NOTA! Questo sito utilizza i cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Menù principale

Game Community Network

     

"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3             In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "Cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "Cristiano"? Game Community tenterà di fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. È infatti in preparazione il sito GC = Gesù Cristo, che sarà un social network per videogiocatori Cristiani. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Killing Floor 2 - Recensione - Un ottimo sequel del primo titolo

Piattaforma: PC

Sviluppatore: Tripwire Interactive

Genere: Azione, FPS

Data di uscita: 21 Aprile 2015

Modalità: Single player, multiplayer, co-op

Supporto per il controller: Sì

Killing Floor 2 è un solido simulatore di uccisioni di zombie che sembra rivaleggerà con il suo predecessore, con molte cose da fare e molte altre da eliminare. Un altro mese, un altro sparatutto zombie. Be', non escono molto spesso... ma suppongo che ci si senta in questo modo, a volte.

Questo gioco riempie un sottogenere, con Dying Light da un lato e #KILLALLZOMBIES dall'altro. Killing Floor 2, l'ultimo nato FPS zombie, è per fortuna dalla parte dei vincitori. Il che è un bene, perché io davvero non credo che potrei sopravvivere ad un altro #KILLALLZOMBIES.

Proprio come l'originale, Killing Floor 2 è uno sparatutto horde-mode che si gioca con poche altre persone. C'è un sacco di zombie, hai un sacco di pistole, ed uccidendo gli zombie si ottiene denaro contante che si può spendere, fra un'ondata e l'altra, per acquistare più armi. Abbastanza semplice, giusto? Non ho dimestichezza con il primo gioco, ma era abbastanza facile da cominciare subito e mettersi al lavoro.

Le pistole sono il vero punto forte di questo gioco, onestamente, ed è qui che il sistema dei vari personaggi offre diversi "vantaggi". Quattro, al momento, dato che il gioco è disponibile su Steam in Early Access, che fungono da classi in altri giochi. Il Berserker è bravo ad usare armi da mischia, il Commando utilizza fucili e simili, il Supporto utilizza i migliori fucili di qualsiasi sparatutto, ed il Medico usa strane pistole a doppia azione per la guarigione. Dico sul serio, riguardo a questi fucili. Sono fantastici. Provate a giocarci almeno una volta.

Come detto, tutto ha un prezzo, così non si può andare semplicemente in giro con i più grandi cannoni dal punto di partenza. Il fatto è che il tuo personaggio è soggetto ad un limite di peso trasportabile, così generalmente si può portare una solida arma primaria ed un'arma secondaria decente. Il denaro rimanente può essere speso per giubbotti antiproiettile e munizioni, o distribuito ai tuoi compagni di squadra.

Parlando dei compagni di squadra, ricordo che uno dei miei capricci personali è che in gioco non sopporto di giocare online con persone a caso. Dispiace a dirlo, ma in gran parte di Internet si trovano persone più stupide di me. Non si può sparare per salvare la propria vita, non è possibile guarire solo il tuo personaggio, e le voci nerd all'infinito nei vostri microfoni sempre abilitati... io non posso farlo. Scusate. Solo amici.

Killing Floor fa molto per rendere meno dolorosi i meccanismi a "random", però. Segue uno schema simile a quello che vediamo in giochi come Left 4 Dead: una sorta di dolce gomitata verso l'azione più semplice, che in ogni momento andrà a beneficio della squadra. Se un membro del team è ferito, per esempio, il negoziante NPC vi chiederà di curarlo. In realtà, lei lo farà ripetutamente finché non acconsentirete o dopo l'ondata successiva, e si otterrà anche un bonus in contanti per essere stato un buon compagno di squadra. E' un po' accondiscendente per chi non è del tutto in morte cerebrale, certo... ma significa anche che si è curati molto di più rispetto ad altri titoli simili, quindi non posso lamentarmi.

Qualcosa deve essere detto a proposito della grafica: è davvero bella. Così carina. C'è un nuovo motore grafico in mostra, qui, in modo che le cose sono rese belle e grandi, e rimangono in questo modo per tutta la durata delle partite. Il doppiaggio è discreto, anche se c'è la tendenza a ripetere ed è utilizzato anche per la funzione dei "genitori che ti tengono la mano" sopra descritta. Questo potrebbe macinarvi i nervi, dopo un po'. Tuttavia i valori di produzione sono alla pari con qualsiasi altro titolo AAA, quindi c'è molto poco di cui lamentarsi.

Killing Floor 2 è in Early Access, il che significa che si sta acquistando un gioco incompleto. Per via dello standard iniziale questo titolo è abbastanza lucido, però, e Tripwire ha preso l'approccio poco ortodosso di offrire un gioco fondamentalmente rifinito ma con contenuti sparsi, invece di un gioco dai contenuti completi che si gioca come una pessima cosa e che si blocca costantemente. Questo significa che vi state perdendo un po' di armi e vantaggi, ma quello che c'è è del tutto giocabile dall'inizio alla fine. Anche se preferisco sicuramente questo approccio per le tipiche cose di bassa qualità disponibili tramite Early Access, non sono un fan della data di uscita "quando è fatto" offerta sulla pagina del negozio Steam del gioco, o del fatto che il gioco non sia meno costoso, pur essendo offerto incompiuto.

Eppure, se potete trovare un paio di amici che hanno lo stomaco di pagare 30 dollari per un gioco non finito, Killing Floor 2 è una solida esperienza che sembra sarà rivale del suo predecessore. La natura del genere significa che anche se non c'è una quantità enorme di contenuti, c'è ancora molto da fare e molto altro da eliminare. Se gli sviluppatori sapranno seguire questo gioco, arriveranno sicuramente più contenuti, quindi è un titolo a cui si potrà tornare più e più volte. Si tratta di un altro gioco di zombie, certo, ma Killing Floor 2 si distingue.

Fonte: popzara.com

Cerca nel sito


Utenti registrati in GC Social

Ultimi 40 articoli

Tutte le recensioni

Condividi questa pagina di Game Community

Submit to DiggSubmit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Ultimi articoli

Written on 22/10/2016, 21:30
considerazioni-sui-giochi-che-hanno-la-modalita-multiplayer-offline-con-i-bot Nel corso dell'ultimo decennio, il mondo videoludico ha saputo offrire ai giocatori, sempre più,...
Written on 22/10/2016, 15:58
lo-sviluppatore-di-rime-afferma-di-non-avere-problemi-di-sviluppo-con-il-gioco RIME è un gioco che venne annunciato nel lontano 2013, ma da allora scomparve...
Written on 22/10/2016, 15:55
data-di-uscita-prevista-per-la-versione-ps4-di-crash-bandicoot La collezione di giochi Crash Bandicoot Remastered per PS4 potrebbe avere una data di...
Written on 22/10/2016, 15:52
la-generazione-procedurale-in-star-citizen Secondo Chris Roberts, presente al CitizenCon, il gioco ha ora un sistema completamente nuovo...
FacebookMySpaceTwitterDiggRedditNewsvineLinkedin