NOTA! Questo sito utilizza i cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Menù principale

Game Community Network

     

"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3             In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "Cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "Cristiano"? Game Community tenterà di fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. È infatti in preparazione il sito GC = Gesù Cristo, che sarà un social network per videogiocatori Cristiani. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Dead or Alive 5 - Recensione - Un gioco avvincente, con caratteristiche importanti per principianti ed esperti.

Piattaforme: PS3 e Xbox 360

Sviluppatore: Team Ninja

Genere: Beat 'em up

Data di uscita: 22 marzo 2013

Modalità di gioco: Single e Multiplayer

Supporto per il controller: Sì

Il sesso fa vendere. Per capire questo è sufficiente chiederlo a chiunque abbia una laurea in marketing. Tuttavia, nel caso della serie Dead or Alive, il sesso è stato utile ma anche controproducente. In effetti non si può organizzare un torneo di beach volley o realizzare una campagna pubblicitaria rivolta a studenti universitari, continuamente bombardati da stimoli sessuali, se volete che il vostro prodotto sia preso sul serio.

Alla fine, il team degli sviluppatori della "game-house" Ninja lo ha capito, ed il risultato è Dead or Alive 5. Per mezzo di una serie d'importanti modifiche ed integrazioni, il sistema di combattimento è più sofisticato e più equilibrato. Mischiando emozionanti sezioni interattive, visuali spettacolari ed una serie completa di funzionalità, si ottiene un gioco che può divertire tutti, dai giocatori saltuari a quelli impegnati in tornei.

Dopo alcune ore di gioco sono rimasto impressionato dalla quantità di funzionalità che questo titolo mette a disposizione del giocatore, fra cui la possibilità di scaricare e caricare i replay, l'integrazione con Facebook e la modalità online, che offre anche sezioni formative. Dead or Alive 5 unisce il suo caratteristico stile di combattimento a tecniche di lotta MMA, per offrire un'emozionante esperienza rivolta a giocatori vecchi e nuovi.

Una delle caratteristiche più apprezzabili è la modalità d'istruzione molto dettagliata, che fornisce ai giocatori tante ed accurate informazioni sulle varie mosse, molto più di quanto accadeva in passato. Molti aspetti di questo titoli che riguardano il gameplay, lo stato dei personaggi, le capacità di movimento ed altro, offrono ai giocatori più avanzati la conoscenza necessaria per sviluppare in modo intelligente il loro stile di gioco. Nonostante abbia una certa esperienza con questo franchise, questa modalità di formazione mi sta istruendo riguardo a cose che non sapevo riguardo a personaggi che ho utilizzato per anni. I giocatori che giocano ad alto livello chiedono spesso tali caratteristiche. Lo sviluppatore Ninja li ha inclusi molto bene, insieme ad una modalità storia interamente doppiata piena di scene ben realizzate, copli di scena e tifosi. Ci sono campane e fischietti in abbondanza, che dovrebbero essere apprezzati sia dai principianti sia dagli esperti.

Ad ogni modo la cosa più importante è il game play, infatti il kung-fu di Dead or Alive 5 è molto forte. Come al solito funziona piuttosto bene il sistema sasso-carta-forbici, con l'accuratezza della previsione delle mosse del tuo avversario o dell'azione che genera una reazione, per poi colpire con determinazione. Uno dei cambiamenti meno evidenti, ma senza dubbio incisivo, è la rapidità con cui scende la vostra barra della salute, contrariamente a quanto accadeva in passato, quando anche un giocatore non esperto poteva potenzialmente vincere con due o tre tentativi fortunati. Ora la libertà di azione è minore, ed i danni che si ricevono in combattimento sono maggiori, ad ogni modo è sempre possibile effettuare lunghe serie di attacchi e combo a volontà.

Comunque non tutti i cambiamenti sono nascosti sotto il cofano, come si dice. Dead or Alive ha sempre permesso un movimento completo in 3D, ma il posizionamento non era libero. Ora si può veramente spostarsi di lato per evitare i colpi degli avversari e lanciare un'immediata controffensiva. In conseguenza di ciò, ogni attacco che si può eseguire durante il gioco è ora classificato come "inseguimento" o "non-tracking", per indicare se si può fare un passo lateralmente oppure no. Questo è un aspetto importante di un gioco di combattimento in 3D, e la sua assenza in questo franchise, per alcuni, è stata spesso fonte di scherno. Ora che è stata finalmente implementata, questa funzione consente di eseguire mosse o contrattacchi in forme prima impossibili, rendendo il passaggio fra attacco e difesa ancora più dinamico.

