NOTA! Questo sito utilizza i cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Menù principale

Game Community Network

     

"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3             In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "Cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "Cristiano"? Game Community tenterà di fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. È infatti in preparazione il sito GC = Gesù Cristo, che sarà un social network per videogiocatori Cristiani. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

The Expendabros - Recensione - Azione allo stato puro per pubblicizzare "The Expendables 3"

Piattaforma: PC

Sviluppatore: Free Lives

Genere: Azione

Data di uscita: 5 agosto 2014

Modalità: Single player

Supporto per il controller: Sì

A volte un gioco può venire dal nulla e sorprendervi totalmente. Recentemente, ho giocato ad un titolo a cui normalmente non avrei pensato di dargli neppure un'occhiata, e che ora è un forte concorrente per il mio gioco dell'anno. Non aveva una grafica strabiliante o un motore fisico super-sofisticato; era un libero 2D a scorrimento laterale, creato in base a un film. Mi riferisco a The Expendabros, un gioco rilasciato dal team dietro a Broforce per promuovere il film The Expendables 3.

Sulla carta, non dovrebbe funzionare. Dura appena un paio d'ore e la grafica farebbe arrossire il NES, ma in qualche modo porta barili di divertimento. Il game design si basa fermamente sul modello di Contra, vecchia scuola. Non c'è nessuna salute autorigenerante, qui, è tutto uccisioni ad un solo colpo e molteplici vite, il che significa che un solo passo falso si tradurrà in una morte orribile. Il combattimento a scorrimento laterale è essenzialmente di tipo classico, con munizioni infinite, ma con l'interessante aggiunta di poter utilizzare delle granate e mosse speciali per gli specifici personaggi, che sono tutti ridicoli nel miglior modo possibile.

Anche se in questo gioco, con il cast di The Expendables renderizzato e pixellato, può mancare la gamma di cose che si trovano in Broforce, accoltellare montagne di scagnozzi e sparare loro addosso con cartucce dell'epoca di Wesley Snipes è immensamente divertente, e le armi a firma unica aggiungono abbastanza varietà, in modo che il massacro non si sente mai ripetitivo. Questo è supportato dalla selezione automatica del personaggio: ogni volta che salvate un nuovo bro dalle gabbie sparse per i livelli o il vostro fratello corrente muore, il gioco lo scambierà semplicemente con un altro fratello, costringendovi ad usare nuove armi e ad aggiornare il vostro stile di gioco di conseguenza.

La storia è praticamente inesistente, e il gioco si sente come se si volesse chiamare un nerd ed utilizzare i vostri soldi per il pranzo senza nemmeno preoccuparvi di lui, piuttosto che saltare subito in azione. Esiste una semplice configurazione per lo Stallone 8-bit che falcia legioni di sicari anonimi, ma per coloro che sono interessati il gioco ha qualcosa a che fare con il rintracciare il perosnaggio di Mel Gibson del film, in qualche parte dell'Europa orientale. O qualcosa del genere. Il gioco in realtà non se ne preoccupa, e nemmeno dovrebbe. Stallone indossa il suo cuore "dudebro" sulla sua manica, in una scena notevole che richiede di premere un pulsante per fare delle "flessioni", con un livello di auto-parodia che è mantenuto costante per tutto il gioco. Alla fine di ogni livello il tuo fratello va via in elicottero su una scala di corda, mentre l'intero livello esplode spontaneamente dietro di voi per nessuna ragione.

Trattandosi di un gioco freeware promozionale, non è molto lungo, con una manciata di livelli che possono essere superati in un'ora o giù di lì. Tuttavia, possiede una sorprendente quantità di rigiocabilità, con gli ambienti completamente distruttibili ed un abbondante numero di barili che esplodono distruggendo le ambientazioni, rendendo facile prendere percorsi alternativi attraverso i livelli. Ci sono anche momenti impressionanti. Ad esempio puoi abbattere quattro cattivi identici, con un'esplosione del tipo reazione a catena che non è mai noiosa, forse a causa delle loro urla deliziosamente over-the-top.

