Gli adesivi possono anche essere utilizzati per l'acquisto di piante in vaso nella modalità "Difendi il tuo giardino". Queste piante aiutano a falciare gli zombie e a rendere l'esperienza, nel complesso, più piacevole, facendo un cenno al gioco originale.

Purtroppo, solo un giocatore per ogni console può partecipare al gioco online. Sembra un'occasione mancata in considerazione del fatto che le partite in locale sono una favola, ma il lato positivo è che sia le piante sia gli zombie sono giocabili in questo modo - la seconda modalità per la prima volta - il che aggiunge una nuova linea di personaggi fra cui scegliere. C'è anche un sacco di modalità di gioco fra cui scegliere, fra cui la tipologia di gioco "cattura la bandiera", il team deathmatch ed il deathmatch classico, in cui solo le basi del gioco sono riproducibili, creando condizioni di parità sia per i neofiti sia per i veterani. Le partite sono abbastanza rapide e il sistema di lobby è semplice ma efficace, dal momento che i giocatori possono vedere le statistiche di battaglia, utilizzare la chat e comprare adesivi durante le partite. I livelli sono scelti a caso, e vanno da una nave pirata ad una città mineraria con un treno che attraversa il centro. Anche se le mappe non sono particolarmente entusiasmanti e la scelta poteva essere migliore, fanno trasudare le caratteristiche di PVZ con i loro colori vivaci, creando un messaggio giocoso e goffo che aggiunge personalità al gioco, e questo è ciò che intende fare Garden Warfare.

In definitiva, questo sorridente sparatutto in terza persona offre un sacco di divertimento. Sciocco, rilassato e coinvolgente divertimento. Ma questo è tutto. Non c'è una storia (anche se non è quello che ci si aspetterebbe, non è vero?), il gioco locale ha un disperato bisogno di essere aggiornato a quattro giocatori e sarebbe bello avere un maggior numero di mappe, ma per 40 dollari (30 dollari per la PS3), non c'è molto di cui lamentarsi. Nonostante la sua versione di febbraio sulle console Xbox, ci dovrebbero essere molti fan di Sony felici di vedere Garden Warfare approdare finalmente sui sistemi PlayStation. Quindi, se vi piacciono il divertimento, le piante, gli zombie, le armi o qualsiasi combinazione di queste cose, acquistate questo gioco. Sarà certamente un buon aperitivo in attesa di titoli come Evolve, Destiny e Metal Gera Solid V: The Phantom Pain, sufficiente per il vostro appetito. Inoltre, quando sarà la prossima volta che sarai in grado di dire che hai ucciso uno zombie con una patata? Be'... oltre a Dead Rising.

Fonte: powerupgaming.co.uk

Cerca nel sito


Utenti registrati in GC Social

Ultimi 40 articoli

Tutte le recensioni

Condividi questa pagina di Game Community

Submit to DiggSubmit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Articoli pubblicati su GC Recensioni

Articoli pubblicati su GC Recensioni

GC Recensioni, ovviamente, si occupa di recensioni... in mezzo ci sono comunque altri tipi di articoli. La novità principale di questo sito del network di Game Community è il fatto che gli utenti registrati possono autopubblicare le proprie recensioni di videogiochi. Anche tu puoi essere un recensore, ma forse lo sei già!

Ultimi articoli

Written on 22/10/2016, 21:30
considerazioni-sui-giochi-che-hanno-la-modalita-multiplayer-offline-con-i-bot Nel corso dell'ultimo decennio, il mondo videoludico ha saputo offrire ai giocatori, sempre più,...
Written on 22/10/2016, 15:58
lo-sviluppatore-di-rime-afferma-di-non-avere-problemi-di-sviluppo-con-il-gioco RIME è un gioco che venne annunciato nel lontano 2013, ma da allora scomparve...
Written on 22/10/2016, 15:55
data-di-uscita-prevista-per-la-versione-ps4-di-crash-bandicoot La collezione di giochi Crash Bandicoot Remastered per PS4 potrebbe avere una data di...
Written on 22/10/2016, 15:52
la-generazione-procedurale-in-star-citizen Secondo Chris Roberts, presente al CitizenCon, il gioco ha ora un sistema completamente nuovo...
FacebookMySpaceTwitterDiggRedditNewsvineLinkedin