NOTA! Questo sito utilizza i cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Menù principale

Game Community Social

                                                                                         

Game Community Network

     

"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3             In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "Cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "Cristiano"? Game Community tenterà di fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. È infatti in preparazione il sito GC = Gesù Cristo, che sarà un social network per videogiocatori Cristiani. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!



Transistor - Recensione - Un fantastico ed originale action-RPG per PS4 e PC

Piattaforme: PS4 e PC

Transistor è sviluppato dal medesimo team di Bastion

L'importanza della colonna sonora

Un'ottima meccanica di combattimento

In conclusione

 

Transistor è sviluppato dal medesimo team di Bastion

Transistor è un gioco "action-RPG" degli stessi sviluppatori di Bastion, realizzato in maniera molto intelligente, e che a sua volta invita il giocatore ad usare la sua intelligenza. La storia è tipicamente cyberpunk, zeppa di misteri, ed il profondo meccanismo di gioco invoglia l'utente a sperimentare, e personalmente mi è piaciuto. Questo secondo titolo dello sviluppatore Supergiant Games, rilasciato alla fine di maggio del 2014, raccoglie ciò che è meglio riuscito in Bastion, compresa la modalità narrativa, realizzando un buon lavoro di limatura ed aggiungendo profondità ai combattimenti, che rende ogni scontro in un enigma di vita o di morte per tutte le sei ore circa che richiede per essere completato.

 

Transistor, per quanto riguarda la grafica, mantiene lo stesso stile disegnato a mano, che risulta fortemente influenzato dalla classica espressività degli anime. Le bellissime ambientazioni si avvertono come prese da Blade Runner, con una spruzzatina di Cowboy Bebop, il tutto realizzato nella miglior maniera possibile. Ciononostante mi piace anche come in Transistor nessuno dei personaggi sia classificato come tipico dei videogiochi o della fantascienza. Red, il nostro eroe, è un cantante di piano bar la cui voce è stata rubata nel corso di un atroce complotto, mentre il suo partner criminale è una spada parlante che funge da coro. Anche la strana miscela dei nemici, con ciascuno le proprie motivazioni, contribuisce a definire le cose come bianche o nere. Alla fine di alcune battaglie contro i boss, ho avvertito un sincero rimorso quando ho dovuto infliggere il colpo di grazia.

 

L'importanza della colonna sonora

Transistor inizia gettandoti nel bel mezzo dell'azione, e sta al giocatore riuscire a comprendere ciò che è successo prima, e quello che capiterà dopo. Questo gioco offre la possibilità di riempire le lacune, e si basa su alcune sottigliezze che pochi giochi sono in grado di offrire. La musica, inoltre, è una parte intrinseca del DNA di Transistor. La colonna sonora ti segue praticamente ovunque, dalla precedente professione di Red alle varie sale da concerto che visiterai nel corso dell'avventura, alle musiche incredibili che utilizzano un sistema di punteggio, così come le canzoni che vengono suonate nello stesso mondo di Transistor, in cui è apprezzabile lo stile jazz. Anche azioni apparentemente piccole, come fermarsi e sentire il ronzio di Red in concomitanza alla canzone che in quel momento viene riprodotta, rappresentano una maniera creativa quanto suggestiva di legare musica e gameplay.

 

Un'ottima meccanica di combattimento

Come Transitor è un bellissimo gioco in sé, i combattimenti sono altrettanto ben realizzati. Le meccaniche di combattimento sono fra le più gratificanti che abbia mai potuto sperimentare negli ultimi anni. Transistor offre al giocatore l'opportunità di brendire un'arma di origine sconosciuta, durante le esplorazioni per le vie di una fantastica città dallo stile tipicamente futuristico. Inoltre c'è la possibilità di fermare il tempo e di pianificare la serie di mosse che si vuole impiegare. Questa meccanica di gioco non annoia mai, con la possibilità di far ripartire il tempo ed osservare il successo o il fallimento della azioni che fai compiere al tuo personaggio. Guardare Red congelare il mondo, per poi teletrasportarsi alle spalle di un nemico, affettarlo con una serie di attacchi corpo a corpo, ed infine teletrasportarsi nuovamente in utta fretta prima di lanciare una lancia di energia frantumante... anche questo non stanca mai. Transistor riesce a miscelare le rapide reazioni tipiche di un gioco d'azione con l'attenza pianificazione di un gioco di strategia, il tutto il maniera davvero incredibile.

