NOTA! Questo sito utilizza i cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Menù principale

Game Community Network

     

"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3             In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "Cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "Cristiano"? Game Community tenterà di fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. È infatti in preparazione il sito GC = Gesù Cristo, che sarà un social network per videogiocatori Cristiani. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Per Nintendo - Per favore, non sbarazzatevi del GamePad Wii U in futuro.

Nintendo ha una lunga storia riguardante la creazione di schemi di controllo stravaganti. Risale fino al NES, il cui design dei controller è stato riconosciuto innovativo ed universalmente impressionante; anche il design alieno del Nintendo 64 ha avuto alcune osservazioni positive.

Con l'originale Wii, Nintendo a tirato il tappeto da sotto a tutti. Anche se il telecomando della Wii ha preso il mondo di sorpresa, questo non ha impedito che diventasse uno dei controller più popolari di sempre. Con la Wii U, Nintendo ha ancora una volta preso un certo numero di persone alla sprovvista. Anche se è molto più tradizionale rispetto al telecomando della Wii, il GamePad della Wii U è ancora uno dei controller più interessanti mai creati. E' grande, ampio e dispone di un gigante schermo touchscreen da 6,2 pollici piazzato in mezzo ad esso, e questo è ciò che lo rende uno dei migliori controller che abbia mai usato.

Nonostante il fatto che io ami il controller, questo non mi impedisce di negare che ha una cattiva reputazione in una percentuale considerevole del settore dei giochi. Alcuni hanno sostenuto che si fosse trattato di un "espediente inutile" per far aumentare il prezzo, e certamente non tutti sono dei fan di questo controller. Ma, hei, ognuno ha le sue opinioni, giusto? Il motivo principale per cui mi piace il GamePad è la sua più grande caratteristica, il citato schermo da 6,2 pollici touchscreen. Grazie ad esso, anche i compiti più semplici vengono eseguiti bene, come il menu di navigazione, per esempio. Anche se non vi è nulla di sbagliato nello sfogliare i menu con il D-pad e gli stick analogici, lo schermo touchscreen rende solo il processo molto più veloce. La digitazione è anche incredibilmente più pratica, dal momento che non c'è bisogno di scorrere le lettere per trovarle singolarmente. Considerando che il browser Internet del sistema è a dir poco impressionante, sicuramente questa caratteristica viene in aiuto. Ma al di là dei compiti semplici, ciò che più attrae è la modalità di gioco OFF-TV Play. Questa funzione viene utilizzata in quasi ogni singolo titolo della biblioteca del sistema, e per una buona ragione.

Anche se un sacco di persone ha in casa propria più di un televisore, non tutti vengono usati. E, anche in questo caso, la console da gioco è quasi sempre collegata al televisore del salotto, che nella maggior parte dei casi è il più grande e migliore TV di tutta la casa. Detto questo, mi sono trovato a volte con il televisore acceso, nonostante il fatto che via siano altri due televisori in casa, e la funzione OFF-TV è venuta in aiuto. Però questa non è l'unica situazione in cui si è dimostrata essere molto utile.

Proprio poco tempo fa ero su una nave da crociera. Ora, l'unico scopo delle navi da crociera è di farti divertire per tutto il tempo, prima di scendere. Ora, anche se ci ho passato solo una notte, c'era ancora un certo numero di opzioni d'intrattenimento. Il fatto è che avevo l'influenza, così ero quasi completamente confinato nella mia cabina. Non c'era praticamente nulla da guardare in TV e la connessione Wi-Fi aveva un costo di dieci dollari, quindi che cosa ho fatto? Sì, avevo con me il 3DS, ma ero in vena di giocare a Xenoblade Chronicles X. La TV era un vecchio cubo CRT, quindi non ho nemmeno provato a connetere ad essa la Wii U. Invece, l'ho accesa, appoggiata sulla scrivania e, dopo aver afferrato il GamePad, mi sono messo a letto per un paio d'ore di divertimento open-world, proprio lì, è semplicemente incredibile.

