NOTA! Questo sito utilizza i cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Menù principale

Game Community Network

     

"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3             In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "Cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "Cristiano"? Game Community tenterà di fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. È infatti in preparazione il sito GC = Gesù Cristo, che sarà un social network per videogiocatori Cristiani. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!



Il Nuovo Nintendo 3DS

Data la notorietà della Wii U, è abbastanza facile dimenticarsi che Nintendo ha un'altra console che lavora in uno sforzo coraggioso per sostenere l'azienda. Il 3DS è in circolazione da più di tre anni e mezzo ed ha venduto la rispettabile quantità di 44 milioni di unità fino ad oggi, con un flusso costante di grandi giochi lungo la strada. Tuttavia le vendite hanno avuto un rallentamento, e non si è arrivati al successo travolgente del suo predecessore.

Molte delle 154 milioni di persone che hanno acquistato l'originale Nintendo DS sono le stesse che ora considerano gli smartphone più che sufficienti per le loro esigenze di mobile gaming. E così, con la Sony PS Vita che sta facendo poco per smentire l'idea che le console da gioco portatili non rappresentino un mercato in crescita, Nintendo sta rinnovando il 3DS nella maniera che gli riesce meglio: concentrandosi sul proprio pubblico di base. Il nuovo Nintendo 3DS - ora in Giappone ed il mese prossimo in Australia e Nuova Zelanda, e l'anno prossimo altrove - ha un processore più veloce rispetto al suo predecessore, nonché faceplate personalizzabili. Inoltre rende migliore la visione 3D, disponendo anche di un secondo stick analogico.

Il nuovo 3DS è disponibile in due nuove versioni che più o meno si differenziano solo per la loro dimensione fisica. Questo non è detto per affermare che sono identici, il nuovo 3DS XL ha un design molto simile a quello dell'esistente 3DS XL, ma fa un lavoro migliore che ne giustifica il nome. I suoi schermi sono un po' più grandi rispetto all'originale 3DS, e la progettazione fisica ha avuto un rinnovamento, spostando tutte le porte e gli interruttori dei lati del dispositivo verso il basso; ora il sistema di avverte molto più ordinato e più simmetrico. E' inoltre possibile personalizzare la console cambiando le maschere anteriori e posteriori. Parliamo un attimo di queste maschere, perché sono praticamente l'unico tentativo che Nintendo sta facendo per catturare un pubblico più vasto con questa riprogettazione. In Giappone, finora, sono stati trasmessi due spot televisivi per il nuovo 3DS. Il primo evidenzia ciascuna delle nuove caratteristiche gamer-friendly, mentre il secondo è interamente dedicato alla mostra delle maschere, completo di un aspetto e di un tema dedicato alla pop star Kyary Pamyu Pamyu di Harajuku.

Ci sono decine di opzioni disponibili, in diversi materiali e fasce di prezzo. Ho ricevuto una plastica di Yoshi a circa 15 dollari, mentre un design di legno granuloso costa circa 30 dollari. Si tratta di una mossa interessante da parte di Nintendo, una società che ha spesso cercato di aumentare l'interesse per i suoi sistemi rilasciando nuove variazioni di colore. Anche le console Xbox 360 ed il Game Boy Micro sono caratterizzate da frontalini intercambiabili, ma non hanno avuto molto successo, ma almeno in Giappone Nintendo sta facendo uno sforzo per commercializzare il tutto come una caratteristica fondamentale del nuovo 3DS. Il mio sospetto è che le entrate che arriveranno dalla vendita di questi pezzi di plastica supereranno quelle che verranno perdute dai pochi fan ossessivi, che acquistano più versioni della stessa console.

Sto usando e raccomandando il 3DS XL da oltre due anni, ma penso che la maggior parte delle persone dovrebbe questa volta scegliere il modello più piccolo. Le maschere sono fresche, gli schermi sono un buon compromesso fra nitidezza e dimesioni, e semplicemente si sente migliore come sistema portatile. Ha anche dei pulsanti colorati come un controller del SNES, il che potrebbe andare bene per qualcuno. Tuttavia cerchiamo di essere realistici: molto poco del nuovo 3DS sembra nuovo, sembra un gadget rilasciato alla fine del 2014. E' ancora fatto di plastica robusta, lo schermo ha ancora una risoluzione più bassa di una TV a definizione standard e gli interni sono ancora selvaggiamente fuori moda rispetto agli smartphone di pochi anni fa. E' un bene, quindi, che il più grande punto di forza del 3DS è che non sia uno smartphone, e che le modifiche effettuate da Nintendo siano state fatte per la cosa più importante per il quale è stato progettato, ossia giocare.

