NOTA! Questo sito utilizza i cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Menù principale

Game Community Network

     

"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3             In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "Cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "Cristiano"? Game Community tenterà di fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. È infatti in preparazione il sito GC = Gesù Cristo, che sarà un social network per videogiocatori Cristiani. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

CounterSpy - Recensione - Azione e stealth in piena guerra fredda

Piattaforme: PS3, PS4, PS Vita

Sviluppatore: Dynamighty

Genere: Azione

Data di uscita: 20 agosto 2014

Modfalità: Single player, multiplayer

Supporto per il controller: Sì

CounterSpy ha un sacco di caratteristiche interessanti: uno stile visivo a chiazze di petrolio pieno di colori vivaci e distinte silhouette, una manciata di idee di gioco interessanti, una bella colonna sonora alla Mancini ed una sequenza di apertura che farebbe arrossire James Bond. Per gli appassionati di un'epoca passata dello spionaggio, quando il microfilm era re e l'USB ancora a decenni di distanza, è molto promettente.

CounterSpy ti mette nei panni di un agente COUNTER, una tipica agenzia di spionaggio top secret. Il gioco è ambientato durante la guerra fredda, mettendo il vostro agente direttamente fra due fazioni ugualmente paranoiche, gli imperialisti e i socialisti, evidenti controfigure degli Stati Uniti e dell'Unione Sovietica. Per evitare la reciproca quanto assicurata distruzione nucleare di questi paesi, è necessario infiltrarsi nelle loro strutture e rubare i loro piani di lancio.

Naturalmente, le paranoiche autorità militari tendono a mantenere i loro piani di lancio segreti, sotto stretta sorveglianza, inviando furtivamente forze nemiche in ordine. Il gameplay consiste generalmente nell'eliminare i soldati il più rapidamente ed efficacemente possibile, mentre si cercano i piani di lancio e, eventualmente, i progetti per nuove armi e formule che danno al vostro agente delle abilità speciali. Io suggerisco di cercare queste chicche, dal momento che alcune armi e formule rendono molto più facile il lavoro di un'importante super-spia.

Il modo in cui scegliete di eliminare i nemici dipende da voi, sia che si tratti di una maniera silenziosa e furtiva sia forte ed eplosiva. Entrambi i metodi hammo i loro pregi. Rompere un collo tranquillamente o sparare colpi silenziati alla testa impedirà di avvisare altri nemici della vostra presenza, ma falciare i soldati con una mitragliatrice o bucando una bombola di volatile propano, spazzerà via grandi gruppi in fretta. Prendersi cura di queste faccende in fretta è importante, perchè i nemici possono avvisare via radio i loro compagni, aumentando il livello di "DEFCON" (evitando di essere notati dalle telecamere di sicurezza o morire). Se ti beccano quando il livello di DEFCON è 1, hai improvvisamente 60 secondi per raggiungere la fine del livello, il che può essere abbastanza arduo, quando c'è un'orda di soldati armati di fucili e lanciagranate, fra voi e il vostro obiettivo.

Si tratta di una meccanica impegnativa e, in un primo momento, è divertente vedere le formazioni dei soldati e sfruttare i loro schemi di movimento. Quando vi trovate dietro una copertura, la telecamera oscilla fra un piano in 2D ed una visuale in terza persona, che consente di osservare i nemici e preparare i piani d'assalto. Se uscite fuori dalla copertura abbastanza a lungo per attirare l'attenzione di un soldato, solo per eliminarlo con la pistola silenziata quando viene a indagare, è sicuro che questo vi strapperà un sorriso. Allo stesso modo, l'arsenale di CounterSpy offre alcune meravigliose possibilità. La mia arma preferita è la Dart Persuader, che temporaneamente induce un nemico a sparare addosso ai suoi alleati. Se vi trovate di fronte ad una stanza piena di cattivi, tutto quello che dovete fare e trovarne uno con una grossa pistola e "convincerlo" di sparare ai suoi compagni, ottenendo tutto ciò con una sorta di lavaggio del cervello.