Fra l'altro, la nuova modalità di attacco Critical Burst apre una serie di nuove possibilità offensive. Nei precedenti giochi di questa serie, un avversario stordito non può attaccare o difendersi, ma è ancora in grado di fuggire. In questo modo, l'unica maniera per portare danni quando l'avversario è stordito e quello di lanciarlo per terra. In Dead or Alive 5 è possibile risvegliarsi dallo stordimento, ma quando questo è di tipo Critical Burst, ciò non è possibile, di conseguenza si possono dare o ricevere molti colpi. Ad ogni modo l'importanza di tutto ciò non va sopravvalutata. Un colpo potente introdotto in questo titolo si può eseguire dopo che si è stati sbattuti in terra quando la salute è al di sotto del 50%.

In Dead or Alive 5 è aumentato anche il numero degli oggetti distruttibili presente nelle ambientazioni, in modo che ora più che mai un combattimento si può trasformare in uno spettacolo divertente. Si può addirittura provocare un incidente d'auto quando si sbatte il vostro avversario sulla strada. A volte ci sono interessanti incongruenze, come nel caso di Hayate che viene investito da un treno deragliato e non muore. Tutto ciò non è comunque casuale, dal momento che queste situazioni sono riconducibili ad una specie di super mosse, utilizzate come espedienti per rendere il gioco più interessante per gli appassionati di beat 'em up. Comunque è presente un'opzione per disattivare questi eventi pericolosi, e molte aree non li hanno affatto, quindi è ancora possibile avere un'esperienza di combattimento più semplice.

Anche senza questi momento esagerati, le sezioni di gioco sono memorabili e realizzate con amore artigianale. Si avvertono come luoghi reali, piuttosto che come uno statico insieme d'immagini di sfondo, unitamente alla varietà dei personaggi che assistono ai combattimenti. I vostri personaggi sono realizzati accuratamente, compresi piccoli dettagli come le ombre del proprio corpo, il sudore e la sporcizia. Le animazioni sono fluide ed un segno distintivo di questo picchiaduro. La quantità di tipologie di calci e pugni è davvero consistente, e le animazioni dei colpi sono quasi altrettanto varie, con un vasto assortimento di stordimenti e barcollamenti. I controlli sono semplici e reattivi, rendendo Dead or Alive 5 estremamente coinvolgente. Ogni partita si presenta come una coreografica lotta a base di kung-fu e, che si sappia o meno cosa si sta facendo, i risultati sono comunque impressionanti. Anche quando si perde si sorride, perchè sai cosa ti ha abbattuto e come evitarlo la prossima volta. Questo è sembre stato la bellezza di questa serie. Indipendentemente dal personaggio utilizzato, il giocatore che capisce meglio il gioco vince. Ad ogni azione c'è una reazione. Nonostante il fatto che tutto ciò sia maggiormente sopra le righe rispetto a Virtua Fighter, o meno complesso di Tekken, questo titolo risulta comunque molto soddisfacente da giocare.

In sostanza, Dead or Alive 5 è senza dubbio la versione migliore di questa serie, molto divertente e che vi può tenere impegnati per molto tempo. Questo gioco mantiene la sua identità per quanto riguarda il gameplay veloce e l'impatto visivo di un combattimento in 3D, offrendo un'esperienza di combattimento in cui s'impara in fretta ed emozionante da guardare. Nonostante la sua semplicità, questo gioco offre anche notevoli possibilità di sperimentazione per i giocatori più avanzati, ed anche per loro questo titolo risulterà interessante.

Fonte: ign.com

Cerca nel sito


Utenti registrati in GC Social

Ultimi 40 articoli

Tutte le recensioni

Condividi questa pagina di Game Community

Submit to DiggSubmit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Ultimi articoli

Written on 22/10/2016, 21:30
considerazioni-sui-giochi-che-hanno-la-modalita-multiplayer-offline-con-i-bot Nel corso dell'ultimo decennio, il mondo videoludico ha saputo offrire ai giocatori, sempre più,...
Written on 22/10/2016, 15:58
lo-sviluppatore-di-rime-afferma-di-non-avere-problemi-di-sviluppo-con-il-gioco RIME è un gioco che venne annunciato nel lontano 2013, ma da allora scomparve...
Written on 22/10/2016, 15:55
data-di-uscita-prevista-per-la-versione-ps4-di-crash-bandicoot La collezione di giochi Crash Bandicoot Remastered per PS4 potrebbe avere una data di...
Written on 22/10/2016, 15:52
la-generazione-procedurale-in-star-citizen Secondo Chris Roberts, presente al CitizenCon, il gioco ha ora un sistema completamente nuovo...
FacebookMySpaceTwitterDiggRedditNewsvineLinkedin