NOTA! Questo sito utilizza i cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Menù principale

Game Community Network

     

"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3             In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "Cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "Cristiano"? Game Community tenterà di fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. È infatti in preparazione il sito GC = Gesù Cristo, che sarà un social network per videogiocatori Cristiani. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

ARMA III - Recensione - Un autentico simulatore di guerra moderna

Piattaforma: PC

Sviluppatore: Boehemia Interactive

Genere: Simulazione

Data di uscita: 12 settembre 2013

Modalità di gioco: Single e Multiplayer

Supporto per il controller: Sì

Proprio come la guerra, in quanto ottimo simulatore, ARMA III è intenso, disordinato ed impegnativo. La massiccia quanto fantascientifica espansione di due isole del Mediterraneo fa da sfondo a molte operazioni letali che sono difficili da riscontrare in altri videogiochi. Considerando il fatto che la maggior parte dei moderni giochi di battaglie militari hanno come aspetto principale la grandiosità cinematografica dei film d'azione, Arma 3 cerca l'ispirazione nella realtà di scontri autentici. Il terzo episodio di questa saga di simulazioni di combattimento militare non offre grandi schizzi di sangue che vengono irrealisticamente spruzzati attraverso lo schermo, con rumori assordanti di furiosi grugniti. Si tratta di fuoco e dolore che ti senti nella pancia, come strisciare verso l'obiettivo della vostra missione, con il timore di beccarsi una pallottola che potrebbe mettere fine alla tua vita in un istante.

Inutile dire che la pazienza è un attributo necessario se si vogliono apprezzare le meraviglie di ARMA III, anche perchè si passa più tempo per pianificare, esplorare ed osservare, piuttosto che sparare. Inoltre, per godere appieno di questo gioco, occorre settare adeguatamente le opzioni ed impostazioni grafiche, per ottenere l'esecuzione ad un frame-rate decente, soprattutto nelle sessioni di gioco online.

Che ARMA III sia ancora un "work in progress", tanto come "piattaforma" che come "gioco", è evidente dal messaggio "coming soon" che appare quando si fa clic sull'opzione di una campagna non ancora disponibile. Esistono aspetti specifici della progettazione, dalla fanteria alle tute per le missioni subacquee ed al funzionamento dei droni. Queste missioni scollegate fra loro non costituiscono una vera e propria campagna, ma sono utili per imparare ad utilizzare ARMA 3 su vasta scala.

Le vostre reazioni ed impressioni nei confronti di ARMA III dipenderanno molto se siete abituati a questa serie o meno. Se sieti dei nuovi arrivati, sarete inizialmente colpiti dall'insolita gestione dei comandi. Ad esempio, come utilizzare la rotellina del mouse o la barra spaziatrice per eseguire varie azioni, o come gestire le varie posizioni dei soldati: in piedi, accovacciati o sdraiati. Se sei un fan di questa saga, potrai notare una maggior fluidità delle animazioni ed una serie di prese di posizione che spiccano su altre caratteristiche, oppure come l'armamentario a disposizione sia ora "senza licenza", ossia non riproduzione di armi reali, ed un faro in lontananza può essere uno spettacolo per gli occhi.

Sei un principiante? Potresti notare la rigidità del chiacchiericcio proveniente dalla radio, oppure gridare di frustrazione quando ogni variazione di movimento di un carro armato, controllato come artigliere, sia accompagnato da comandi vocali. Sei un fanatico di ARMA? Il citato chiacchiericcio della radio ti renderà euforico, perchè suona più naturale rispetto ad ARMA II, così come i dialoghi con i compagni gestiti dal PC suonano come provenienti da persone reali. L'ambizione di ARMA III di ricreare molti elementi della guerra moderna vi stupirà, se questa è la prima volta in cui vi cimentate con un gioco di questo genere. Ciononostante, rispetto ad ARMA II, vi è un numero minore di veicoli e di armi. Come dire, un passo avanti ed uno indietro.

Alcune missioni single-player sono piuttosto semplici, come pilotare un elicottero Ghosthawk, per trasportare truppe da qualche parte, volando a bassa quota per evitare i missili antiaerei. Alcune missioni online, invece, richiedono sforzi maggiori, come la modalità Wasteland, una missione di sopravvivenza multyplayer che vi farà rubacchiare armi, munizioni e cibo, cercando di evitare la violenza degli altri giocatori, anch'essi aggrappati alla vita.

Una missione che richiede di fare poco più che decollare, volare ed atterrare con un elicottero, potrebbe non sembrare convincente, ma il punto di forza di ARMA III risiede nel modo in cui attività apparentemente semplici, in questo gioco, siano in grado di creare molta tensione. Questo non avviene perché i controlli di gioco sono complicati, ma perchè il pilotaggio richiede autocontrollo e la comprensione di determinate tecniche, come ad esempio utilizzare le diverse prospettive della telecamera, al fine di trovare quella migliore per voi.

