NOTA! Questo sito utilizza i cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Menù principale

Game Community Network

     

"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3             In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "Cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "Cristiano"? Game Community tenterà di fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. È infatti in preparazione il sito GC = Gesù Cristo, che sarà un social network per videogiocatori Cristiani. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

The Witch and the Hundred Knight - Recensione - Un action-RPG interessante ma diseducativo

Piattaforma: PS3

Lo sviluppatore ed editore Nippon Ichi Software è piuttosto strano quanto altalenante. Un giorno si rende famoso in tutto il mondo con uno dei giochi più famosi di un determinato genere, ossia Disgaea, ed un altro buttare questo franchise nel dimenticatoio con Disgaea Infinite. I giochi di ruolo strategici sono il loro forte, ma hanno realizzato anche platform 2D, action-RPG e molti altri titoli. The Witch and the Hundred Knight è il loro ultimo prodotto, ed è fondamentalmente un'amalgama di tutto ciò che hanno realizzato finora, di buono e di cattivo.

The Witch and the Hundred Knight potrebbe sembrare uno dei più confusi giochi usciti di recente, ma se si analizza bene, non è poi così male. Il gioco ha per protagonsita Metallia, la cui intenzione è quella di distruggere il mondo con il Hundred Knight, che è in pratica il giocatore (molto educativo, no?) una delle più potenti "creature" di tutti i tempi. Il problema è che questo tizio "leggendario" inizia la sua avventura con niente di più che un piccolo casco carino con braccia e gambe.

Metallia stessa è una delle protagoniste più assurde che la "game-house" Nippon Ichi Software abbia creato fino ad oggi, e non è affatto simpatica. E' infatti molto malvagia, e spesso assalta le sue vittime in modi che alcuni potrebbero trovare sconvolgenti (sul serio). E' un accostamento strano quanto tipico di NIS il dare vita digitale a personaggi molto cattivi, come in Disgaea, che di solito sono più parole che fatti, con la maggior parte dei guai che vengono combinati off-screen o semplicemente descritti in lunghe narrazioni.

Purtroppo il giocatore deve servire questa abominevole strega, in ogni suo capriccio e lungo il corso di tutta la storia. Il nostro "eroe" ha vissuto in una palude per tutta la vita, e siccome è troppo pigro e testardo per cambiare modo di agire, deve seguire gli ordini della megera, facendo sempre a lei "rapporto" circa i risultati ottenuti ed i bottini che ha accaparrato. Il vostro principale lavoro? Mutilare, uccidere, distruggere e saccheggiare molti villaggi, il più possibile. La maggior parte dell'azione avviene in stile tipicamente hack and slash, non è un gioco a turni. Anche la vista dall'alto è tipica di questo genere di videogiochi. Il nostro "eroe" ha capacità offensive e difensive, che si complicano per via delle combinazioni fra le armi, le strategie di contrasto e la varietà dei nemici. Si tratta di un gioco interessante che supera le convenzioni tipiche di questa tipologia di videogiochi.

Ad esempio, i martelli sono perfetti per combattimenti testa a testa, e le lance sono l'ideale per controllare la folla, inoltre è possibile combinare entrambe le armi per attaccare furbamente. Il menu è una lunga lista di armi, tipi di attacco e prodotti da acquistare. Poi c'è la GigaCal, che limita il tempo in cui si può stare al di fuori di un villaggio. Questo ha un senso perchè vi obbliga ad andare spesso in azione, e quindi a giocare con cautela, ma alla fine provoca solo un'inutile frustrazione, scombinando notevolmente il ritmo. La varietà dell'azione, però, è minima, in The Witch and the Hundred Knight. Si ripete spesso lo stesso schema: combattere contro nemici deboli per poi arrivare ad un boss, per poi guardare un lungo filmato d'intermezzo. E' interessante stare a vedere cosa sta per succedere, ma i filmati sono spesso troppo lunghi, anche più di 20 minuti, e vi troverete poi a cliccare sul pulsante di avanzamento veloce in più di una occasione.

Quando si considera poi il combattimento in sé, è abbastanza ripetitivo. Le attrezzature tipiche dei giochi di ruolo di NIS mostrano qui tutto il loro splendore, ma il "Cavaliere" si limita a ciò che può effettivamente fare, portando ad un sacco di momenti noiosi. Eliminare a mazzate i nemici è abbastanza divertente, ma spesso tutte le vostre abilità non servono, tranne che contro i rari e distanti boss. Se vi piacciono le storie folli e volete un qualcosa diverso dai soliti action-RPG, vi piacerà questo gioco. Però, con molti piccoli aggiustamenti, in realtà avrebbe potuto essere uno dei migliori titoli "isometrici" sulla piazza.

Fonte: destructoid.com

Cerca nel sito


Utenti registrati in GC Social

Ultimi 40 articoli

Tutte le recensioni

Condividi questa pagina di Game Community

Submit to DiggSubmit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Ultimi articoli

Written on 22/10/2016, 21:30
considerazioni-sui-giochi-che-hanno-la-modalita-multiplayer-offline-con-i-bot Nel corso dell'ultimo decennio, il mondo videoludico ha saputo offrire ai giocatori, sempre più,...
Written on 22/10/2016, 15:58
lo-sviluppatore-di-rime-afferma-di-non-avere-problemi-di-sviluppo-con-il-gioco RIME è un gioco che venne annunciato nel lontano 2013, ma da allora scomparve...
Written on 22/10/2016, 15:55
data-di-uscita-prevista-per-la-versione-ps4-di-crash-bandicoot La collezione di giochi Crash Bandicoot Remastered per PS4 potrebbe avere una data di...
Written on 22/10/2016, 15:52
la-generazione-procedurale-in-star-citizen Secondo Chris Roberts, presente al CitizenCon, il gioco ha ora un sistema completamente nuovo...
FacebookMySpaceTwitterDiggRedditNewsvineLinkedin