Se avessi avuto una PS4 o una Xbox One, non avrei potuto farlo. Sì, entrambi i sistemi possono eseguire lo streaming dei loro giochi con altri dispositivi, ma avete bisogno di una connessione ad Internet ( e chissà come avrebbero funzionato con la connessione presente su una nave). Nella Wii U, questa è una caratteristica fondamentale, costruita direttamente con il controller; non si può battere. Questa può sembrare una cosa semplice, ma in realtà vuol dire un bel po'. Il GamePad ha aperto un'intera gamma di possibilità ed ha reso una realtà delle idee che prima erano letteralmente impossibili. Ma anche al di là del gioco OFF-TV, si ha anche un beneficio reale con i giochi stessi.

Questo secondo schermo funge anche da dispositivo per le mappe e la gestione, e lo fa molto bene, soprattutto in titoli di esplorazione come Xenoblade e Pikmin. Ho avuto molte esperienze con altri titoli, nonché con Need for Speed Most Wanted U, Rayman Legends, LEGO City: Undercover e Nintendo Land, solo per citarne qualcuno in più. Anche se alcuni possono considerare le caratteristiche del secondo chermo come niente di più che un "trucco" a buon mercato, onestamente sono in disaccordo. Migliora l'esperienza di dieci volte e, dopo averlo usato per 3 anni, trovo davvero difficile immaginare che sparisca in futuro.

Nintendo è abbastanza nota per le sue pratiche di retrocompatibilità per i controller, ed in questo non delude. Abbiamo appena ricevuto un adattatore per il controller del GameCube da usare con la Wii U, dopo 15 anni. Con questo in mente, ho intenzione di poter usare il mio GamePad della Wii U per i prossimi 15 anni, a meno che un successore migliore prenda il suo posto. Ha portato troppi benefici perché Nintendo possa prendere in considerazione un suo ammaraggio in futuro, anche giustamente. E' vero, la durata della batteria non è delle migliori (la batteria in dotazione, almeno), ma è ergonomico e con un design leggero che è sicuramente qualcosa da ammirare. Tutti i pulsanti sono confortevolmente distanziati e si distingue per le sue grandi dimensioni, il che riduce la quantità di crampi che si possono avere dopo lunghe sessioni di gioco. Ho provato ad usare il Pro Controller, e posso sicuramente dire che preferisco il GamePad.

Alla fine, capisco perfettamente che non piace a tutti. Ho visto molte persone chiedere a Nintendo di avere un pacchetto con solo il Pro Controller. Anche così, spero davvero di vederli continuare a sostenere questo dispositivo anche in futuro. Chi lo sa, potrebbe avere delle caratteristiche esclusive che potranno essere raggiunge solo giocando con esso in futuro. Se la loro prossima console dovesse avere un design totalmente più tradizionale, con solo il GameCube o Pro Controller, allora bene, ma per me sarebbe sufficiente che mantenessero il GamePad come accessorio opzionale. Chi lo sa, un sacco di persone potrebbe davvero iniziare ad apprezzarlo ad un paio d'anni da oggi.

Fonte: nintendoenthusiast.com

Cerca nel sito


Utenti registrati in GC Social

Ultimi 40 articoli

Tutte le recensioni

Condividi questa pagina di Game Community

Submit to DiggSubmit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Ultimi articoli

Written on 22/10/2016, 21:30
considerazioni-sui-giochi-che-hanno-la-modalita-multiplayer-offline-con-i-bot Nel corso dell'ultimo decennio, il mondo videoludico ha saputo offrire ai giocatori, sempre più,...
Written on 22/10/2016, 15:58
lo-sviluppatore-di-rime-afferma-di-non-avere-problemi-di-sviluppo-con-il-gioco RIME è un gioco che venne annunciato nel lontano 2013, ma da allora scomparve...
Written on 22/10/2016, 15:55
data-di-uscita-prevista-per-la-versione-ps4-di-crash-bandicoot La collezione di giochi Crash Bandicoot Remastered per PS4 potrebbe avere una data di...
Written on 22/10/2016, 15:52
la-generazione-procedurale-in-star-citizen Secondo Chris Roberts, presente al CitizenCon, il gioco ha ora un sistema completamente nuovo...
FacebookMySpaceTwitterDiggRedditNewsvineLinkedin