NOTA! Questo sito utilizza i cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Menù principale

Game Community Network

     

"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3             In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "Cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "Cristiano"? Game Community tenterà di fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. È infatti in preparazione il sito GC = Gesù Cristo, che sarà un social network per videogiocatori Cristiani. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

I giochi da cui il futuro Borderlands 3 dovrà imparare

Destiny

Lo sparatutto di Bungie basato sulla ricerca del bottino ha molte somiglianze con Borderlands, ed alcune cose le fa meglio. Borderlands 3 probabilmente non dovrebbe essere uno pseudo-MMO come Destiny, ma Gearbox può migliorare il suo franchise prendendo esempio dal gioco di Bungie per quanto riguarda il finale.

L'originale Borderlands non ha avuto un vero e proprio boss finale fino al suo terzo DLC, The Secret Armory of General Knoxx. Anche se nel sequel compaiono Terramorphous e Vermiferous, tutti e tre i boss sono essenzialmente delle grandi versioni di nemici, per uccidere i quali occorre una grande quantità di proiettili. Le battaglie sono diventate più interessanti con Hyperius e Master Gee, dal momento che incorporavano delle meccaniche di combattimento reale, diverse dalla solita tattica del "prendere la mira con la pistola e tirare il grilletto fino alla morte".

Tuttavia in Destiny i finali sono un qualcosa che è molto più della semplice incursione di un ostico boss. Ci possono volere ore per superarli. Questi si presentano unitamente a puzzle, platform, labirinti, esplorazione e stealth, oltre al fatto che i combattimenti contro i boss sono abbastanza complicati. "Il re dei corrotti" contiene quattro combattimenti contro dei boss in tre arene distinte. Superare tutto ciò per la prima volta si sente come un enorme risultato. Immaginate di fare tutto questo nel mondo più roboante di Pandora. Competere in una gara di morte per entrare in un enorme caveau. Attraversare e superare territori infidi. Risolvere dei puzzle per sbloccare porte segrete che conducono a camere piene di bottino. Tutto ciò potrebbe culminare in una battaglia che richiede il lavoro di un'intera squadra e la comunicazione fra tutti i membri del party. Sarebbe fantastico.

Mass Effect

Quando si considerano il tono e le tematiche di Mass Effect, questo gioco è dal lato opposto dello spettro, rispetto a Borderlands. Non sarebbe d'aiuto se Borderlands prendesse le cose sul serio come l'epico titolo spaziale di BioWare, né potrebbe beneficiare in qualche modo dalle scelte morali di questo titolo. Tuttavia, una cosa che Borderlands può imparare da Mass Effect è il senso della scala.

Per essere onesti, Borderlands 2 è enorme, soprattutto considerando tutti i DLC che alla fine lo hanno caratterizzato. Giochi come Mass Effect hanno all'incirca la stessa superficie totale, ma si sentono come un qualcosa di molto più grande. Il motivo di questo è che Shepard ed i suoi compagni possono viaggiare per l'intera galassia, visitando molti luoghi esotici. Anche se Pandora ha avuto un massiccio aggiornamento nel secondo titolo, con ambienti molto più distinti, sarebbe bello che questo universo potesse offrire qualcosa di nuovo. Dalle storie posteriori dei personaggi sappiamo che in questo gioco esistono altri mondi abitati e che sono possibili i viaggi interstellari, quindi forse si dovrebbe capitalizzare su questo e vedere cosa c'è là fuori. Aiuta il fatto che il finale di Borderlands 2 suggerisce fortemente questa possibilità.

Tales from the Borderlands

Quando Borderlands 2 è stato rilasciato, ha ricevuto degli elogi per il fatto di avere una storia più coesa rispetto al primo gioco. Ha ricevuto inoltre un bel po' di scherno per la sua dipendenza da un umorismo autoreferenziale e ripetitivo. La maggior parte della narrazione era appropriata, quando non c'erano delle sequenze da far rabbrividire.

Tuttavia, Telltale ha cambiato rotta ed ha mostrato quello che si può fare davvero con questo gioco. Telltale ha realizzato dei personaggi simpatici ed imperfetti, unitamente ad un vero tipo di scherzi, che vanno dalle cattive battute ad un umorismo più fisico, con un cambiamento rispetto ai riferimenti chiaramente palesi. Telltale ha messo il suo marchio sulla serie con una storia più memorabile, rispetto a quelle che avevano i giochi della serie principale. Non solo, ma Telltale ha anche abbracciato qualcosa da cui sembrava fuggire. In Borderlands i racconti sono per lo più in funzione dell'avere delle pistole e del poterle usare. In un mondo pieno di massacri ed altre brutte cose, era strano sentire insulti da scuola media. Nel titolo di avventura di Telltale c'è stato un aumento apprezzabile dell'importanza e del peso del linguaggio.

Borderlands: The Pre-Sequel

Questo gioco ha introdotto alcuni elementi come i doppi salti, i colpi alla testa e le pistole laser, che in un primo momento si sentivano grandi, anche se poi ne ha risentito l'esperienza complessiva. Ho giocato a Borderlands quasi dieci volte, ed a Borderlands 2 un paio di dozzine di volte, ma non sono riuscito a mettere insieme un terzo playthrough per quanto riguarda il Pre-Sequel. Molti fattori possono aver contribuito a questo, ma la ragione principale è che non avevo la capacità di resistenza necessaria per giocare a qualcosa che era troppo simile a quanto era venuto prima. Borderlands 2 si sentiva come un vero e proprio sequel di Borderlands, ma il Pre-Sequel, sostanzialmente, è sembrato un DLC di Borderlands 2.

Affinché Borderlands 3 riesca ad entusiasmarci davvero, dovrà avere quel qualcosa in più. Cosa sia questo qualcosa, non lo so. Un nuovo motore costruito per l'hardware dell'attuale generazione di piattaforme sarebbe un buon inizio, ma avrà anche bisogno di alzare la posta sul fronte del gameplay. Per soddisfare le aspettative e diventare il titolo definitivo della serie, dovrà essere più grande, più audace ed ancora più aggressivo in quasi ogni modo.

E' chiedere troppo?

Fonte: destructoid.com

Cerca nel sito


Utenti registrati in GC Social

Ultimi 40 articoli

Tutte le recensioni

Condividi questa pagina di Game Community

Submit to DiggSubmit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Articoli pubblicati su GC Recensioni

Articoli pubblicati su GC Recensioni

GC Recensioni, ovviamente, si occupa di recensioni... in mezzo ci sono comunque altri tipi di articoli. La novità principale di questo sito del network di Game Community è il fatto che gli utenti registrati possono autopubblicare le proprie recensioni di videogiochi. Anche tu puoi essere un recensore, ma forse lo sei già!

Ultimi articoli

Written on 22/10/2016, 21:30
considerazioni-sui-giochi-che-hanno-la-modalita-multiplayer-offline-con-i-bot Nel corso dell'ultimo decennio, il mondo videoludico ha saputo offrire ai giocatori, sempre più,...
Written on 22/10/2016, 15:58
lo-sviluppatore-di-rime-afferma-di-non-avere-problemi-di-sviluppo-con-il-gioco RIME è un gioco che venne annunciato nel lontano 2013, ma da allora scomparve...
Written on 22/10/2016, 15:55
data-di-uscita-prevista-per-la-versione-ps4-di-crash-bandicoot La collezione di giochi Crash Bandicoot Remastered per PS4 potrebbe avere una data di...
Written on 22/10/2016, 15:52
la-generazione-procedurale-in-star-citizen Secondo Chris Roberts, presente al CitizenCon, il gioco ha ora un sistema completamente nuovo...