Purtroppo, mentre i componenti di base di CounterSpy sono divertenti, sono minati dalla struttura generale del gioco. Ad esempio, ogni livello è generato in modo casuale, e presto tutti sembrano simili. CounterSpy non ha un determinato numero di livelli, ma invece permette di continuare ad affrontare delle missioni fino a quando hai raccolto un numero sufficiente di piani di lancio per sbloccare la missione finale. Piuttosto che sfidare il giocatore con livelli più subdoli e complessi, CounterSpy aumenta il livello di difficoltà riempiendo i livelli con più nemici e rendendoli più difficili da uccidere. Gli incontri con grandi gruppi di nemici si sentono meno come test meticolosamente progettati per la vostra abilità e più simili ad un sorteggio di fortuna. I nemici più difficili hanno anche l'effetto di rendere meno fattibile la furtività. I caschi bloccano i colpi alla testa, per esempio, e le ferite date da colpi non letali tendono a rendere i soldati più sospettosi. Tu hai più probabilità di essere notato dai nemici, il che significa che ci sono più probabilità che aumenti il livello di DEFCON prima di metterli giù per sempre.

Oltre a tutto questo, il livello di DEFCON in ogni paese è persistente. In altre parole, se hai finito una missione imperialista a DEFON 1, la prossima missione imperialista inizierà a DEFCON 1. Ci sono alcune cose che potete fare per abbassare il livello di DEFCON, come l'acquisto di oggetti speciali o forzare i comandanti ad arrendersi ma, ancora una volta, la casualità di ogni livello si sente come un difetto. Ad esempio, in una missione si potrebbe incappare in un ufficiale circondato da subalterni. Se si perde e si gioca di nuovo la stessa missione, si potrebbe trovare questo ufficiale da solo a passeggiare indifeso. Tecnicamente, è la "stessa" missione, ma una partita si può sentire come drammaticamente più difficile di un'altra. E' fastidioso, e distrae da quello che altrimenti sarebbe un gameplay buon costruito. Se si considera che gli ufficiali devono essere vivi per arrendersi - il che significa che non è possibile utilizzare le armi più efficaci, come esplosivi, per timore di danni collaterali - questo può essere addirittura esasperante.

Tutto ciò non va tanto bene, perchè il gameplay di soppiatto, in cui si valuta la situazione, si abbattono i nemici, si disattivano le telecamere, si effettuano i furti dei piani e, occasionalmente, si rompono colli, è molto divertente. Preparare una serie di bombe adesive per provocare una serie di esplosioni è particolarmente soddisfacente, ma momenti dilettevoli come questo sono gravati dalla struttura casuale di CounterSpy e, in particolare, dal suo approccio "più più più" per quanto riguarda la difficoltà.

Fonte: joystiq.com

Cerca nel sito


Utenti registrati in GC Social

Ultimi 40 articoli

Tutte le recensioni

Condividi questa pagina di Game Community

Submit to DiggSubmit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Ultimi articoli

Written on 22/10/2016, 21:30
considerazioni-sui-giochi-che-hanno-la-modalita-multiplayer-offline-con-i-bot Nel corso dell'ultimo decennio, il mondo videoludico ha saputo offrire ai giocatori, sempre più,...
Written on 22/10/2016, 15:58
lo-sviluppatore-di-rime-afferma-di-non-avere-problemi-di-sviluppo-con-il-gioco RIME è un gioco che venne annunciato nel lontano 2013, ma da allora scomparve...
Written on 22/10/2016, 15:55
data-di-uscita-prevista-per-la-versione-ps4-di-crash-bandicoot La collezione di giochi Crash Bandicoot Remastered per PS4 potrebbe avere una data di...
Written on 22/10/2016, 15:52
la-generazione-procedurale-in-star-citizen Secondo Chris Roberts, presente al CitizenCon, il gioco ha ora un sistema completamente nuovo...
FacebookMySpaceTwitterDiggRedditNewsvineLinkedin