NOTA! Questo sito utilizza i cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Menù principale

Game Community Network

     

"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3             In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "Cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "Cristiano"? Game Community tenterà di fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. È infatti in preparazione il sito GC = Gesù Cristo, che sarà un social network per videogiocatori Cristiani. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

I 10 migliori sparatutto per Xbox One

Nonostante l'inevitabile evoluzione dei giochi, da semplici cosucce per il divertimento immediato ad opere d'arte complesse, ci sarà sempre un modo sicuro per staccare la spina fra un gioco impegnato e l'altro: sparare alle cose. Sia che tu stia giocando a Call of Duty, sia che tu sia immerso in una marea di proiettili e rottami metallici, sparando ad una moltitudine di robot, questo è il genere denominato "sparatutto".

Questa tipologia di videogiochi prevede la possibilità di competere contro dei cattivi guidati dalla IA o contro avversari umani, per prendersi una pausa dal puzle solving e dal cambio di marcia dei titoli che avviene di giorno in giorno. Se sei un proprietario di una Xbox One, i titoli che seguono sono buoni per quanto riguarda il divertimento puro di premere il grilletto con le dita.

Wolfenstein: The New Order

I più noti cattivi sono tornati, i nazisti. Sì! Sono tornati con la capacità di viaggiare nel tempo. Hei, aspetta... Anche se si basa sulla fantascienza, Wolfenstein: The New Order è un diretto discendente dell'originale sparatutto in prima persona che aveva lo stesso nome, e che vale come struttura tradizionale del genere, con livelli non molto complessi ed una tonnellata di cattivi. Se siete alla ricerca di un gioco ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale a tema fantascientifico, pieno di orde di soldati nazisti (e cani robot) che sono quasi pronti a prendersi una pallottola nel cranio, allora questo è il gioco che fa per voi.

Monday Night Combat

Dato che gli sport normali sono troppo noiosi, è stato realizzato Monday Night Combat dove, al posto della solita sana competizione sportiva che si potrebbe avere con Monday Night Football, c'è una serie di sparatorie e botte. Un titolo arcade elegante, Monday Night Combat ricorda Team Fortress 2, con cui ha una sorprendente somiglianza, per lo stile artistico, la modalità di gioco ed il malvagio senso dell'umorismo. Si può sbagliare con un mix di strategia e sparatutto?

Tower of Guns

Tower of Guns è tutto... be', una torre di pistole, che il giocatore deve prendere ed utilizzare al meglio delle sue capacità, se vuole rimanere in vita. Il gioco funziona come qualsiasi altro sparatutto arena, con ondate di nemici, boss ed una gran quantità di potenza di fuoco memorizzata nei livelli successivi. Una cosa da notare è che le arene sono generate casualmente, così sarete in grado di evitare la noia assoluta abbastanza facilmente.

Shadow Complex

Questo gioco è un po' diverso dalla maggior parte degli sparatutto, nel senso che oltre ad essere un grande titolo di questo tipo, è anche un platform a scorrimento laterale. Questo, stranamente, rende di fatto più difficile colpire i nemici. Realizzato dal team che ha prodotto Gears of War, Epic Games, ricorda i vecchi giochi in stile Metroid, durante l'azione, ma il suo gameplay in 2.5D a scorrimento laterale entra nel contesto di una grande cospirazione politica che guida la trama. Si tratta di un gioco significativamente più interessante, per quanto ha da offrire, rispetto alla maggior parte degli sparatutto.

Battlefield 4

Se quanto stai cercando in uno sparatutto sono grandi mappe open-world ed esplosioni impressionanti, allora Battlefield 4 è tutto ciò di cui hai bisogno. E' un po' più difficile di Call of Duty, con il tempo di eliminazione del nemico più lungo, nonché per il fatto che il gioco incorpora più meccaniche da "vita reale", ma ogni volta che sarete bloccati da qualcosa di fisico dell'ambiente, potrete essere aiutati dagli aerei.

