NOTA! Questo sito utilizza i cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Menù principale

Game Community Network

     

"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3             In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "Cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "Cristiano"? Game Community tenterà di fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. È infatti in preparazione il sito GC = Gesù Cristo, che sarà un social network per videogiocatori Cristiani. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!



Intervista con Ben Falcone e Anna Terekhova di Endnight Games riguardo a The Forest

All'inizio di questa settimana, Ben Falcone e Anna Terekhova, due dei tre sviluppatori principali dello studio Endnight Games che sta sviluppando The Forest, hanno risposto ad alcune domande che avevo circa questo progetto, fornendo inoltre alcune informazioni sullo sviluppo e su quanto verrà in seguito. Ho anche chiesto se il gioco sbarcherà su Xbox One o PlayStation 4, ma gli sviluppatori sono più preoccupati circa il rilascio su Steam, e decideranno in seguito riguardo a questa possibilità Endnight Games è uno team canadese di sviluppatori. Ha iniziato a distribuire una versione Alpha di The Forest su Steam, il 20 maggio 2014. Rapidamente questo titolo è salito nelle classifiche di vendita, nonostante il fatto che sia ancora in un relativamente precoce stadio si sviluppo. Si tratta di un risultato incredibile, che fa riflettere sull'innovazione dei giochi e sulle loro caratteristiche peculiari.

The Forest è un survival-horror in prima persona, e differisce molto rispetto ad altri giochi di questo genere a cui ho potuto giocare. Si comincia con una piccola storia, che vede il giocatore vivere un incidente aereo mentre era seduto accanto al figlio Timmy. L'utente sopravvive alla caduta ed è testimone del rapimento del figlio, da parte di una raccapricciante figura mutante che prende Timmy e se ne va, mentre si trova ancora in uno stato di debolezza. Pian piano il protagonista trova la forza per avventurarsi fuori dall'aereo, raccogliendo prima alcune cose. Deve poi sopravvivere nella foresta, il che coinvolge l'esplorazione, l'abbattimento di alberi e la caccia agli animali. Dopo aver giocato per qualche tempo con la versione Alpha di questo gioco, posso affermare che si tratta di uno dei titoli più esilaranti usciti quest'anno. Si tratta di un gioco magnifico e vi consiglio di acquistarne una copia e tentare di sopravvivere in The Forest.

Le domande:

1) Sapendo che il gioco utilizza il motore grafico Unity 4, possiamo aspettarci altre versioni del gioco, oltre a quella per PC, come ad esempio per OSX, Xbox One o PS4?

R: Essendo una piccola squadra, il nostro obiettivo per l'Alpha è la versione per PC. Dopo che il gioco verrà completato, vedremo riguardo alla possibilità di utilizzare altre piattaforme. Siamo tutti davvero entusiasti della PS4 e dell'Xbox One, e mi piacerebbe essere su uno di questi sistemi.

2) Possiamo aspettarci dei momenti più narrativi basati sui retroscena che riguardano la foresta? Oppure dei momenti più formali e delle informazioni circa la trama?

R: Ci saranno altri momenti riguardanti la storia durante il gioco, ma questi saranno raccontati soprattutto attraverso l'ambiente, ed i giocatori dovranno mettere insieme gli indizi. Abbiamo un finale previsto per Timmy che vi sorprenderà.

3) Potete spiegare meglio l'equilibrio fra i meravigliosi momenti di pace nella foresta e quelli violenti e grotteschi?

R: Per noi è sempre stato importante avere un contrasto fra luce e buio nel gioco. Abbiamo un mondo piuttosto sereno durante il giorno, con raggi di sole che scendono dal cielo ed arcobaleni dopo la pioggia. Poi, di notte e nelle grotte, il gioco si trasforma in un incubo. Tutti gli aspetti del gioco si ricollegano a queste meccaniche, quando si tratta di essere violenti, rendiamo il tutto così violento da essere quasi comico. Non abbiamo mai voluto realizzare un gioco horror deprimente; volevamo qualcosa che a volte è spaventoso, ma anche bello.