 

 

Si potrebbe incappare in diversi tentativi falliti, dopo essere caduti a causa di missili aria-aria aggressivi, ma raggiungere la zona di atterraggio, sotto il fuoco di salvataggio della fanteria in ritirata, è un grande trionfo. Quando gli uomini che avete trasportato sul vostro elicottero vi ringraziano per il passaggio, avete la sensazione che non sono solo grati per la corsa, ma anche per aver salvato le loro vite. Essi, come voi, capiscono il pericolo di semplici compiti come volare, camminare, o solo di stare da qualche parte.

Modalità come Wasteland, tuttavia, amplificano la solitudine spaventosa di ARMA III. La più grande delle due isole è piuttosto pianeggiante, e non presenta le diversità o le densità di popolazione ed edifici di Chernaus di ARMA II, ed è sede di pochissimi civili. La geografia potrebbe rendere i viaggi aerei noiosi, ma in Wasteland e le sue varianti, la piattezza significa che ogni afnfratto ed avamposto sono preziosi e di vitale importanza. Quando il Sole tramonta, l'ansia aumenta. Metti alla prova le tue abilità di pilotaggio senza impiegare il pilota automatico.

Uno scenario possibile: senza occhiali per la visione notturna, tu ed il tuo compagno dovete fare affidamento sulle luci di un camion per andare verso un negozio di armi. Lungo la strada, s'intravede la luce di una faccia fuori dalla strada principale. Si esce fuori dal veicolo e si nota il bagliore di una spia verde, che indica che qualcuno è sceso a terra con dei bastoncini luminosi, lasciandoli per terra. Voi vi avvicinate e vedete un trio di saccheggiatori attraverso la parte posteriore di un veicolo corazzato, e vi conviene sparargli prima di essere vittime della loro furia omicida. Non solo sfuggite alla morte, ma potete prendere occhiali preziosi e binocoli dai caduti. Quel bagliore verde non è più un segno di pericolo, ma di sicurezza, fino a quando si è pronti a difendersi. Dopo tutto, la luce potrebbe sembrare confortante, ma è un richiamo per i sopravvissuti come una fiamma lo è per le falene.

La grande isola di Altis e la sua sorella minore Stratis non sono brulicanti di vita civile, ma offrono belle e realistiche prospettive. ARMA II era impressionante, persino troppo, ma le animazioni di qualità non eccelsa hanno reso difficile apprezzarlo appieno. In ARMA III le animazioni migliorate creano meno distrazione, e gli ambienti possono essere terrificanti a vedersi. Questo gioco non fa alcun tentativo di stilizzare ciò che si vede: queste isole sono destinate ad essere guardate come a qualcosa di reale, e spesso lo fanno. Quando si scatta in un tratto di paesaggio, si nota come i tronchi d'albero ed i rami si piegano al vostro passaggio e come ondeggiano al vento. Luci ed ombre sono abbastanza realistiche, tanto che i conducenti di un camion, vedendo la vostra ombra prodotta dai fari, potrebbero farvi fuori.

ARMA III è un gioco con poche controparti moderne. L'influenza di Operation Flashpoint non si sente in molti giochi attuali, lasciando che la seria di ARMA sia paragonabile solo a Red Orchestra, Iron Front e pochi altri. Con questa unicità si possono trascurare i difetti, perchè si ha bisogno di una sorta di tensione e lavoro di squadra non disponibili altrove.

Fonte: gamespot.com

Articoli correlati:

- E se il gioco ARMA 4 fosse realizzato con il CryEngine?

 

Cerca nel sito


Utenti registrati in GC Social

Ultimi 40 articoli

Tutte le recensioni

Condividi questa pagina di Game Community

Submit to DiggSubmit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Articoli pubblicati su GC Recensioni

Articoli pubblicati su GC Recensioni

GC Recensioni, ovviamente, si occupa di recensioni... in mezzo ci sono comunque altri tipi di articoli. La novità principale di questo sito del network di Game Community è il fatto che gli utenti registrati possono autopubblicare le proprie recensioni di videogiochi. Anche tu puoi essere un recensore, ma forse lo sei già!

Ultimi articoli

Written on 22/10/2016, 21:30
considerazioni-sui-giochi-che-hanno-la-modalita-multiplayer-offline-con-i-bot Nel corso dell'ultimo decennio, il mondo videoludico ha saputo offrire ai giocatori, sempre più,...
Written on 22/10/2016, 15:58
lo-sviluppatore-di-rime-afferma-di-non-avere-problemi-di-sviluppo-con-il-gioco RIME è un gioco che venne annunciato nel lontano 2013, ma da allora scomparve...
Written on 22/10/2016, 15:55
data-di-uscita-prevista-per-la-versione-ps4-di-crash-bandicoot La collezione di giochi Crash Bandicoot Remastered per PS4 potrebbe avere una data di...
Written on 22/10/2016, 15:52
la-generazione-procedurale-in-star-citizen Secondo Chris Roberts, presente al CitizenCon, il gioco ha ora un sistema completamente nuovo...
FacebookMySpaceTwitterDiggRedditNewsvineLinkedin