Nintendo ha messo da parte la funzione 3D con il 2DS, ma per i nuovi 3DS è realizzata meglio che mai. Con l'originale 3DS ed il 3DS LL, si dovevano fissare gli occhi su un punto o le immagini sarebbero diventate rapidamente sfuocate, ma ora la fotocamera frontale traccia la tua faccia in tandem con un sensore a infrarossi, regolando di conseguenza l'immagine sullo schermo, consentendo di avere un angolo di visuale più ampio, con lo schermo 3D efficace da 400 x 240 e da 3,88 pollici. Questo funziona meglio di quanto mi aspettassi, rende la funzione 3D facile da usare, piuttosto che un qualcosa che richiede attenzione per essere mantenuta. Significa anche che i giochi che utilizzano il giroscopio per il controllo del movimento, come Star Fox 64 o The Legend of Zelda: Ocarina of Time, sono ora veramente giocabili in 3D. Gli schermi stessi non sono notevolmente migliori in termini di qualità - per Nintendo un alta densità di pixel ed una vibrante riproduzione dei colori sono solo cose che sono successe ad altre persone - ma questo tweak rende la visualizzazione in 3D molto più piacevole da guardare in generale. Non ho praticamente mai girato il cursore 3D in basso da quando ho il nuovo 3DS, il che è un forte avvallo che posso dare.

Altri grandi cambiamenti sono l'aggiunta di alcuni pulsanti extra e di un secondo stick analogico, che Nintendo ha chiamato "C-stick", in riferimento al controller del GameCube, che è impostato per sperimentare un mini-rilancio dell'adattatore del Wii U progettato per Super Smash Bros. Tuttavia questo non è propriamente uno stick, dal momento che è molto più simile al TrackPoint a nocciolo rosso di un computer portatile ThinkPad. Il C-stick replica la funzionalità dell'ingombrante Circle Pad Pro dei modelli 3DS precedenti, vale a dire che non ha molto supporto in questo momento, al di là della dominante serie Monster Hunter di Capcom. Ho provato l'ultimo titolo di questa serie, Monster Hunter 4G, che è stato rilasciato lo stesso giorno dell'uscita del nuovo 3DS, ed è chiaro che il C-stick è stato progettato per aggiungere un controllo preciso della fotocamera in questo tipo di gioco d'azione in 3D; funziona come si poteva sperare senza aggiungere ulteriore massa al sistema. Per gli altri generi, però, non è l'ideale, e non riesco ad immaginare come possa funzionare bene con giochi come gli sparatutto in prima persona, che necessitano di un costante movimento dual-stick. Il nocciolo è troppo piccolo e rigido per azioni rapide, così mentre può essere usato abbastanza bene in Super Smash Bros., per il resto vorresti probabilmente avere ancora un controller del GameCube.

Nintendo afferma anche che le telecamere da 0,3 megapixel offrono prestazioni migliori in condizioni di scarsa luminosità. Questo è vero, ma è solo sufficiente a rendere il nuovo 3DS la seconda peggior macchina low-light del mio appartamento. L'hardware stesso non sembra essere migliorato, le nuove telecamere spesso spengono le luci in scene con illuminazione normale, il che rende questo tutt'altro che un netto miglioramento rispetto ai modelli precedenti. Parlando di illuminazione ambientale, Nintendo ha finalmente aggiunto la regolazione automatica della luminosità per il nuovo 3DS, che funziona abbastanza bene, se non ci si sta muovendo troppo in giro. Inoltre il browser è stato migliorato con la compatibilità per l'HTML 5, ma se si desidera rimuovere il filtro rigoroso di Nintendo che blocca Twitter, Facebook, Slack e praticamente qualsiasi sito che permetta di comunicare per mezzo di Internet, dovete pagare 30 ¥ (30 centesimi) con la vostra carta di credito, come una formalità per verificare la vostra età. A questo punto bisogna chiedersi perché si vuol navigare in Internet con un 3DS, in primo luogo.

