NOTA! Questo sito utilizza i cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Menù principale

Game Community Network

     

"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3             In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "Cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "Cristiano"? Game Community tenterà di fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. È infatti in preparazione il sito GC = Gesù Cristo, che sarà un social network per videogiocatori Cristiani. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Uncharted 4: A Thief's End - Uno dei migliori giochi in esclusiva per PS4 del 2015

Crediamo nell'uguaglianza per tutti. In pratica tutti dovrebbero poter giocare ad un gioco indipendentemente dalla loro scelta di console o piattaforma. Tuttavia l'industria difficilmente funziona secondo i nostri capricci e desideri, e quindi vediamo grandi uscite in esclusiva per specifiche console, con molte unità vendute.

Ma non ci lamentiamo molto, in quanto questo pare essere il modo in cui andranno le cose per un po'. Parlando di esclusive, abbiamo avuto un profondo interesse per qualunque cosa Sony stia sfornando. Certo la Xbox One ha dei propri e buoni prodotti che stanno arrivando, ma titoli come The Order: 1886 sono rimasti abbastanza bloccati nel nostro cervello in modo da non registrare nient'altro. In maniera simile la storia riguarda il prossimo Uncharted 4: A Thief's End.

Il nuovo gioco Uncharted dovrebbe essere rilasciato nel 2015, pubblicato da Sony Computer Entertainment e sviluppato da Naughty Dog in esclusiva per PlayStation 4. Il gioco è ambientato diversi anni dopo gli eventi di Uncharted 3: L'inganno di Drake. Naughty Dog lo ha definito "ancora una grande avventura che metterà alla prova i propri limiti fisici, la sua determinazione e, in ultima analisi, ciò che egli è disposto a fare per salvare quelli che ama."

Tuttavia, prima del rilascio finale, quali sono i dettagli che conosciamo di questo gioco? Si tratta del suo gameplay brillante ed un senso acuto per i dettagli, o ciò che soddisfa l'occhio? Diamo un'occhiata più da vicino a tutto quello che sappiamo riguardo a Uncharted 4: A Thief's End. Certo c'è ancora un sacco di lavoro da fare prima di vedere Uncharted 4 nel 2015, ma vi assicuro che gli sviluppatori di Naughty Dog stanno facendo gli straordinari per portare al meglio quella che dovrebbe essere l'ultima avventura di Nathan Drake.

La società ha dichiarato che c'è stato poco tempo per gli annunci di lavoro, e che è alla ricerca di un programmatore che sia in grado di "sviluppare ed implementare nuove ed esistenti tecniche di rendering" e "realizzare una grafica che l'industria definisca efficiente e mozzafiato." A parte questo, sono anche alla ricerca di artisti e designer per assicurarsi che gli strumenti di gioco interni funzionino correttamente. Questa è una buona notizia per tutti gli appassionati di Uncharted. L'ultimo evento PlayStation Experience è stato un grande successo, al punto che è stato presentato il "Modeling Nathan Drake: Portare un personaggio icona sulla PS4". Anche le tutto ciò potrebbe sembrare un po' sopra le righe e geniale, occorre tenere presente il potere del pacchetto shader prima che il gioco sia finalmente rilasciato.

In realtà, Naughty Dog conta molto sul suddetto pacchetto di tecnologia shader per affrontare eventuali problemi legati alla fisica dell'ombreggiatura in-game che sarà necessaria per il gioco. Jiang Yibling, Shader Artist del gioco, ha affermato: "Fondamentalmente abbiamo messo insieme tutte le ricerche, le persone intelligenti e le idee, tutti insieme in una scatola nera, e così possiamo gestire il fango o possiamo rappresentare i tessuti o la sabbia. Si tratta di regolare facilmente l'altezza dell'asta, ed il risultato finale è davvero cool."

I vari report su questo titolo affermano che in Uncharted 4: A Thief's End ci sarà una componente multiplayer. Dal momento che l'azienda ha messo un annuncio di lavoro per un posto di "Multiplayer Gameplay Programmer", ci sono state diffuse speculazioni legate al tipo di cambiamenti che potremmo arrivare a vedere nell'offerta multiplayer di questo gioco. Naughty Dog potrebbe anche inserire una nuova esperienza di multiplayer co-op, e le relazioni hanno infatti affermato che tutto ciò sarà molto diverso da quello che abbiamo visto in Uncharted 3: L'inganno di Drake. Ma non lo sapremo con certezza fino al rilascio del gioco.

Se avete giocato ad uno o due titoli che coinvolgono Nathan Drake in passato, dovreste sapere che il suo punto di forza non è sparare alla gente in modo casuale, ma che è molto più importante l'esplorazione. Ora, i giochi Uncharted spesso si discostano dal tema principale, e noi vorremmo che questo cambi in Uncharted 4. In realtà, ci sono possibilità che Drake possa essere rappresentato da un'angolazione diversa questa volta, dal momento che la sceneggiatura di Uncharted 4 è scritta da Neil Druckman di The Last of Us. Questo significa che Drake possa essere più umano rispetto all'essere un supereroe.

Se c'è stata una critica che forse abbiamo sentito riguardo alla serie di giochi Uncharted, è il modo in cui sono gestiti gli attacchi corpo a corpo nel gioco. Nel primo Uncharted si dovevano schiacciare i tasti al momento giusto per portare a segno una raffica di pugni, mentre nel secondo l'esperienza complessiva è stata migliore. Il terzo è stato il più deludente di tutti, in quanto ha aggiunto appena un paio di tecniche di attacco in più Tuttavia ci sono voci che affermano che il sistema di combattimento che coinvolge gli attacchi corpo a corpo, questa volta, sarà più accessibile, anche se la programmazione di Drake è un incubo che più persone hanno affrontato in determinati momenti.

Fonte: ibtimes.co.in

Cerca nel sito


Utenti registrati in GC Social

Ultimi 40 articoli

Tutte le recensioni

Condividi questa pagina di Game Community

Submit to DiggSubmit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Ultimi articoli

Written on 22/10/2016, 21:30
considerazioni-sui-giochi-che-hanno-la-modalita-multiplayer-offline-con-i-bot Nel corso dell'ultimo decennio, il mondo videoludico ha saputo offrire ai giocatori, sempre più,...
Written on 22/10/2016, 15:58
lo-sviluppatore-di-rime-afferma-di-non-avere-problemi-di-sviluppo-con-il-gioco RIME è un gioco che venne annunciato nel lontano 2013, ma da allora scomparve...
Written on 22/10/2016, 15:55
data-di-uscita-prevista-per-la-versione-ps4-di-crash-bandicoot La collezione di giochi Crash Bandicoot Remastered per PS4 potrebbe avere una data di...
Written on 22/10/2016, 15:52
la-generazione-procedurale-in-star-citizen Secondo Chris Roberts, presente al CitizenCon, il gioco ha ora un sistema completamente nuovo...