NOTA! Questo sito utilizza i cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Menù principale

Game Community Network

     

"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3             In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "Cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "Cristiano"? Game Community tenterà di fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. È infatti in preparazione il sito GC = Gesù Cristo, che sarà un social network per videogiocatori Cristiani. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

I migliori hard-disk SSD per il gaming

Per circa cinque anni, dalla loro prima comparsa sul mercato, gli hard-disk a stato solido o SSD, sono stati piuttosto costosi, ma ora sono abbastanza accessibili per la maggior parte dei PC. Nel 2009 venne messo sul mercato l'SSD Intel X25, costruito con architettura SLC e parecchio costoso, con un prezzo che si aggirava intorno ai 1.200 dollari. Da allora le cose sono notevolmente migliorate. Con l'arrivo della tipolgia NAND, che consente di avere più spazio di memoria in una singola cella, si sono avute una maggior convenienza e flessibilità.

Quest'anno, in particolare, ha visto una rapida espansione dei dispositivi SSD destinati all'uso comune, con gli hard-disk SSD della classe Crucial, il posizionamento in avanti di ADATA e la linea Force di Corsair. Altre aziende sono scese in campo: Seagate, Samsung, Kingston, PNY, SanDisk e Mushkin, con Samsung in testa per quanto riguarda la frequenza di rilascio di nuovi dispositivi. Con questo aumento delle possibilità di scelta e della concorrenza, siamo ora arrivati ad un momento ideale, per i consumatori, di passare agli hard-disk SSD, visto il calo dei prezzi. Quanto segue riguarda in particolare i migliori SSD per giocare o, come si dice, per il "gaming".

Quando si decide di assemblare un PC, la maggior parte dei componenti viene scelta in base all'uso che s'intende fare del computer, fatta eccezione per l'unità ottica. Acquistare un dispositivo SSD che serva un po' per tutto non è fattibile; ci sono diverse aree d'interesse per le diverse unità. Prima di scegliere un SSD, è importante chiedersi a quale utilizzo verrà dedicato. Il gaming non è così esigente come le applicazioni professionali, e non necessita di una particolare resistenza. In base ai nostri test, i giochi tendono a trattare maggiormente i file 1K QD1, con i 2-4K QD1 a seguire e, occasionalmente, i QD2. Le prestazioni sequenziali sono in gran parte irrilevanti per il gioco, al di fuori delle consuete operazioni che riguardano i file di massa, che si verificano durante l'installazione e la configurazione, anche se rappresentano un importante parametro da osservare quando si devono effettuare operazioni multimediali o la copia.

I migliori SSD per giocare al di sotto dei 100 dollari:

1) PNY Optima 240 GB (90 dollari): questo dispositivo ottiene una grande vittoria sulla concorrenza per quanto riguarda la capacità, con un basso costo per GB, anche se non è molto veloce. La versione da 120 GB costa 65 dollari.

2) Samsung EVO 120 GB (80 dollari): Samsung e Crucial sono due fra le poche aziende che hanno il vantaggio di produrre in fabbriche proprie. Crucial è di proprietà di Micron, responsabile della nuova architettura NAND a 16 nm da 128 GB, utilizzata nel dispositivo MX100. Samsung è forte per quanto riguarda il settore DRAM e flash. Gli SSD EVO utilizzano il TLC NAND di Samsung, che implementa tre bit per cella, ossia "a livello triplo", il che significa una capacità complessiva superiore ad un prezzo inferiore della tecnologia MLC che consente di avere due bit per cella. Questa maggiore capacità, comunque, non è esente da possibili problemi, anche se i controller moderni sono in grado di ridurre sensibilmente il fattore di resistenza TLC in applicazioni consumer. In sostanza la scelta di un EVO è solida, soprattutto per quanto riguarda la capacità.

3) Crucial MX100 128 GB (78 dollari): in questa fascia di prezzo è l'SSD migliore, con capacità a prezzi accessibili, pur mantenendo prestazioni tipici della fascia media ed una buona resistenza. Non è molto veloce, ma rappresenta una buona scelta in fatto di affidabilità.

I migliori SSD per giocare al di sopra dei 100 dollari:

1) Corsair Force LX 256 GB (115 dollari): gli SSD della linea Force sono un aggiornamento di uno dei primi dispositivi di archiviazione SSD prodotti da Corsair. Force LX è stato rilasciato da poco tempo, con il recentissimo modello da 512 GB. Utilizza un controller Silicon Motion ed ha una buona velocità per un utilizzo tradizionale.

2) Crucial MX100 512 GB (210 dollari): non è l'unità migliore in assoluto in questa fascia di prezzo, dal momento che Seagate 600, SP600 e LX la superano in velocità di trasmissione dati globale, ma un prezzo di 210 dollari per una unità da 512 GB è senz'altro imbattibile. L'MX100 ha inoltre una buona resistenza e l'architettura a 16 nm MLC NAND di Micron garantisce velocità moderate per l'intero arco di vita di questo prodotto.

3) Seagate 600 SSD 480 GB (350 dollari): questo hard-disk offre un'elevata capacità, un buon data rate ed una bassa latenza fra le transazioni. I giocatori possono essere soddisfatti, ma anche chi utilizza il PC per la codifica video può trarne sicuramente beneficio.

4) Samsung 840 EVO 1 TB (400 dollari): se la pura velocità ed una resistenza da fascia alta non sono le priorità, questo dispositivo offre la maggior capacità al minor prezzo. Ci sono delle differenze, rispetto agli SSD di fascia alta, ma possono essere notate solamente in caso di uso professionale, come ad esempio l'editing video.

Gli SSD sono un argomento complesso e con grandi variazioni nel tempo. Qui sono stati elencati i migliori, senza esagerare, ottimi per il gaming ed anche per qualche applicazione professionale.

Fonte: gamersnexus.net

Cerca nel sito


Utenti registrati in GC Social

Ultimi 40 articoli

Tutte le recensioni

Condividi questa pagina di Game Community

Submit to DiggSubmit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Ultimi articoli

Written on 22/10/2016, 21:30
considerazioni-sui-giochi-che-hanno-la-modalita-multiplayer-offline-con-i-bot Nel corso dell'ultimo decennio, il mondo videoludico ha saputo offrire ai giocatori, sempre più,...
Written on 22/10/2016, 15:58
lo-sviluppatore-di-rime-afferma-di-non-avere-problemi-di-sviluppo-con-il-gioco RIME è un gioco che venne annunciato nel lontano 2013, ma da allora scomparve...
Written on 22/10/2016, 15:55
data-di-uscita-prevista-per-la-versione-ps4-di-crash-bandicoot La collezione di giochi Crash Bandicoot Remastered per PS4 potrebbe avere una data di...
Written on 22/10/2016, 15:52
la-generazione-procedurale-in-star-citizen Secondo Chris Roberts, presente al CitizenCon, il gioco ha ora un sistema completamente nuovo...
FacebookMySpaceTwitterDiggRedditNewsvineLinkedin