Oltre al browser, il software non è stato cambiato molto. Un recente aggiornamento del firmware consente di acquistare e scaricare i temi per il sistema operativo, con la maggior parte delle maschere del nuovo 3DS che hanno il loro tema software da abbinare. Sempre in tema di sfruttamento di nuovi modi per guadagnare, Nintendo ha implementato un lettore NFC che lavorerà con Skylanders per le figurine Amiibo della società, che verranno rilasciate entro la fine dell'anno. Se state pensando che la maggior parte di queste caratteristiche vanno dall'insignificante alla lunga attesa, avete ragione. In termini di hardware puro, il nuovo 3DS è uno scherzo accanto a qualsiasi smartphone di fascia media di questi giorni. (Questo vale anche per la più potente PS Vita.) Tuttavia niente di tutto questo è rilevante dal punto di vista del gioco vero e proprio, di natura portatile.

Nintendo offre un'eccellente libreria di giochi, profonda e coinvolgente, ed anche titoli impressionanti che, per la maggior parte, non potrebbero funzionare su uno smartphone. Si paga molto di più per giochi del calibro di The Legend of Zelda: A Link Between Worlds, Mario Kart 7 e Tomodachi, rispetto a qualunque gioco per smartphone, e si possono anche acquistare su supporti fisici. Non tutti possono apprezzare la differenza di esperienza che si ha pagando oltre 30 dollari per giocare ad un gioco Nintendo su una macchina da gioco portatile dedicata, con pulsanti fisici. Vale la pena possedere il 3DS per lo stesso motivo che riguarda la Wii U: la sua libreria software è guidata da Nintendo, uno degli sviluppatori più consistenti e di talento di tutto il mondo. Non c'è dubbio che gli smartphone abbiano preso una grossa fetta di base degli utenti DS, ma tutto ciò dimostra che un sacco di gente ha acquistato il DS, perché c'era da prima che esistessero quelli che oggi chiameremmo giochi in stile smartphone. Nel 2014, molti giochi per smartphone sono fantastici, ma pochi di essi sono videogiochi tradizionali. E se ti piacciono i giochi tradizionali, dovresti assolutamente possedere un 3DS.

Questo è davvero tutto quanto c'è in tavola. Se siete favorevoli ad una macchina portatile economica, per giocare a Mario Kart, Super Smash Bros., The Legend of Zelda e ad un sacco di altri ottimi giochi, probabilmente possedete già un 3DS. Se non l'avete, è necessario attendere che questo nuovo modello sbarchi nel vostro Paese. In ogni caso, vale comunque l'aggiornamento al nuovo 3DS. Non ho idea del perché Nintendo sembri felice di rinunciare a una stagione di festa nei suoi più grandi mercati, non rilasciando i nuovi 3DS negli Stati Uniti e in Europa fino al prossimo anno, ma questo è il miglior 3DS, e vale la pena aspettare.

Fonte: theverge.com

Cerca nel sito


Utenti registrati in GC Social

Ultimi 40 articoli

Tutte le recensioni

Condividi questa pagina di Game Community

Submit to DiggSubmit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Articoli pubblicati su GC Recensioni

Articoli pubblicati su GC Recensioni

GC Recensioni, ovviamente, si occupa di recensioni... in mezzo ci sono comunque altri tipi di articoli. La novità principale di questo sito del network di Game Community è il fatto che gli utenti registrati possono autopubblicare le proprie recensioni di videogiochi. Anche tu puoi essere un recensore, ma forse lo sei già!

Ultimi articoli

Written on 22/10/2016, 21:30
considerazioni-sui-giochi-che-hanno-la-modalita-multiplayer-offline-con-i-bot Nel corso dell'ultimo decennio, il mondo videoludico ha saputo offrire ai giocatori, sempre più,...
Written on 22/10/2016, 15:58
lo-sviluppatore-di-rime-afferma-di-non-avere-problemi-di-sviluppo-con-il-gioco RIME è un gioco che venne annunciato nel lontano 2013, ma da allora scomparve...
Written on 22/10/2016, 15:55
data-di-uscita-prevista-per-la-versione-ps4-di-crash-bandicoot La collezione di giochi Crash Bandicoot Remastered per PS4 potrebbe avere una data di...
Written on 22/10/2016, 15:52
la-generazione-procedurale-in-star-citizen Secondo Chris Roberts, presente al CitizenCon, il gioco ha ora un sistema completamente nuovo...
FacebookMySpaceTwitterDiggRedditNewsvineLinkedin