NOTA! Questo sito utilizza i cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Menù principale

Game Community Network

     

"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3             In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "Cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "Cristiano"? Game Community tenterà di fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. È infatti in preparazione il sito GC = Gesù Cristo, che sarà un social network per videogiocatori Cristiani. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Lords of the Fallen - Recensione - Un buon gioco in stile Dark Souls

Piattaforme: PC, PS4 e Xbox One

Sviluppatori: City Interactive e Deck 13

Genere: Gioco di ruolo di azione

Data di uscita: 28 ottobre 2014

Modalità: Single player

Supporto per il controller: Sì

Dai ragazzi di City Interactive e Deck 13 arriva Lords of the Fallen (LOTF), un RPG d'azione che molti hanno accusato di essere un clone di giochi come Dark Souls, con solo una mano di vernice fresca. In una certa misura, può essere così, ma quando ci sono giochi di successo come Dark Souls 1 e 2, ci sono sempre persone che cercano di eguagliare il loro successo, ed il modo migliore per farlo è di seguire metodi collaudati.

Per me, lo vedo come un'opportunità di prendere il meglio da giochi come questi, cercando di migliorarli, aggiungendo nuove caratteristiche; allora si può essere fieri di questa creazione, rilanciando la sfida ad altri, per vedere se si può fare di meglio. Sarà questo il pensiero che sta dietro gli sviluppatori di LOTF o, come altri suggeriscono, loro hanno spudoratamente rubato un'altro gioco senza nemmeno cercare di coprire questo fatto?

Be', per fortuna quando si tratta di storia non è esattamente un sosia della trama di Dark Souls. Potrai giocare nel ruolo di Harkyn, un uomo che assomiglia a un figlio difficile di una donna (mantenendola pulita per i più piccoli), che è una tipa che mi ricorda una giovane e snella Ray Winston. In ogni caso hai il compito di affrontare una pericolosa sfida per combattere una forza sovrannaturale inarrestabile. Man mano che progredite attraverso il mondo di questo gioco, sarete costretti a prendere una serie di decisioni che influenzeranno la trama, cambiando sia il mondo sia Harkyn.

Ora, la storia non è la più avvincente di qualsiasi gioco a cui abbia mai giocato, e probabilmente è poco più che mediocre, dato che non riesce a fluire con forza attraverso l'intero gioco. Tuttavia ha un paio di tocchi come i dialoghi che si intrattengono lungo il gioco, aiutandolo a riempire piccoli pezzi di storia qua e là. Ciò che mi ha dato un po' fastidio, però, era che alcuni dei personaggi sembravano mancare di personalità, per esempio Harkyn; egli si presenta come un grande duro ricoperto di tatuaggi e che probabilmente ha avuto un paio di storie che può raccontare ai nipotini. Tuttavia quando apre bocca non dice quello che mi aspettavo di sentire, pensavo che avrebbe avuto una voce roca da incutere paura ai suoi nemici, e fare tremare le ginocchia delle signore. Invece ha una bella voce dalla dolce parlata, che manca di fascino ai miei occhi, senza paura si ha solo la sensazione che i nemici, se avessero voluto, gli sarebbero corsi incontro per accoglierlo a braccia aperte. Ora, avrei potuto accettare la dolce voce della parlata di Harkyn, se questo personaggio fosse personalizzabile. Voglio dire che si sarebbe potuto far corrispondere la voce dell'uomo (o della donna), modificandola con qualcosa di più adatto. Tuttavia non è così, purtroppo, e molti dei personaggi si avvertono come morti dentro e la personalizzazione del personaggio è limitata alla selezione della classe e delle armi. Ad esempio ogni classe ha una capacità magica che agisce nello stesso modo, solo con un effetto diverso, cioè diversità di danni e di difesa. Non sono state nemmeno impostate le attrezzature per alcune classi o, come accade in giochi come Diablo, con meccanismi specifici per classe. Aggiungere funzionalità come queste avrebbe sicuramente migliorato questo aspetto del gioco, rendendolo meno monotono.

Tuttavia non temere, da qui il gioco va meglio. La cosa principale che devi fare è prendere a calci il male, e questo aspetto del gioco è veramente piacevole. A seconda di quali armi si scelgono, lo stile del combattimento sarà leggermente diverso; ad esempio, se scegliete il martello i vostri attacchi saranno più lenti ma potrete infliggere danni maggiori come un pugile dei pesi massimi. Poi si hanno dei piccoli pugnali che sono più simili a Floyd Mayweather, con movimenti molto veloci che non hanno un grande impatto come danni, ma sono ancora come un pugno abbastanza decente per abbattere gli avversari. Questi, però, sono solo gli attacchi primari; hai anche abilità magiche che agiscono come una sorta di armi di supporto, utili quando si incomincia ad essere un po' travolti.