Si tratta di un ottimo gioco run-and-gun vecchia scuola, che si basa sui riflessi e sull'istinto, piuttosto che su una precisa pianificazione, facendo appello al bambino che ride in tutti noi. C'è anche un'importante caratteristica dei tempi passati: il multiplayer in locale. Questo mi è stato suggerito da un amico. [...]. Con più giocatori su di un unico schermo, un'esperienza già bislacca diventa addirittura folle; l'aspetto pixelloso dei personaggi rende un po' difficile tenere traccia di chi siano, e il ritmo frenetico comporta che lo schermo sia illuminato con detonazioni quasi costanti. Tuttavia, contro-intuitivamente, questa carneficina non-stop rende solo il tutto più divertente, e il fatto che gli altri giocatori sono proprio accanto a te significa che si può indulegere in Trash Talk in tempo reale, in particolare quando i tuoi amici sono lenti a finire il livello, e arrivano troppo tardi per afferrare la suddetta scala di corda, rimanendo intrappolati in un esposivo ed ardente vortice di morte, mentre si naviga schiamazzando verso il tramonto. La perdita del multiplayer in locale è una delle più grandi tragedie del gioco moderno, e la sua inclusione è inconfondibilmente la parte più divertente di Expendabros.

Insomma, questo gioco è divertimento allo stato puro. Sa esattamente quello che vuole essere, ed è spudoratamente goffo, uno spasso assoluto per giocare, eccessivo e sbattuto in faccia, e mi ha seriamente tentato di comprare il suo grande fratello, Broforce. Essendo un gioco pubblicitario, tuttavia, è ancora meglio. Questo titolo è tutto quello che The Expendables dovrebbe essere, e non riesco a pensare ad un modo migliore per riassumere la serie se non in questo gioco. Con un sistema di aggiornamento di base e creazione procedurale, i livelli sono in stile Spelunky, e credo che questo gioco possa essere un legittimo grande successo. Certamente merita di esserlo. Su Steam ora è gratis: non avete scuse per non prendere Expendabros e iniziare a far esplodere tizi in nome della libertà.

Fonte: powerupgaming.co.uk

Cerca nel sito


Utenti registrati in GC Social

Ultimi 40 articoli

Tutte le recensioni

Condividi questa pagina di Game Community

Submit to DiggSubmit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Articoli pubblicati su GC Recensioni

Articoli pubblicati su GC Recensioni

GC Recensioni, ovviamente, si occupa di recensioni... in mezzo ci sono comunque altri tipi di articoli. La novità principale di questo sito del network di Game Community è il fatto che gli utenti registrati possono autopubblicare le proprie recensioni di videogiochi. Anche tu puoi essere un recensore, ma forse lo sei già!

Ultimi articoli

Written on 22/10/2016, 21:30
considerazioni-sui-giochi-che-hanno-la-modalita-multiplayer-offline-con-i-bot Nel corso dell'ultimo decennio, il mondo videoludico ha saputo offrire ai giocatori, sempre più,...
Written on 22/10/2016, 15:58
lo-sviluppatore-di-rime-afferma-di-non-avere-problemi-di-sviluppo-con-il-gioco RIME è un gioco che venne annunciato nel lontano 2013, ma da allora scomparve...
Written on 22/10/2016, 15:55
data-di-uscita-prevista-per-la-versione-ps4-di-crash-bandicoot La collezione di giochi Crash Bandicoot Remastered per PS4 potrebbe avere una data di...
Written on 22/10/2016, 15:52
la-generazione-procedurale-in-star-citizen Secondo Chris Roberts, presente al CitizenCon, il gioco ha ora un sistema completamente nuovo...
FacebookMySpaceTwitterDiggRedditNewsvineLinkedin