Shadow Warrior

Onestamente non ci lamentiamo della trovata di questo gioco che consiste nel fare a dadi le persone con una katana, ma non c'è dubbio che Shadow Warrior possa essere classificato come un titolo vero e proprio per coloro che si entusiasmano con gli sparatutto. Si tratta di un remake, più o meno simile, del gioco rilasciato nel 1997, con il gameplay che è più o meno quello di un tipico sparatutto in prima persona, in termini di struttura dei livelli, ma con un carico di guerrieri più brutti.

Shoot Many Robots

Non è del tutto insolito sparare a molti robot che riempiono il vostro schermo, nemici realizzati in cel-shading, con esplosioni e conchiglie, ma questo vale solo un po' dei vostri soldi, è così Attraverso enigmi, eserciti di robot e boss dell'esercito dei robot, sparare contro questa quantità di nemici è l'esperienza definitiva per tutti coloro che vogliono trasformare dei robot arrabbiati in rottami metallici, il che rende questo gioco una sorta di sollievo catartico per le persone che non sono molto brave con la tecnologia.

Tom Clancy's Rainbow Six: Siege

Anche se altri giochi di Tom Clancy non sono stati esattamente rivoluzionari, Rainbow Six: Siege ha finalmente portato la serie in una direzione diversa, con l'introduzione di un nuovo approccio all'esperienza. Per spiegarla brevemente, Rainbow Six: Siege è basato pesantemente sul gioco multiplayer, in cui i giocatori dovranno dare la caccia ed uccidere un gruppo di terroristi all'interno di un edificio, oppure nascondersi e difendersi contro il gruppo di SWAT che li attacca. A differenza di Call of Duty, potrete giocare con un obiettivo diverso.

Halo 5: Guardians

Sappiamo che una piccola parte di noi è morta quando Bungie ha lasciato il loro bambino prodigio fantascientifico Halo, per far raccoglierlo da 343 Industries. Ma, tutto sommato, non hanno fatto un brutto lavoro, continuando questo franchise. Dopo uno sforzo abbastanza accettabile con Halo 4, Master Chief torna nella quinta puntata del gioco, e non può andare da nessuna parte, se non fino a... Come gioco, certo, si può discutere riguardo alla nuova direzione che Halo a preso, se si vuole, ma come sparatutto non troverete un'esperienza migliore di questa, tranne Halo: Reach. Bene, e Halo 3, e poi, naturalmente, dovremmo includere Halo 2... ma, sul serio, non è poi così male.

Call of Duty: Black Ops III

Qui, il figliol prodigo degli sparatutto in prima persona torna timidamente con la testa appesa per la vergogna. Dovresti vergognarti di te stesso, Call of Duty. Oh, è uno dei giochi Cod di Treyarch? Così ci sono gli zombie? Non preoccuparti per il resto del gioco, allora, basta giocare contro questi ultimi. Scherzi a parte, basta giocare alla modalità zombie. E' infinitamente più divertente, e non c'è alcuna possibilità che dovrai buttare via il controller dalla finestra, folle di rabbia... be', solo una piccola possibilità.

Fonte: wow247.co.uk

Cerca nel sito


Utenti registrati in GC Social

Ultimi 40 articoli

Tutte le recensioni

Condividi questa pagina di Game Community

Submit to DiggSubmit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Ultimi articoli

Written on 22/10/2016, 21:30
considerazioni-sui-giochi-che-hanno-la-modalita-multiplayer-offline-con-i-bot Nel corso dell'ultimo decennio, il mondo videoludico ha saputo offrire ai giocatori, sempre più,...
Written on 22/10/2016, 15:58
lo-sviluppatore-di-rime-afferma-di-non-avere-problemi-di-sviluppo-con-il-gioco RIME è un gioco che venne annunciato nel lontano 2013, ma da allora scomparve...
Written on 22/10/2016, 15:55
data-di-uscita-prevista-per-la-versione-ps4-di-crash-bandicoot La collezione di giochi Crash Bandicoot Remastered per PS4 potrebbe avere una data di...
Written on 22/10/2016, 15:52
la-generazione-procedurale-in-star-citizen Secondo Chris Roberts, presente al CitizenCon, il gioco ha ora un sistema completamente nuovo...