In generale, Transistor consente di scegliere fra una coppia di abilità offensive, come lance mortali, o più capacità difensive, come la furtività temporanea. Tuttavia la profondità reale di questo titolo deriva dal fatto che ogni abilità può essere impiegata in maniera attiva, passiva, o per potenziare un'altra abilità. Ad esempio, la capacità di lanciare una granata può essere utilizzata come arma attiva, oppure per modificare la lancia in modo da far esplodere i nemici. Questo gioco, come si è detto, incoraggia dunque la sperimentazione, soprattutto nei combattimenti, utilizzando diverse combinazioni di abilità, consentendo inoltre di mantenere tutto ciò che si è acquisito ogni volta che si raggiunge un checkpoint. Inoltre c'è anche la possibilità di passare attraverso porte magiche, con il vostro corpo che viene teletrasportato sulla vostra spiaggia personale, sfuggendo così alla sempre più crescente follia di questo strano mondo. Questa possibilità di dà il tempo di tirare il fiato, giocando attraverso una serie di stanze che offrono sfide, ascoltando le bellissime colonne sonore, giocando inoltre contro un agguerrito concorrente per vincere il più simpatico cane digitale del 2014.

L'unico problema che si può far notare, riguardante la meccanica di combattimento, è rappresentato dal fatto che non è possibile controllare la telecamera. Gli edifici in primo piano talvolta nascondono la visuale delle arene di combattimento, e naturalmente l'ultima cosa che si possa desiderare durante un combattimento è perdere di vista il proprio personaggio. Questo mi è capitato solo un paio di volte, ma è stato sufficiente a portare la sconfitta in entrambe le occasioni.

 

In conclusione

Le versioni per PS4 e PC sono quasi identiche, con l'unica differenza che con la PlayStation 4 è possibile ascoltare la voce della spada parlante per mezzo del controller. Sulla carta non sembra niente di speciale, ma in pratica mio sono trovato a giocare a Transistor interamente in questo modo, e la mia esperienza è stata veramente immersiva. Questo titolo è il tipico gioco che, una volta terminato, mi ha fatto scegliere di giocare nuovamente, in questo caso con la modalità New Game Plus. Era mia intenzione continuare la battaglia in scenari più impegnativi. Volevo vincere nelle zone dove la prima volta ero stato sconfitto, e cercare di colmare alcune lacune in questa fantastica avventura. Ma più di tutto, non riuscivo ad abbandonare Red in questo mondo.

Fonte: ign.com

Cortesemente, effettua il login o registrati per postare commenti.

Cerca nel sito


Utenti registrati in GC Social

Login GC per commentare articoli e postare sul Forum

Ultimi 40 articoli

Tutte le recensioni

Scrivici

Ciao! Se vuoi scriverci puoi utilizzare il seguente indirizzo e-mail: info@gamecommunity.it 

Se ti piace scrivere recensioni di giochi, per PC o per console, oppure altri tipi di articoli riguardanti il mondo dei videogiochi, non esitare a contattarci.

Buon gameplay!

Siti amici

Condividi questa pagina di Game Community

Submit to DiggSubmit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Lista degli utenti registrati in GC (commentare gli articoli e postare sul Forum)

Articoli pubblicati su GC Recensioni

Articoli pubblicati su GC Recensioni

GC Recensioni, ovviamente, si occupa di recensioni... in mezzo ci sono comunque altri tipi di articoli. La novità principale di questo sito del network di Game Community è il fatto che gli utenti registrati possono autopubblicare le proprie recensioni di videogiochi. Anche tu puoi essere un recensore, ma forse lo sei già!

Ultimi articoli

Written on 22/10/2016, 21:30
considerazioni-sui-giochi-che-hanno-la-modalita-multiplayer-offline-con-i-bot Nel corso dell'ultimo decennio, il mondo videoludico ha saputo offrire ai giocatori, sempre più,...
Written on 22/10/2016, 15:58
lo-sviluppatore-di-rime-afferma-di-non-avere-problemi-di-sviluppo-con-il-gioco RIME è un gioco che venne annunciato nel lontano 2013, ma da allora scomparve...
Written on 22/10/2016, 15:55
data-di-uscita-prevista-per-la-versione-ps4-di-crash-bandicoot La collezione di giochi Crash Bandicoot Remastered per PS4 potrebbe avere una data di...
Written on 22/10/2016, 15:52
la-generazione-procedurale-in-star-citizen Secondo Chris Roberts, presente al CitizenCon, il gioco ha ora un sistema completamente nuovo...
FacebookMySpaceTwitterDiggStumbleuponRedditNewsvineLinkedinPinterest