Qual è la particolarità della meccanica in questo settore del gioco, ed il modo in cui si guadagnano XP, che verranno utilizzati per aiutare a sviluppare il vostro personaggio? Tutto ciò è molto simile al più recente gioco di guerra Dynasty Warrior Empire, in cui si possono affrontare le battaglie future senza tornare al campo precedente e reintegrare la salute, moltiplicando gli XP che si guadagnano. Qui è più o meno lo stesso, dove si possono utilizzare le pozioni quando si abbassa la vostra salute, ottenendo punti XP per le uccisioni, non essere stupido da lasciarla scendere troppo in basso, altrimenti morirai.

Un altro aspetto del gioco che impressiona è il primo bit che si vede, il mondo fantastico e bello in cui il gioco si svolge. Non si tratta di un enorme paese che offre infinite ore per essere esplorato, come in alcuni giochi di ruolo, invece è piuttosto ristretto, ma non si può fare a meno di ammirare i dettagli del paesaggio. Purtroppo ciò significa che, rispetto ad alcuni giochi rivali del genere, non c'è molto tempo da dedicare al gioco, infatti ho impiegato solo un paio di partite per completarlo, ma avrei potuto benissimo farlo in una sola, se il pub non mi avesse chiamato. Detto questo, se si vuole si può ripetere il gioco con diverse classi, e sarebbe ancora altrettanto divertente da giocare, anche se può diventare un po' ripetitivo.

Tornando alla grafica, gli sviluppatori hanno fatto un buon solido lavoro non solo nel creare un bel mondo, ma anche nella realizzazione di un grande livello di dettaglio nei personaggi e nei nemici, in particolare nei boss. L'intelligenza artificiale dei nemici è altrettanto impressionante, e costringe spesso ad affrontare con tattica le battaglie, studiando le armature dei nemici per scoprire i punti deboli e colpiri mentre sono in contropiede. Questo non compensa completamente la mancanza di personalità di alcuni di loro, ma se come me ascoltate la vostra musica preferita durante il gioco (grazie al mio mixer Rig Plantronics per questo), allora si nota di meno. Questo non vuol dire che non mi piace la colonna sonora del gioco (era solo il doppiaggio che non mi piaceva); infatti la musica è spesso perfettamente sincronizzata con il mood del gioco, ed i cori di alcuni brani sono quasi angelici, aiutando davvero a sollevare il morale e ad impostare la scena.

Lords of the Fallen, considerando che è stato realizzato da due studi relativamente sconosciuti, è stato un solido ingresso nel genere. Graficamente, per me trionfa su Dark Souls, anche se mi sarebbe piaciuto vedere un mondo di gioco più grande, in cui fosse possibile esplorare nuove regioni e scoprire segreti nascosti del mondo di fantasia che gli sviluppatori hanno creato. Il sistema di combattimento è probabilmente alla pari con quello di Dark Souls, dal momento che ha seguito uno stile simile, ma secondo me l'impressionante IA lo ha reso un gioco più divertente che ha rappresentato una degna sfida. Non voglio mentire, però, ha ancora bisogno di lavoro; la recitazione vocale potrebbe essere migliore e la trama potrebbe scorrere in maniera più forte lungo il gioco, ma queste sono cose che si imparano lungo il cammino di sviluppo del gioco, e che verranno sicuramente con il tempo, se City Interactive e Bridge 13 continueranno a fare giochi di questo stile. Il gioco potrebbe anche darsi da fare per renderlo unico rispetto a Dark Souls. Tuttavia, detto questo, vale sicuramente la pena acquistarlo, se ti è piaciuto giocare a Dark Souls o ad altri giochi di questa categoria.

Fonte: invisioncommunity.co.uk

Cerca nel sito


Utenti registrati in GC Social

Ultimi 40 articoli

Tutte le recensioni

Condividi questa pagina di Game Community

Submit to DiggSubmit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Articoli pubblicati su GC Recensioni

Articoli pubblicati su GC Recensioni

GC Recensioni, ovviamente, si occupa di recensioni... in mezzo ci sono comunque altri tipi di articoli. La novità principale di questo sito del network di Game Community è il fatto che gli utenti registrati possono autopubblicare le proprie recensioni di videogiochi. Anche tu puoi essere un recensore, ma forse lo sei già!

Ultimi articoli

Written on 22/10/2016, 21:30
considerazioni-sui-giochi-che-hanno-la-modalita-multiplayer-offline-con-i-bot Nel corso dell'ultimo decennio, il mondo videoludico ha saputo offrire ai giocatori, sempre più,...
Written on 22/10/2016, 15:58
lo-sviluppatore-di-rime-afferma-di-non-avere-problemi-di-sviluppo-con-il-gioco RIME è un gioco che venne annunciato nel lontano 2013, ma da allora scomparve...
Written on 22/10/2016, 15:55
data-di-uscita-prevista-per-la-versione-ps4-di-crash-bandicoot La collezione di giochi Crash Bandicoot Remastered per PS4 potrebbe avere una data di...
Written on 22/10/2016, 15:52
la-generazione-procedurale-in-star-citizen Secondo Chris Roberts, presente al CitizenCon, il gioco ha ora un sistema completamente nuovo...
FacebookMySpaceTwitterDiggRedditNewsvineLinkedin