NOTA! Questo sito utilizza i cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Menù principale

Game Community Network

     

"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3             In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "Cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "Cristiano"? Game Community tenterà di fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. È infatti in preparazione il sito GC = Gesù Cristo, che sarà un social network per videogiocatori Cristiani. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

Cosmophony - Recensione - Un gioco difficile che richiede riflessi e memoria, a ritmo di musica.

Piattaforme: PS4, PS3, PS Vita, Wii U, iPhone, iPad, Android

Sviluppatore: Bento Studio

Genere: Azione

Data di uscita: 5 Maggio 2015

Modalità: Single player

Supporto per il controller: Sì

Una cosa è certa. Cosmophony non fa prigionieri. Mi sento come se stessi fracassandomi la testa contro un muro di mattoni hardcore. Il che è strano, perché quando ho iniziato a giocare a questo gioco, ho pensato che sarebbe stato facile. Non vi è questa possibilità. Cosmphony richiede riflessi da killer e molta memoria per essere in grado di vincere.

Che cos'è questa bestia di gioco? Be', si tratta di uno sparatutto su rotaia a ritmo di musica, un drum and bass assolutamente eccezionale, una colonna sonora del produttore francese DJ Salaryman. Il giocatore prende il controllo di una nave e la guida in un tunnel wireframe a sette corsie, che è pieno di forme geometriche. Ad alcune è possibile sparare, mentre la maggior parte degli oggetti deve essere evitata. Semplice, eh?

Be', concettualmente lo è. Ma in pratica si tratta di un esercizio intenso, nel guidare la tua navicella in velocità attraverso un tunnel ricco di pericoli. Riflessi veloci come un fulmine sono certamente richiesti, ma anche una buona memoria per i segnali di movimento. Il gioco si muove ad un ritmo molto veloce, ed è necessario memorizzare le sequenze di oggetti in modo da poter navigare correttamente attraverso di essi.. Non basta basarsi esclusivamente sulla coordinazione mano-occhio, in particolare nei livelli avanzati, quando la difficoltà arriva a livelli frustranti.

Fortunatamente, il gioco ha una modalità di pratica, che permette di scorrere all'infinito le parti di un livello, fino a quando non si è pronti per affrontarlo correttamente. Questa utile modalità ti dà vite infinite, e volate in essa lungo un tunnel grigio, con nessuna delle distrazioni degli sfondi che si hanno nella modalità normale. E' ben progettata, in quanto quando si sbatte contro un oggetto, il gioco vi riporta all'ultima porta che avete attraversato - c'è ne è una ad ogni incremento del 10 % per tutta la lunghezza del tunnel - il che consente di fare pratica con le parti più difficili del livello, più volte e ad un ritmo veloce, fino a farlo bene.

Una volta che sei pronto a giocare un livello attraversandolo completamente, potrai passare alla modalità normale ed immergerti nei colori. L'azione corrisponde perfettamente al ritmo drum and bass, ed è eseguita molto bene. Tanto che per la maggior parte delle sezioni è possibile utilizzare la musica, come spunto per i movimenti che la navigazione richiede, in questo tunnel ricco di pericoli. Nel terzo livello, in particolare, ci sono dei movimenti perfettamente in sequenza, in cui si vola attraverso una serie di vicoli stretti, con la musica che accompagna brillantemente, man mano che si procede. Più tardi, nello stesso livello, un effetto di backspin balbetta sullo schermo, il che richiede dei rapidissimi riflessi per navigare correttamente attraverso la sezione. Se si fa bene, il movimento e la musica si combinano perfettamente, in un modo che si può sentire distintamente. Se sbagli, non si può avvertire. Non solo perché la nave sbatte contro qualcosa, ma perché i tempi proprio non sono in armonia.

Dove le cose iniziano a mettersi male è il fatto che, nelle modalità normale, hai solo una vita. In sostanza, si deve correre perfettamente lungo il tunnel per finirlo. In questo modo si sblocca il livello successivo: un fallimento lo lascia bloccato. Mentre questo è probabilmente una necessità per impedirti di fare un blitz ed attraversare i cinque livelli di gioco, piuttosto magri, rende il gioco piuttosto frustrante quando si rimane bloccati in un livello, il che è inevitabile, se si considera l'eccessiva difficoltà di questi ultimi livelli. Sarebbe bello essere in grado di affrontare qualsiasi livello, se non altro per cambiare la colonna sonora. Tuttavia, il gioco non è stato progettato in questo modo, quindi tutto quello che puoi fare è fare pratica, con la speranza di raggiungere il livello successivo, facendo più tentativi.

Questo progetto, che richiede ostinazione, polarizza essenzialmente il gioco in qualcosa che si ama o si odia. Oppure, nel mio caso, inizia ad essere amato e quindi, in ultima analisi, odiato, per essere così difficile. Ho molto voglia di finire il gioco, ma è estremamente difficile al livello più alto, ed io semplicemente non riesco a muovere le dita abbastanza rapidamente per superarlo, nonostante un sacco di pratica. Sono sicuro che coloro che sono specializzati nei giochi hardcore, ed hanno una grande memoria e dita velocissime, probabilmente potranno ottenere una vera e propria scossa da questo titolo, sapendo che è un gioco d'élite per pochi, altamente esigente ed impegnativo da essere attraversato, ammesso che sia possibile. Ma quei mortali che non sono così veloci sul grilletto, mentre probabilmente otterranno un paio d'ore di divertimento, finiranno inevitabilmente per impantanarsi nel quarto o quinto livello, in qualcosa che alla fine è più vanificante che ospitale.

Con un paio di livelli in più, ed un livello di difficoltà meno verticale, penso che Cosmophony sarebbe stato un gioco estremamente divertente, con la maniera in cui la sua grande colonna sonora drum and bass funziona davvero bene, combinandosi con il gameplay. Ma purtroppo non è così. Così com'è, è davvero piacevole per un po', ma alla fine è troppo breve e troppo duro per essere raccomandato... a meno che non vogliate assolutamente assaporare l'idea della sfida che ho descritto sopra.

Fonte: usgamer.net

Cerca nel sito


Utenti registrati in GC Social

Ultimi 40 articoli

Tutte le recensioni

Condividi questa pagina di Game Community

Submit to DiggSubmit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Articoli pubblicati su GC Recensioni

Articoli pubblicati su GC Recensioni

GC Recensioni, ovviamente, si occupa di recensioni... in mezzo ci sono comunque altri tipi di articoli. La novità principale di questo sito del network di Game Community è il fatto che gli utenti registrati possono autopubblicare le proprie recensioni di videogiochi. Anche tu puoi essere un recensore, ma forse lo sei già!

Ultimi articoli

Written on 22/10/2016, 21:30
considerazioni-sui-giochi-che-hanno-la-modalita-multiplayer-offline-con-i-bot Nel corso dell'ultimo decennio, il mondo videoludico ha saputo offrire ai giocatori, sempre più,...
Written on 22/10/2016, 15:58
lo-sviluppatore-di-rime-afferma-di-non-avere-problemi-di-sviluppo-con-il-gioco RIME è un gioco che venne annunciato nel lontano 2013, ma da allora scomparve...
Written on 22/10/2016, 15:55
data-di-uscita-prevista-per-la-versione-ps4-di-crash-bandicoot La collezione di giochi Crash Bandicoot Remastered per PS4 potrebbe avere una data di...
Written on 22/10/2016, 15:52
la-generazione-procedurale-in-star-citizen Secondo Chris Roberts, presente al CitizenCon, il gioco ha ora un sistema completamente nuovo...
FacebookMySpaceTwitterDiggRedditNewsvineLinkedin