4) The Forest ha avuto un'enorme quantità di feedback positivi da parte della comunità di Steam e dalla stampa. C'è qualcosa di specifico per cui eravate preoccupati prima di rilasciare la versione pre-Alpha, che si è poi rivelato essere uno degli elementi più celebri del vostro gioco?

R: Eravamo tutti terrorizzati da questo rilascio! Proveniendo da un background che riguarda gli effetti visivi, siamo tutti più abituati a fornire un prodotto finale al pubblico. Distribuire qualcosa d'incompleto è per noi una novità. Il libro, nel gioco, è un aspetto riguardo al quale non eravamo sicuri dell'apprezzamento della gente. Pochi giorni prima del rilascio della versione pre-Alpha abbiamo fatto un playtest con qualcuno di nuovo, e lui non capiva come funzionasse il libro o come costruire qualcosa utilizzandolo. Abbiamo fatto alcune revisioni veloci, sperando che funzionasse.

5) Game Focus è un sito di videogiochi canadese, che si occupa in particolare dei giochi dall'aspetto tipico di questa Nazione. Il look del vostro gioco mi ricorda una passeggiata che ho fatto in una foresta della Colombia Britannica, fitta e bellissima. C'è qualche altro aspetto a cui vi siete ispirati, riguardo il Canada? Tutto ciò che pensi sia basato su questo Stato ha contrinuito ad ispirare ed informare il vostro gruppo?

R: Il nostro studio ha sede a Vancouver, e siamo circondati da fonti d'ispirazione e di consistenti riferimenti ovunque andiamo. Vivere qui ha ispirato, giorno per giorno, un sacco di cose che si trovano in The Forest. Camminare sulla diga dalle parti di Stanley Park, con spiagge e tonnellate di yacht al largo della costa. L'escursionismo ed alcuni campeggi in tutto il Canada ci hanno aiutato a realizzare quanto in The Forest si può guardare e sentire. Abbiamo anche fatto un viaggio speleologico nelle grotte di Horne Lake sulla Vancouver Island, che hanno ispirato le caverne del gioco.

Fonte: game-focus.net

Cerca nel sito


Utenti registrati in GC Social

Ultimi 40 articoli

Tutte le recensioni

Condividi questa pagina di Game Community

Submit to DiggSubmit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Articoli pubblicati su GC Recensioni

Articoli pubblicati su GC Recensioni

GC Recensioni, ovviamente, si occupa di recensioni... in mezzo ci sono comunque altri tipi di articoli. La novità principale di questo sito del network di Game Community è il fatto che gli utenti registrati possono autopubblicare le proprie recensioni di videogiochi. Anche tu puoi essere un recensore, ma forse lo sei già!

Ultimi articoli

Written on 22/10/2016, 21:30
considerazioni-sui-giochi-che-hanno-la-modalita-multiplayer-offline-con-i-bot Nel corso dell'ultimo decennio, il mondo videoludico ha saputo offrire ai giocatori, sempre più,...
Written on 22/10/2016, 15:58
lo-sviluppatore-di-rime-afferma-di-non-avere-problemi-di-sviluppo-con-il-gioco RIME è un gioco che venne annunciato nel lontano 2013, ma da allora scomparve...
Written on 22/10/2016, 15:55
data-di-uscita-prevista-per-la-versione-ps4-di-crash-bandicoot La collezione di giochi Crash Bandicoot Remastered per PS4 potrebbe avere una data di...
Written on 22/10/2016, 15:52
la-generazione-procedurale-in-star-citizen Secondo Chris Roberts, presente al CitizenCon, il gioco ha ora un sistema completamente nuovo...
FacebookMySpaceTwitterDiggRedditNewsvineLinkedin