NOTA! Questo sito utilizza i cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Menù principale

Game Community Social

                                                                                         

Game Community Network

     

"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3             In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "Cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "Cristiano"? Game Community tenterà di fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. È infatti in preparazione il sito GC = Gesù Cristo, che sarà un social network per videogiocatori Cristiani. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!



Il segreto per creare una console di successo

Non è forse giunto il momento in cui le società produttrici di console dovrebbero aver finalmente capito il grande segreto per creare una console di successo? Voi ed io conosciamo questo segreto, ma se anche aziende del calibro di Microsoft, Nintendo e Sony lo conoscono, fanno scivolare via le loro menti di volta in volta.

Il trucco è di vendere qualcosa che la gente vorrebbe comprare, non qualcosa che le aziende vorrebbero vendere. [...] Indubbiamente, la Xbox One è stata lanciata come un qualcosa che i suoi creatori volevano vendere, piuttosto che un qualcosa che un considerevolmente adeguato numero di persone voleva comprare. Si dovrebbe attendere, prima di acquistare una nuova console. Microsoft ha trascorso gran parte del 2013 a dire a chiunque ascoltava che la Xbox One sarebbe stata qualcosa di più che una console per giochi, e che sarebbe stata una porta per il divertimento di domani. Quando i consumatori hanno invece fatto sapere, in maniera forte e chiara, che non volevano un camion di tipologie d'intrettenimento, Microsoft si è piegata e ha deciso di cercare di vendere una console per giochi, dopo tutto.

Con la versione senza il Kinect ed un prezzo più basso, Microsoft è di nuovo nel business delle console per giochi. Le sue vendite, nel mese di giugno, sono raddoppiate (anche se né Microsoft né un'agenzia di conteggio NPD fornirebbero i numeri di vendita effettivi). Anche così, la console PlayStation 4 di casa Sony rimane in testa. Microsoft ha recentemente chiuso il suo studio di Hollywood, un altro segnale di ridefinizione delle priorità. Non è bello che i soldi e gli sforzi adoperati per questo progetto non siano stati spesi per un nuovo gioco originale, o forse per un nuovo titolo della serie Halo per i fan di Xbox.

 

La console Nintendo Wii U ha molte belle qualità, ma il successo non è fra loro. La macchina è una manifestazione della volontà di Nintendo di vincere una sorta di concorso con i produttori di tablet, per quanto riguarda il secondo schermo. Quando il Wii U è stato mostrato, non ha raccolto il consenso del suo predecessore, perchè poche persone sono attratte da una console con un unico controller touch screen. Nonostante alcuni salienti momenti creativi ed il successo strano di alcuni giochi, la Wii U è un vero disastro commerciale. Perchè? Perchè confonde la gente. Perchè non è la cosa che la gente vuole veramente: un bell'aspetto, una macchina per giochi a basso costo, con un bel controller ed una'ampia selezione di giochi di grande nome.

In passato, Sony ha saputo vincere nel mercato delle console. Poi si dimenticò. Ora sta avendo nuovamente successo. Questa società sta raccogliendo consensi come fece inizialmente nel 1995, offrendo un qualcosa di semplice con una nuova console e grandi giochi che la gente cercava. Sony rafforzò questo successo con la PlayStation 2, la più popolare console di tutti i tempi. La decisione di includere un lettore DVD fu di grande aiuto, proprio nel momento in cui questo si dimostrò conveniente per milioni di persone. Poi Sony ha cambiato strada in maniera anomala. La PlayStation 3, con il suo costoso lettore Blu-Ray, in ritardo sul mercato, pesantemente ingombra di ogni sorta di aggeggi indesiderati, troppo cara al momento del lancio, arrancava a fatica contro la concorrenza negli Stati Uniti.

La società, perseguitata da rischi maggiori, ha cercato nel corso di quest'ultima generazione di risolvere il proprio errore, in parte causato da una certa arroganza di allora. Le lezioni sono state apprese. La PlayStation 4 ha dimostrato di essere una buona console per giochi, con una crescente libreria di titoli, con i prezzi che sono quello che sono ed una strategia migliore. E' interessante notare che la maggior casa produttrice di hardware, in qualsiasi E3 di recente memoria, ha coinvolto Sony, fondamentalmente dicendo: "Abbiamo capito, sappiamo cosa la gente vuole. Stiamo per rilasciare proprio questo." Resta da vedere se questo buon senso continuerà negli anni a venire.

Non c'è niente di sbagliato nel fatto che le console per giochi abbiano delle intelligenti funzionalità d'intrattenimento. Ma permettere che queste integrazioni definiscano le macchine ospiti si è dimostrato, più volte, essere un errore. Le aziende trovano il successo con la costruzione e la vendita di prodotti altamente focalizzati su ciò che la gente intende comprare. Poi, troppo spesso, pensano troppo e cercano di ampliare questo compito, indebolendo così ciò che le ha rese forti.

Microsoft non voleva vendere una console per giochi. Voleva dominare il salotto e pavoneggiarsi in giro come un grande centro d'intrattenimento. Questa strategia è stata un fallimento. A suo merito, la società ha rettificato il suo errore. C'è ancora tempo per mettersi al passo con la concorrenza, finché si resiste alla tentazione di fingere che la Xbox One sia travestita da qualcos'altro, una cosa che poche persone vogliono acquistare.

Autore: Colin Campbell

Fonte: polygon.com

Cortesemente, effettua il login o registrati per postare commenti.

Cerca nel sito


Utenti registrati in GC Social

Login GC per commentare articoli e postare sul Forum

Ultimi 40 articoli

Tutte le recensioni

Scrivici

Ciao! Se vuoi scriverci puoi utilizzare il seguente indirizzo e-mail: info@gamecommunity.it 

Se ti piace scrivere recensioni di giochi, per PC o per console, oppure altri tipi di articoli riguardanti il mondo dei videogiochi, non esitare a contattarci.

Buon gameplay!

Siti amici

Condividi questa pagina di Game Community

Submit to DiggSubmit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Lista degli utenti registrati in GC (commentare gli articoli e postare sul Forum)

Articoli pubblicati su GC Recensioni

Articoli pubblicati su GC Recensioni

GC Recensioni, ovviamente, si occupa di recensioni... in mezzo ci sono comunque altri tipi di articoli. La novità principale di questo sito del network di Game Community è il fatto che gli utenti registrati possono autopubblicare le proprie recensioni di videogiochi. Anche tu puoi essere un recensore, ma forse lo sei già!

Ultimi articoli

Written on 22/10/2016, 21:30
considerazioni-sui-giochi-che-hanno-la-modalita-multiplayer-offline-con-i-bot Nel corso dell'ultimo decennio, il mondo videoludico ha saputo offrire ai giocatori, sempre più,...
Written on 22/10/2016, 15:58
lo-sviluppatore-di-rime-afferma-di-non-avere-problemi-di-sviluppo-con-il-gioco RIME è un gioco che venne annunciato nel lontano 2013, ma da allora scomparve...
Written on 22/10/2016, 15:55
data-di-uscita-prevista-per-la-versione-ps4-di-crash-bandicoot La collezione di giochi Crash Bandicoot Remastered per PS4 potrebbe avere una data di...
Written on 22/10/2016, 15:52
la-generazione-procedurale-in-star-citizen Secondo Chris Roberts, presente al CitizenCon, il gioco ha ora un sistema completamente nuovo...
FacebookMySpaceTwitterDiggStumbleuponRedditNewsvineLinkedinPinterest